Home Economia I rendimenti obbligazionari salgono alle stelle e il Nasdaq guida le vendite...

I rendimenti obbligazionari salgono alle stelle e il Nasdaq guida le vendite di Wall Street

58
0

Wall Street La seconda settimana di aprile inizia con un calo significativo di tutti i suoi indici (Dow Jones: -1,19%; S&P 500: -1,69%; Nasdaq: -2,18%) e con l’attenzione alle prestazioni del buoni del Tesoro Gli americani. Il rendimento del titolo a 10 anni sale al 2,76% e si sta rapidamente dirigendo verso il 3%, mentre i rendimenti sui benchmark a 5 anni e 30 anni rimangono invertiti, il che incide principalmente sul nasdaql’indice tecnologico.

I titoli stanno anticipando a minore crescita economica negli Stati Uniti, a causa dell’elevata inflazione che si è stabilizzata nell’economia americana. Questo ha costretto il Riserva Federale (Fed) modificare la propria politica monetaria pro-stimolo.

Diversi membri della banca centrale e del verbale dell’ultima riunione della banca centrale ha mostrato la scorsa settimana che la Fed aumenterà i tassi di 50 punti base durante i prossimi due incontrie inizierà ridurre il suo saldo patrimoniale di circa $ 95 miliardi al mese Da maggio.

Il mercato prevede già che i tassi di interesse finiranno l’anno Livelli del 2%-2,5%., che, insieme alla riduzione del saldo, porrà la politica monetaria in una posizione neutra o quasi restrittiva per la crescita. La Fed ha una missione difficile davanti a sé, poiché alzare i tassi per contenere l’inflazione può fare ben poco per risolvere i due principali problemi del mercato: il guerra in ucraina e il politica di ‘tolleranza zero’ con il Covid in Cina.

Queste due variabili, che sono al di fuori del controllo del alimentatoessi saranno fattori determinanti per la direzione dell’inflazione nel 2022, che è diventata la principale variabile che gli investitori guarderanno nei prossimi mesi. Così, il Dati CPI che viene pubblicato questo martedì sarà vitale per gli indici. Il consenso prevede a aumento mensile del prezzo dell’1,2%fino al 8,5% anno su anno.

Vedi anche:  Il grafico bitcoin si schiarisce: solo sopra i 46.000$ avremo una cifra indietro

PROBLEMI PER LA TECNOLOGIA

“Il inversione del flusso di fondi – dall’iniezione al drenaggio – dalla Fed cambia molte cose e il mercato ha già cominciato a notarlo. Così come percepisce il cambiamento di tono dei macro indicatori, sebbene sia ancora alquanto incipiente. e la parte superiore premio di rischio per l’invasione dell’Ucraina e il aggravamento dell’inflazione derivato da esso”, spiegano da Bankinter.

“Lo spread americano 2-10 anni è il riferimento da monitorare perché gioca già con il rischio: entra ed esce in negativo a seconda del tono della seduta, trasmettendo l’avvertimento che il contesto potrebbe cambiare quando si tratta del ciclo economico“, aggiungono questi esperti.

In questo scenario, i valori che stanno soffrendo di più in borsa sono quelli legati alla crescita, e soprattutto il tecnologia. L’aumento dei rendimenti obbligazionari influisce sulla loro valutazione a lungo termine, quindi le “mani forti” stanno scommettendo valori difensivi e associato a materiali grezzi. Gli investitori non dovrebbero fidarsi del recente recupero delle borsehanno avvertito gli strateghi della Bank of America.

LA RUSSIA SI CONCENTRA SUI DOMBAS

Sulla guerra in Ucraina, La Russia continua con i suoi massacri indiscriminati contro la popolazione civile, mentre raggruppa le sue forze per lanciare una grande offensiva nell’est del paese. L’obiettivo di Putin è controllare il Donbas e stabilire un corridoio per il Mar Nero che gli consente di stabilire una cintura di sicurezza rinforzata sulla regione di confine. La probabilità di un cessate il fuoco o di una sorta di tregua è bassa a breve termine.

Vedi anche:  Forte ribasso su Wall Street con focus su inflazione, Cina e guerra

Puoi consultare qui la trasmissione speciale in diretta di ‘Bolsamanía’ sulla guerra.

STAGIONE DEI RISULTATI

A livello aziendale, negli Stati Uniti inizia la stagione degli utili del primo trimestre, con i conti delle grandi banche che iniziano mercoledì (JP Morgan) e giovedì (Citi, Morgan Stanley, Goldman Sachs, Wells Fargo). Ricordiamo che Wall Street chiuderà i battenti venerdì di Pasqua.

D’altra parte, Twitter scende di circa il 2% dopo Elon Musk ha confermato che non entrerà nel Consiglio del social network, come era stato inizialmente ipotizzato dopo aver acquistato il 9% del capitale.

Anche a livello aziendale, Sony e Lego hanno investito 2.000 milioni in Epic Gamessviluppatore del popolare videogioco “Fortnite”, in quello che è un fermo impegno di entrambe le società per il metaverso.

In altri mercati, il barile di greggio Texas occidentale Il 3,34% ($ 94,89) è rimasto e il barile Brent è sceso del 3,58% ($ 99,04), mentre il Euro si è apprezzato dello 0,06% (1,0882). Oltre al oncia d’oro è avanzato dello 0,59% ($ 1.957). Infine, il bitcoin è sceso dell’8,48% ($ 39.566); e la redditività di Obbligazione statunitense di 10 anni continua la sua salita al 2,78%.

Articolo precedenteSony e Lego scommettono sul metaverso e investono 2.000 milioni in Epic Games
Articolo successivoReal Madrid vs Chelsea: live streaming Champions League, canale TV, come guardare online, pronostico, notizie, quote