Home Sport Il Benfica consolida lo status di Cenerentola in Champions League dopo la...

Il Benfica consolida lo status di Cenerentola in Champions League dopo la straordinaria vittoria sconvolta dall’esclusione contro l’Ajax

59
0

L’SL Benfica è il nome a sorpresa nel sorteggio dei quarti di finale di UEFA Champions League dopo aver eliminato l’AFC Ajax per 2-1 complessivo dopo che Darwin Nunez si è assicurato la vittoria per 1-0 alla Johan Cruyff Arena martedì contro ogni pronostico.

Gli uomini di Erik ten Hag avevano l’ambizione di avanzare a spese degli avversari portoghesi, ma il modo di attaccare implacabile che ci si aspettava non si è mai concretizzato poiché la squadra di Nelson Verissimo ha limitato i padroni di casa a due soli tiri in porta e ha segnato con il loro unico sforzo.

Sebastien Haller aveva segnato su entrambe le estremità a Lisbona quando Dusan Tadic e Roman Yaremchuk hanno segnato anche all’Estadio da Luz in un’andata divertente e aperta, solo per le possibilità offensive che la seconda volta sono state utili quando il Benfica ha tenuto a bada l’Ajax brillantemente.

Nicolas Otamendi si è scrollato di dosso un colpo alla caviglia al compagno di squadra Jan Vertonghen, diplomato al Toekomst, al suo ritorno nella capitale olandese, mentre Alex Grimaldo si è fatto avanti brillantemente sulla sinistra e ha segnato l’unico gol della partita a 13 minuti dalla fine con un perfetto calcio piazzato sulla testa di Nunez .

Il nazionale uruguaiano è ora solo secondo ai cinque gol di Nuno Gomes nel 1998-99 come miglior marcatore del Benfica in una sola stagione in Champions League nell’era moderna dopo aver ottenuto il suo quarto qui, il che indica un risultato straordinario simile a quello dell’FC Porto che ha eliminato la Juventus per raggiungere i quarti di finale della scorsa stagione.

Vedi anche:  Inter-Juventus quote, scelte, come guardare, live streaming: pronostici finale Coppa Italia 2022

Desideri una copertura ancora maggiore del gioco mondiale? Ascolta sotto e segui ¡Qué Golazo! Un podcast di calcio quotidiano della CBS dove ti portiamo oltre il campo e in giro per il mondo per commenti, anteprime, riepiloghi e altro ancora.

È stato un pugno in ritardo e uno che gli Aguias avevano giocato praticamente per tutta la partita e hanno tirato fuori abilmente per assicurarsi un posto inaspettato negli otto finali di Champions League per aggiungere il proprio pedigree di due titoli storici al mix.

È la prima volta dal 2016 che il Benfica raggiunge i quarti di finale e quella partita contro il Bayern Monaco è stata la 18esima volta che la potenza portoghese è arrivata così lontano fino ad ora con i 100 anni di maledizione di Bela Guttmann del 1962 ancora forte.

Gli uomini di Verissimo saranno apprezzati da quasi tutte le squadre rimaste nel sorteggio, ma si sono dimostrati capaci di ribaltare il carrello delle mele nella fase a gironi avanzando davanti al Barcellona e di nuovo eliminando questa squadra dell’Ajax, che vuol dire che lo faranno non trovi un altro modo?

Vedi anche:  Jesse Marsch ingaggiato dal Leeds United per sostituire Marcelo Bielsa come capo allenatore, pronto per la "grande sfida"

Nel frattempo, per Ten Hag e i suoi giocatori, il sogno di un’altra lunga corsa in Champions League è finito e ora ci sarà la consapevolezza che per molti questa potrebbe essere stata l’ultima possibilità di raggiungere le fasi finali con il talismanico regista Dusan Tadic tra quelli stelle insolite che invecchiano.

I segnali di avvertimento ci sono stati nelle settimane tra la prima e la seconda tappa e forse la forma poco convincente dell’Ajax ha mostrato al Benfica la strada per superarli, ma non si può sottovalutare la delusione provata per come il loro attacco è stato sventato.

Haller sarà particolarmente devastato poiché i suoi 11 gol lo rendono il primo giocatore a raggiungere quel record senza raggiungere i quarti di finale, mentre l’Ajax dovrebbe essere preoccupato dal fatto che non ha vinto nelle ultime nove partite casalinghe a eliminazione diretta di Champions League.

Il Benfica merita i suoi ultimi otto posti in base al secondo tempo in casa e ai 90 minuti interi ad Amsterdam, ma ci saranno pochi pareggi vincibili da qui e potrebbe essere una sfida mantenere le cose rispettabili contro coloro che hanno si è rivelato più prolifico dell’Ajax.

Articolo precedenteArsenal-Liverpool: streaming live della Premier League, canale TV, come guardare online, quote, ora di inizio
Articolo successivoHong Kong Super rimbalzo del 9% sul supporto per le azioni cinesi quotate negli Stati Uniti