Home Economia Il governo vieterà alle banche e alle società energetiche di trasferire le...

Il governo vieterà alle banche e alle società energetiche di trasferire le nuove tasse ai propri clienti

114
0

Il Ministro delle Finanze e della Pubblica Amministrazione, Maria Gesù Monterolo ha assicurato le nuove imposte straordinarie su energia e banche non possono essere trasferiti sui prezzi finali pagati dai clienti di queste entità.

“Lo prevediamo Sarà vietata la ripercussione di questa tassa sul prezzo finale che i cittadini sopportano”, ha detto Montero nel programma ‘Hoy por Hoy’ su Cadena SER. Parimenti, il capo del Tesoro ha assicurato che “La CNMC sarà attrezzata per monitorare e, se del caso, applicare sanzioni se una società si discosta dalla legge, quindi la norma lo avrà già implicito“.

Le nuove tasse sono state annunciate dal Presidente del Governo, Pedro Sánchez, nel suo discorso di apertura al Dibattito sullo Stato della Nazione. Il leader della coalizione Esecutivo ha spiegato che queste tariffe sono destinate a raccogliere 1.500 milioni di euro dalle banche nei prossimi due annimentre la cifra ammonta a 2.000 milioni di euro nel caso delle società energetiche per lo stesso periodo di tempo. “Questo governo non tollererà che ci siano aziende o privati ​​che approfittino della crisi a spese della maggioranza”assicurò Sánchez con enfasi.

Vedi anche:  Boeing perde 1.242 milioni nel trimestre, più del previsto dal consenso

“Che chi guadagna di più sia chi contribuisce di più alle azioni ordinarie affinché la popolazione più vulnerabile non debba soffrire, come è successo nelle precedenti crisi finanziarie quando il PP era al governo”, ha sottolineato il ministro delle Finanze .

In risposta alle domande di Àngels Barceló, ha affermato Montero sentirsi “soddisfatto” dell’andamento del dibattito al Congresso, poiché “la preoccupazione dei cittadini è stata posta al centro della politica”. Lo ha inoltre assicurato il ministro non c’è divisione nella coalizione sulle questioni sociali poiché i partner potrebbero “non essere d’accordo su questioni tangenziali, ma sull’agenda sociale siamo sempre stati d’accordo”. “Non c’è stato nessun tipo di dibattito sui provvedimenti che dovevano passare al Dibattito sullo Stato della Nazione”, ha aggiunto l’andaluso, il quale ha anche fatto notare che i nuovi provvedimenti “sono del Governo”, non di uno o l’altra parte.

Vedi anche:  L'Ibex 35 sconta la vittoria parziale di Macron in Francia con molti fronti aperti

Infine, il socialista ha criticato che l’opposizione non vuole dire “da che parte sta”, così come la sua insistenza nell’affermare che le nuove tasse finiranno per essere trasferite ai cittadini quando la norma non lo consentirà. D’altronde Montero ha richiamato anche le parole del vicepresidente di Iberdrola, l’ex leader del PSOE Antonio Carmona, che ha criticato le tasse perché le compagnie energetiche “non hanno più tanti vantaggi”, e ha detto che riguarderà solo le compagnie del gas e del petrolio. Il capo del Tesoro ha dichiarato di non sapere “dove prenderà” Iberdrola che non la riguarderà, poiché l’azienda è un’azienda energetica.

Articolo precedenteCade per Hong Kong in una giornata di rialzi in Asia
Articolo successivoGli occhi non si ritirano