Home Economia I nuovi acquirenti Metro/Makro Belgio preoccupano il personale

I nuovi acquirenti Metro/Makro Belgio preoccupano il personale

93
0

la metropolitana ha annunciato di aver venduto la sua filiale belga, composta da undici negozi all’ingrosso con lo stesso nome e sei negozi della catena cash & carry Macro – sarà venduto a due investitori. Le conseguenze per i dipendenti non sono chiare.

Dopo una precedente smentita

A gennaio, sono emerse voci secondo cui il gruppo alimentare tedesco Metro voleva sbarazzarsi della sua filiale belga in perdita. Secondo quanto riferito, la società avrebbe chiesto alla banca d’affari Rothschild di esaminare le opzioni. Una settimana dopo, tuttavia, il CEO Steffen Greubel ha negato che fosse stata presa qualsiasi decisione in merito alle operazioni belghe.

Cinque mesi dopo sono stati trovati due acquirenti: la società immobiliare lussemburghese Bronze Properties e uno specialista in ristrutturazioni, GA Europe. Non è ancora chiaro cosa intendano fare gli acquirenti con i sei punti vendita Makro e gli undici punti vendita all’ingrosso Metro. Per il momento le attività sarebbero proseguite. Tuttavia, secondo i sindacati, l’incertezza per i quasi 2.000 dipendenti resta alta.

Vedi anche:  La Fed alza i tassi di interesse di 75 punti base per combattere l'inflazione

Uno degli acquirenti, GA Europe, è noto per aver rilevato società in perdita per ristrutturarle e venderle. La società è stata coinvolta nella vendita del belga Blokker negozi, una storia che non ha avuto un lieto fine.

Articolo precedenteUnilever osserva Sensodyne
Articolo successivoGli smartphone premium guadagnano profitti record Samsung