Home Economia I livelli di controllo in bitcoin sono molto chiari: sopra i 46.000$...

I livelli di controllo in bitcoin sono molto chiari: sopra i 46.000$ risorgerà

223
0

Le sensazioni in bitcoin stanno migliorando ogni settimana che passa, ma la realtà è che finché il prezzo continuerà a essere scambiato sotto i 45.500-46.000$, tutto rimarrà esattamente lo stesso.

Analisi tecnica
TRIANGOLO SIMMETRICO
TRIANGOLO SIMMETRICO
S1
35500
S2
32855
R1
46000
R2
52200

Breve termine

Medio termine

Lungo termine

Il futuro del bitcoin continua immerso in un triangolo impeccabile (alti e minimi più bassi) e indipendentemente dal tipo di triangolo che stai modellando, la chiave è vedere dove finisce per saltare il prezzo. Se si rompe al di sopra, è normale che mostri un significativo allungamento verso l’alto e se si rompe al di sotto, vedremo cadute significative. E in questo momento il prezzo è scambiato un po’ più vicino al massimo che al minimo, ma è ancora scambiato nella zona di nessuno.

Vedi anche:  Tesla aumenta bruscamente quando Elon Musk sospende la sua offerta su Twitter

Ma ciò che sembra chiaro è che un potenziale breakout, con slack e con volume (e se è in candele settimanali, meglio che meglio) attiverebbe un chiaro segnale di acquisto nel sottostante. La chiave è nei 46.000 dollari, il massimo di febbraio. Al di sopra di questa resistenza, è normale finire per cercare livelli vicini ai 60.000$ (la larghezza del triangolo) con un’alta probabilità di finire per attaccare i massimi storici a 69.255$.

Allo stesso modo in cui se rompesse la base del triangolo, fisserebbe una rotta per i minimi della scorsa estate a $ 29.000. Personalmente, oggi vedo più probabile un’uscita al rialzo, anche se la ‘sensazione’ che si ha è di scarsa utilità. L’importante è cosa dice il prezzo e solo il prezzo. Aspettiamo.

btc180322
Grafico giornaliero dei futures Bitcoin (BTC)
Articolo precedenteWall Street aumenta i profitti dopo il forte rimbalzo degli ultimi giorni
Articolo successivoCancro al seno: Hospital del Mar aumenta l’efficacia dell’immunoterapia