Home Economia Il dollaro torna in carica nei confronti dell’euro, che mette in pericolo...

Il dollaro torna in carica nei confronti dell’euro, che mette in pericolo il minimo del 2017

96
0

Il dollaro è tornato in carica contro tutti i suoi rivali a ritmo di una nuova ondata di panico sui mercati che ha punito ancora una volta duramente gli asset rischiosi, in particolare i titoli tecnologici e le criptovalute. Gli investitori si rifugiano nel ‘biglietto verde’che ha significato nuovi massimi quinquennali per la valuta nei confronti della sua controparte europea, che ha perso 1,04 dollari e Minaccia seriamente $ 1,0340, 3 gennaio 2017 basso e l’ultimo baluardo prima della parità euro/dollaro, secondo numerosi analisti.

I dati sull’inflazione negli Stati Uniti per aprile sono risultati superiori alle attese mercoledì. Nonostante l’indice generale sia leggermente sceso, l’inflazione core, che esclude cibo ed energia, è salita al 6,2%, “che ancora una volta ha sollevato allarmi nei mercati”, afferma Adrián Aquaro, analista del Trader College.

Vedi anche:  Wall Street chiude una sessione ribassista con la peggiore settimana al Nasdaq dal 2020

Il dollaro è sceso bruscamente pochi minuti dopo che questi dati erano noti, ma nel bel mezzo della sessione americana ha ripreso la sua precedente tendenza al rialzo, per parcheggiare appena sopra 1,0500 contro l’euro, e il raggiungimento di nuovi massimi da due anni contro la sterlina britannica. Questo giovedì, la valuta statunitense è avanzata nei confronti dell’euro a una nuova pietra miliare da gennaio 2017, a $ 1,0388 e contro la sterlina a $ 1,2180. L’analisi tecnica dell’euro/dollaro rimane invariata, ma i minimi di gennaio 2017 sembrano più vulnerabili che mai.

D’altra parte, la Banca centrale europea (BCE) ha dato segnali che cercherà di aumentare il tasso di interesse a luglio, cosa che fino a poco tempo fa era stata negata dalla sua presidente, Christine Lagarde. “In ogni caso, se il dollaro mantiene questa forza, l’euro potrà fare poco per rimanere sui livelli attuali e andrà a cercare i minimi del 2017 a 1,0340 dollari”, spiega Aquaro.

Vedi anche:  Il mercato ribassista si fa sentire su BlackRock, che guadagna il 22% in meno nel trimestre

“Con questo scenario, tutto è dato perché il dollaro continui ad avanzare senza pause. Potrebbe subire correzioni al ribasso, cosa che ci si aspetterebbe in alcuni dei suoi cross, che appaiono estremamente ipervenduti, ma il suo trend rialzista rimane intatto e lo farà fintanto che le attuali condizioni di inflazione e rialzo dei tassi di interesse non cambieranno continuamente”, aggiunge, esperto del Trader College.

Articolo precedenteACS aumenta il suo profitto del 59,7% nel primo trimestre a 136 milioni
Articolo successivoPerché le zanzare pungono alcune persone più di altre? Queste sono le ragioni