Home Salute Il capo dell’OMS attiva l’allerta internazionale per il vaiolo delle scimmie

Il capo dell’OMS attiva l’allerta internazionale per il vaiolo delle scimmie

110
0

L’amministratore delegato del Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Tedros Adhanom Ghebreyesus, dichiarato questo sabato alto livello di allerta per affrontare il epidemico di virus di vaiolo delle scimmie. Consideralo un emergenza di salute pubblica internazionalenonostante il comitato di esperti incaricato di valutare la crisi di questo malattia contagiosa ancora non si raggiunge un consenso per attivare l’allarme.

Il capo dell’Oms ha preso la decisione con i numeri alla mano: sono già stati rilevati più di 16.000 casi in 75 paesi. Nell’ultimo mese, da quando il comitato di esperti ha studiato l’evoluzione dell’epidemia, il numero di casi si è moltiplicato per quattro.

Poche modalità di trasmissione dati

“Noi abbiamo un scoppio che si è diffuso rapidamente in tutto il mondo attraverso nuove modalità di trasmissionedi cui sappiamo molto poco e che soddisfa i criteri del Regolamento Sanitario Internazionale“, ha sostenuto in un’apparizione iniziata con più di un’ora di ritardo.

Riguardo a rischio di diffusione del vaiolo delle scimmie, Ghebreyesus ha affermato che è “moderato a livello globale e in tutte le regioni”. L’eccezione è il Unione europeadove sono stati registrati più casi e dove il rischio rimane “alto”.

Cosa significa dichiarare un’emergenza sanitaria internazionale?

Giovedì è iniziata la commissione del gruppo di esperti e quel giorno erano già divisi sull’emanazione o meno del livello massimo di allerta. Ghebreyesus ha invece espresso “preoccupazione” per l’aumento dei casi. La misura conferisce all’OMS poteri sulla scena internazionale e le sue raccomandazioni saranno obbligatorie per i paesi membri. In tal senso, ha chiesto che si segua il protocollo di contenimento stabilito per questo tipo di emergenza. “Con gli strumenti che abbiamo ora, possiamo fermare la trasmissione e controllare questo focolaio”, ha affermato.

Vedi anche:  La fine della maschera scatena malattie infettive

È la settima volta che l’OMS dichiara questo tipo di allerta, un meccanismo che è stato istituito nel 2005. È stato attivato nel 2009 per l’influenza A, per l’Ebola nel 2014 e 2018, per la poliomielite nel 2014 e per il virus Zika nel 2017. Nel 2020 è arrivato il covid, un’allerta che è ancora in vigore. Ora, per la prima volta, il mondo sta vivendo due emergenze sanitarie internazionali.

Profilo dei casi positivi

Il capo dell’Oms ha chiarito che, “per il momento, si tratta di un focolaio che si concentra nel mezzo Uomo giovani che mantengono relazioni omosessualisoprattutto con più partner.” Monkeypox non è un malattia sessualmente trasmissibile, per il quale ha ricordato che “lo stigma e la discriminazione sono pericolosi come qualsiasi virus”. Allo stesso modo, ha invitato le organizzazioni della società civile a lavorare contro questo flagello.

Vedi anche:  La Spagna non avanza nel diritto all'oblio dei pazienti che hanno vinto il cancro

aumento insolito

Alla prima riunione di esperti, tenutasi il 23 giugno, la maggior parte di loro ha raccomandato di farlo Ghebreyesus non decretare un’emergenza sanitaria di portata internazionale. Ai primi di maggio, l’a aumento insolito di casi al di fuori dei paesi di Africa centrale e occidentaledove il virus è endemico, e ha cominciato a diffondersi in tutto il mondo, ma con un alto numero di contagi in Europa.

Spagna è il paese più colpito, con 3.500 casi e una crescita di circa cento nuovi positivi giornalieri. Germania Y Regno Unito accumulare quasi 3.000 positivi ciascuno e Stati Uniti d’America è vicino a quel numero. Brasilecon quasi 700 diagnosi, è il Paese dell’emisfero australe dove il virus circola di più.

Il vaiolo delle scimmie – rilevato per la prima volta nell’uomo nel 1970 – è meno pericoloso e contagioso del suo cugino vaiolo, eradicato nel 1980. Venerdì, il Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha raccomandato di estendere l’uso di un vaccino contro questa malattia contagiosa per combattere la diffusione del vaiolo delle scimmie, che è già utilizzato in diversi paesi.

Articolo precedenteAsporto Barcellona-Real Madrid: il gol di Raphiha decide El Clasico all’Allegiant Stadium di Las Vegas
Articolo successivoChe cos’è un’emergenza sanitaria internazionale e quali sono le sue conseguenze?