Home Economia I prezzi industriali in Spagna salgono del 46%, il più alto aumento...

I prezzi industriali in Spagna salgono del 46%, il più alto aumento dal 1976

39
0

Il tasso annuo di Indice dei prezzi industriali (IPRI) generale nel mese di marzo era 46,6%quasi cinque punti e mezzo in più rispetto a quello registrato a febbraio e il più alto dall’inizio della serie, a gennaio 1976come riportato dal Istituto Nazionale di Statistica (INE). A marzo il tasso di variazione mensile dell’IPRI generale è stato del 6,6%.

Il Tasso annuo di variazione dell’indice generale senza Energia aumentato di più di un punto, a 13,7%, ed è inferiore di quasi 33 punti all’IPRI generale. Questo tasso è il più alto dal giugno 1984.

Per destinazione economica delle merci, tutti i settori industriali hanno un’influenza positiva sull’evoluzione del tasso annuo dell’IPRI generale. Ma tra questi spiccano:

Energiache cosa aumenta il suo tasso di oltre 18 punti, fino al 134,6%il più alto dall’inizio della serie, a causa degli aumenti dei prezzi della Raffinazione e Produzione del petrolio, trasporto e distribuzione di elettricità, più alti questo mese rispetto a marzo 2021.

Vedi anche:  Wall Street vede cautela mentre Apple aumenta i futures del Nasdaq

Beni di consumo non durevolicon una variazione annua dell’8,6%, superiore di oltre due punti rispetto a quella del mese precedente, per il fatto che i prezzi della Manifattura degli oli e dei grassi vegetali e animali e, in misura minore, della Lavorazione e conservazione della carne e produzione di prodotti a base di carne, è aumentata a marzo 2022 in più rispetto all’anno precedente.

Beni intermedi, il cui tasso è aumentato di oltre un punto e si è attestato al 22,9%. In questa evoluzione spiccano l’aumento dei prezzi della Manifattura dei prodotti di base di ferro, acciaio e ferroleghe e della Manifattura dei prodotti per l’alimentazione animale, superiore in questo mese rispetto al 2021.

Si segnala inoltre, seppur in senso opposto, che i prezzi della Manifattura di prodotti chimici di base, composti azotati, fertilizzanti, plastica e gomma sintetica in forme primarieè aumentato l’anno scorso più di questo mese.

Vedi anche:  Il CPI europeo e l'occupazione Usa, i principali protagonisti della prossima settimana

Articolo precedentePechino annuncia più casi di Covid e le borse cinesi perdono fortemente le posizioni
Articolo successivoL’Europa cade impazientemente a causa del Covid in Cina, con forti sobbalzi nello stambecco