Home Economia Hong Kong e Giappone restano oltre il 2% e guidano i ribassi...

Hong Kong e Giappone restano oltre il 2% e guidano i ribassi dei mercati azionari asiatici

72
0

Le azioni nella regione Asia-Pacifico sono state scambiate in ribasso venerdì poiché gli investitori rimangono vigili sull’invasione russa dell’Ucraina. L’attacco e il sequestro della più grande centrale nucleare d’Europa in Ucraina da parte della Russia scuote i mercati.

L’indice Hang Seng di Hong Kong ha guidato le perdite regionali calo del 2,68% nelle contrattazioni pomeridiane, con le azioni HSBC in calo di oltre il 3%. Nella Cina continentale, l’indice Shanghai Composite è sceso dello 0,96% per chiudere la giornata a 3.447,65, mentre la componente di Shenzhen è scesa dell’1,374% a 13.020,46.

In Giappone, il Nikkei 225 è sceso del 2,23% per chiudere a 25.985,47, con le azioni del conglomerato SoftBank Group in calo del 4,78%, mentre l’indice Topix è sceso dell’1,96% a 1.844,94.

Il Kospi sudcoreano è sceso dell’1,22% nella giornata, a 2.713,43 punti. In Australia, l’S&P/ASX 200 ha perso lo 0,57% chiudendo a 7.110,80.

Vedi anche:  Quali sono i cicli di bitcoin quadriennali e perché potremmo trovarci di fronte all'ultimo?

L’indice MSCI più ampio delle azioni dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è stato scambiato in ribasso dell’1,61%.

Articolo precedenteDue spagnoli su 3 di età superiore ai 40 anni hanno problemi a leggere i menu dei ristoranti
Articolo successivo“Ci vuole un tipo speciale di stupidità per attaccare una centrale nucleare”