Home Economia Il cupo avvertimento di Cramer contro i valori di digitalizzazione: “Pensa due...

Il cupo avvertimento di Cramer contro i valori di digitalizzazione: “Pensa due volte”

178
0

Il popolare investitore Jim Cramer ha consigliato agli investitori di farlo ci penseranno due volte prima di investire in azioni di digitalizzazione mentre la possibilità di una recessione incombe sul mercato.

“Non puoi giustificare il loro possesso se non ci credi la Federal Reserve batter√† rapidamente l’inflazione senza dover fare molto di pi√Ļ per danneggiare l’economia. Penso che sia una possibilit√† reale, ma non vorrei scommetterci avendo troppe societ√† di servizi”, ha detto nella sua sezione “Mad Money” di “CNBC”.

I commenti del presentatore arrivano dopo che tutti e tre i principali indici hanno registrato lievi ribassi mercoledì poiché gli investitori continuano a temere la possibilità di un rallentamento economico.

Cramer ha detto che mentre la digitalizzazione √® inevitabile e l’attuale turbolenza che sta affrontando l’economia non √® della stessa entit√† del crollo delle dot-comuna recessione potrebbe infliggere un duro colpo al settore.

Vedi anche:  Bruxelles concede a Slovacchia e Ungheria due anni per rispettare l'embargo sul greggio russo

“Se l’economia entra in una vera recessione – intendo una grande caduta in picchiata dalla stagflazione – il gruppo di potenziali clienti sar√† effettivamente ridotto. I digitalizzatori non saranno in grado di fare tanti soldi se i loro clienti sono a corto di contanti”, ha affermato.

Cramer ha aggiunto che anche un mercato IPO congelato potrebbe causare “gravi carenze”.

“No ci saranno abbastanza nuovi clienti, molti di quelli esistenti non avranno abbastanza soldi E ci sono troppi concorrenti in questo spazio che combattono, forse, per una torta sempre pi√Ļ piccola”, ha previsto.

Articolo precedenteLa domanda non √® pi√Ļ se la BCE aumenter√† i tassi a luglio e settembre, ma di quanto
Articolo successivoQuali dispositivi influenzer√† il nuovo caricabatterie universale dell’UE a partire dal 2024?