Home Economia Il dollaro dà una pausa allo yen che si ritira dai minimi...

Il dollaro dà una pausa allo yen che si ritira dai minimi di 20 anni; l’euro, in attesa della BCE

69
0

Scende per il dollaro questo giovedì, al ritmo del calo dei rendimenti obbligazionari nonostante la lettura brutale dell’inflazione, che dà una pausa al resto delle valute, in particolare allo yen, che recupera dai minimi di 20 anni contro la valuta statunitense Mercoledì a $ 126,31, non si vedeva da maggio 2002.

Gli esperti indicano che la correzione del “biglietto verde” potrebbe avere a che fare anche con il riduzione del rischio per gli investitori in vista del lungo weekend di Pasqua. Tuttavia, sottolineano anche che la divergenza nelle prospettive di politica monetaria della Federal Reserve statunitense (Fed) e della Bank of Japan, determinata a mantenere il proprio stimolo all’economia, poiché la pressione dei prezzi non stringe l’economia giapponese , aggiungerà carburante al fuoco ribassista dello yen.

Vedi anche:  Álvarez-Pallete chiede di conoscere "il valore dei nostri dati": "Se no, è vassallaggio digitale"

Un’altra banca centrale che è riluttante ad aderire alla rapida normalizzazione monetaria della maggior parte delle autorità di vigilanza del mondo è la Banca centrale europea (BCE), che terrà la sua riunione di aprile giovedì. Il consenso degli analisti consultati da ‘Bolsamanía’ se lo aspetta l’entità è più aggressiva nella sua dichiarazione di politica monetaria e successivo discorso di Lagarde. Sebbene non si preveda l’annuncio di una decisione dopo l’incontro di giovedì, gli esperti indicano che la BCE sarà più energica nell’annunciare la fine degli acquisti nel terzo trimestre e anche con l’inizio degli aumenti dei tassi entro la fine dell’anno.

Quanto all’euro, lascia i rally sopra $ 1,09 dopo un rally appena sopra l’area di 1,0800 e il supporto della linea di tendenza bassa del 2017. “Una rottura al di sotto dei minimi di marzo segnala la possibilità di un passaggio ai minimi del 2020 a 1,0635. La resistenza rimane a 50 giorni SMA, così come il massimo di questo mese di 1,1185”, afferma Michael Hewson, capo di ricerca presso CMC Markets.

Vedi anche:  Bullard (Saint Louis Fed) ritiene che i tassi dovrebbero salire al 3% nel 2022

L’esperto sottolinea anche che l’analisi tecnica del dollaro/yen lo indica La mossa di ieri potrebbe essere dovuta a una breve strettae “se non tiene al di sopra di ¥ 126,00, potrebbe essere attivato un calo a ¥ 121,30/40 se si rompe al di sotto di ¥ 124,70”.

Articolo precedenteGli esperti fuggono dalle borse europee: “Al momento l’investimento, quello giusto”
Articolo successivoLo Ibex si misura con la resistenza di 8.640 punti, molto pendente dalla BCE