Home Economia Il CPI statunitense ei risultati, principali riferimenti per la prossima settimana

Il CPI statunitense ei risultati, principali riferimenti per la prossima settimana

301
0

In un contesto caratterizzato dal ritiro monetario delle banche centrali di fronte alla persistente inflazione su entrambe le sponde dell’Atlantico, il CPI per gennaio negli Stati Uniti e il risultati aziendali segnerà le novità del mercato azionario per la prossima settimana.

Inoltre saranno importanti anche la produzione industriale e il CPI pubblicato in Germania; la bilancia commerciale statunitense, l’indice di fiducia dell’Università del Michigan e il Caixin PMI di gennaio in Cina.

Per quanto riguarda i dati contabili, ArcelorMittal, Solaria, Mapfre, Siemens Energy, L’Oréal, Société Générale, Walt Disney, Pfizer, PepsiCo, Coca-Cola o Twitter saranno alcune delle multinazionali che riferiranno sull’evoluzione dei loro account.

Descriviamo, di seguito, tutti questi appuntamenti:

LUNEDI’ 7 FEBBRAIO:

– PMI Caixin Composite gennaio Cina.

– Produzione industriale dicembre Germania.

– Credito al consumo dicembre Stati Uniti.

Vedi anche:  S&P abbassa il rating del debito russo a "CCC-" e avverte che potrebbe ulteriormente declassarlo

– Dividendo Catalana Occidente (data di sconto): 0,1667 euro lordi per azione.

– Risultati logistici, Hasbro, Amgen.

MARTEDI’ 8 FEBBRAIO:

– Bilancia commerciale dicembre Francia.

– Vendite al dettaglio dicembre Italia.

– Bilancia commerciale degli Stati Uniti per dicembre.

– Risultati Solaria, BNP Paribas, BP, TUI, Iveco, Pfizer, S&P Global.

MERCOLEDI’ 9 FEBBRAIO:

– Decisione sui tassi Reserve Bank of India.

– Bilancia commerciale dicembre Germania.

– Esportazioni e importazioni Dicembre Germania.

– Produzione industriale Dicembre Italia.

– Rimanenze settimanali di greggio e distillati AIE.

– Rimanenze all’ingrosso a fine dicembre negli Stati Uniti.

– Dividendo Catalana Occidente (data di pagamento): 0,1667 euro lordi per azione.

– Risultati Aedas, Aegon, Adyen, Amundi, Deutsche Boerse, Siemens Energy, GlaxoSmithKline, L’Oréal, Yum!, Walt Disney, Motorola.

GIOVEDI’ 10 FEBBRAIO:

Vedi anche:  Duro Felguera vola in borsa dopo aver vinto un contratto da 100 milioni di euro

– CPI gennaio Stati Uniti.

– Saldo mensile di bilancio gennaio Stati Uniti.

– Richieste settimanali di disoccupazione negli Stati Uniti.

– Risultati Mapfre, ArcelorMittal, Siemens, Pernord Ricard, TotalEnergies, Société Générale, Credit Suisse, Credit Agricole, Vestas Wind Systems, Linde, Unilever, Heineken, AstraZeneca, Euronext, PepsiCo, Moody’s, Philip Morris, Coca-Cola, Kellogg, Twitter .

VENERDÌ 11 FEBBRAIO:

– Vacanze in Giappone.

– CPI gennaio fine Germania.

– PIL del quarto trimestre preliminare nel Regno Unito.

– Bilancia commerciale dicembre Regno Unito.

– Fiducia dei consumatori Università del Michigan febbraio preliminare Stati Uniti.

– Rapporto sulla politica monetaria della Federal Reserve.

– Dividendo Vidrala (data di sconto): 0,843 euro lordi per azione.

– Risultati Volvo, British American Tobacco, Under Armour.

Articolo precedenteInter-Milan: due decisioni arbitrali chiave mettono in luce Rossoneri, vittoria rimonta di Olivier Giroud
Articolo successivoJuventus-Hellas Verona in diretta streaming: come vedere il possibile esordio di Dušan Vlahović, canale tv, tempo, quote