Home Sport Il magnifico Mbappe guida il dispendioso PSG oltre lo stanco Real Madrid...

Il magnifico Mbappe guida il dispendioso PSG oltre lo stanco Real Madrid nella gara d’esordio della UEFA Champions League

77
0

PARIGI — Il Paris Saint-Germain ha tirato fuori il primo sangue nell’andata degli ottavi di UEFA Champions League contro il Real Madrid martedì grazie alla vittoria nel finale di Kylian Mbappe al Parc des Princes a pochi secondi dalla fine.

Proprio quando sembrava che la vittoria fosse sfuggita agli uomini di Mauricio Pochettino quando Thibaut Courtois ha parato il rigore di Lionel Messi, il sostituto Neymar ha portato in vantaggio la superstar francese per un drammatico gol nel finale che mette Les Parisiens al posto di guida in vista del ritorno del Real Madrid.

Nel complesso, anche il PSG ha avuto un buon valore per il suo successo in una serata in cui la capolista della Ligue 1 ha creato occasioni dopo occasioni solo per trovare un nazionale belga ispirato tra i bastoni per il Real o uno spreco di Angel Di Maria nel primo tempo.

Mbappe è stato una minaccia costante per la difesa spagnola con Dani Carvajal che ha subito un pestaggio selvaggio per mano del 23enne e dell’eccellente Nuno Mendes quando si è spinto in avanti da terzino sinistro per supportare l’attacco.

Pochettino ha espulso la sua squadra con uno scopo e la stampa del primo tempo è stata sorprendentemente buona considerando quanto sono state pedonali molte delle loro prestazioni nazionali finora in questa stagione, ma con Danilo Pereira e Leandro Paredes che hanno interrotto da centrocampo, i creatori del PSG sono stati in grado di devastare.

Vedi anche:  Jose Mourinho espulso nei tempi di recupero mentre la Roma evita per un soffio la sconfitta contro l'Hellas Verona

Per quanto Mbappe, Messi, Di Maria, Mendes, Achraf Hakimi e Marco Verratti siano stati in grado di creare, però, sembrava che il gol non arrivasse e che il piano di gioco a reti inviolate di Carlo Ancelotti stesse per venire fuori – – fino al battito del cicalino.

Arriva l’ora, arriva l’uomo: Mbappe ha consegnato nel modo decisivo che il clamore pre-partita aveva reso inevitabile visto il braccio di ferro tra le due squadre sul suo futuro e il PSG può ora vantare un efficiente vantaggio di 1-0 davanti a il ritorno del Santiago Bernabeu.

“Volevamo essere pronti per questa grande serata europea”, ha detto Mbappé dopo il fischio finale. “Queste sono le partite in cui tutti sogniamo di giocare. Volevamo vincerla e i tifosi ci hanno spinto”.

Il suo gol vincente al 93′ è stato l’ultimo gol del PSG in Champions League dall’aprile 2013, quando Blaise Matuidi (93 minuti e 44 secondi) ha segnato contro il Barcellona. secondo Opta. Sette degli ultimi 12 gol di Mbappe segnati nelle competizioni sono arrivati ​​nel secondo tempo, incluso un vincitore nei tempi di recupero contro lo Stade Rennais nel fine settimana.

C’è ancora del lavoro da fare in Spagna e la squadra della capitale francese dovrà essere altrettanto brava, se non migliore, ma ha alzato il tiro quando contava e ha dimostrato che questo gruppo di giocatori non dovrebbe essere escluso dalla contesa della Champions League.

Il Real ha a malapena radunato un tentativo in porta e mentre il PSG è stato uno spreco, ha creato in abbondanza mentre i loro avversari sembravano stanchi e in ogni parte una squadra costruita attorno a veterani e stelle anziane che hanno visto i loro giorni migliori.

Vedi anche:  Pronostici Manchester City vs Liverpool, quote: gli esperti scelgono la resa dei conti in testa alla classifica della Premier League

Molte cose possono cambiare da qui al ritorno, ma questa è una grande opportunità per Pochettino e i suoi giocatori di andare a Madrid e produrre lo stesso tipo di prestazione che abbiamo visto la scorsa stagione quando il Barcellona è stato spazzato via al Camp Nou.

La speculazione su Mbappe e sul suo futuro non andrà via, ma questo risultato ha dimostrato il suo valore per i suoi attuali datori di lavoro e il suo potenziale valore per i suoi corteggiatori di lunga data, che non cambierà fino a quando non prenderà una decisione definitiva sul suo prossimo passo.

“Voglio concentrarmi sul mio calcio”, ha detto. “Ci sono molte cose che vengono dette. Tutti sanno un po’ di tutto e parlano per niente. Ero concentrato sull’aiutare la squadra e sono davvero concentrato e felice con il PSG. Non ci voleva una partita contro il Real per saperlo Sono in una delle migliori squadre del mondo”.

Ora il PSG deve prepararsi per la gara di ritorno (9 marzo | CBS e Paramount+) con metà del lavoro fatto ma un Real migliorato senza dubbio lo attenderà il mese prossimo quando cercherà di prenotare il suo posto per i quarti di finale con Mbapp pronto a mettere in un’altra prestazione di dichiarazione .

Articolo precedenteInter vs Liverpool: live streaming Champions League, canale TV, come guardare online, notizie, quote, tempo
Articolo successivoSegno misto a Wall Street dopo l’avvertimento della Fed di un “presto” aumento dei tassi