Home Economia Henkel affonda in borsa dopo aver annunciato la fusione di due delle...

Henkel affonda in borsa dopo aver annunciato la fusione di due delle sue linee di business

191
0

Henkel è crollato nel Dax di quasi il 10% questo venerdì dopo l’annuncio che la direzione della società unirà le sue attività di ‘Lavanderia e assistenza domiciliare’ e ‘Cura di bellezza’ in uno che sarà chiamato “Marchi di consumo”. Come riportato in una nota, attraverso questa combinazione sono attese significative sinergie e guadagni di efficienza.

Lo ha riferito anche la società avvierà immediatamente i preparativi per il processo di integrazionecon l’obiettivo che la nuova organizzazione inizi al più tardi nel 2023.

Questa unione costruirà una piattaforma di più categorie per la crescita, unendo i suoi marchi di consumo e commerciali sotto lo stesso tetto, tra cui l’iconico Persil e Schwarzkopf, secondo la dichiarazione.

“Stiamo creando una piattaforma multicategoria con circa 10.000 milioni di euro di fatturato. Ciò fornirà una base più ampia per ottimizzare ulteriormente e modellare il nostro portafoglio verso una crescita e un profilo di margine più elevati. Cattureremo anche importanti sinergie e guadagni di efficienza, che ci consentirà di liberare risorse che saranno in parte utilizzate per investimenti specifici nelle nostre priorità strategiche, come innovazione, sostenibilità e digitalizzazione”, ha commentato Carsten Knobel, CEO di Henkel.

Vedi anche:  Perché il supporto degli 8.050-8.080 dello Ibex 35 è così importante?

La fusione mira a rilanciare la crescita e la redditività del business consumer e dell’azienda, qualcosa che si riflette anche nella nuova ambizione finanziaria a medio e lungo termine fornita da Henkel. Dall’azienda a cui puntano crescita organica delle vendite compresa tra il 3% e il 4%, un margine EIT rettificato di circa il 16% e una crescita “high-single digit” degli utili per azione privilegiata.

RIACQUISTO DI AZIONI

Allo stesso modo, hanno anche reso pubblico il lancio del programma di riacquisto di azioni con un volume totale fino a 1.000 milioni di euro. L’obiettivo è ottenere 800 milioni di euro in titoli privilegiati e 200 milioni in titoli ordinari. Sulla base dei prezzi di mercato, ciò corrisponde a una quota del 3% del suo capitale sociale.

L’inizio è previsto a febbraio di quest’anno e durerà fino a marzo 2023. Henkel intende detenere le azioni riacquistate come titoli propri, riservandosi il diritto di annullarle e ridurre il capitale sociale.

PREVISIONI PER IL 2021 E IL 2022

Per quanto riguarda i dati preliminari su 2021l’azienda ha aumentato le sue vendite del 7,8%, fino a 20.066 milioni di euro, con un margine EBIT del 13,4%. “Nonostante un contesto commerciale molto difficile con interruzioni senza precedenti delle catene di approvvigionamento globali, carenza di materie prime e prezzi significativamente elevati, ha ottenuto una buona performance complessiva con una crescita organica significativa supportato da tutte le business unit, un margine stabile e un fortissimo aumento dell’utile per azione. Questo è il risultato del team globale di Henkel, che ancora una volta ha fatto di tutto per mantenere le nostre attività in funzione per servire i nostri clienti e consumatori in tutto il mondo”.

Vedi anche:  Gazprom interromperà l'invio di gas in Europa attraverso il gasdotto polacco Yamal

La società ha anche pubblicato le sue previsioni per 2022, in cui ti aspetti il l’utile per azione rettificato è compreso tra -15% e +5%con un margine EBIT che oscilla tra 11,5% e 13,5%. Allo stesso modo, prevede una crescita del fatturato compresa tra il 2% e il 4%, con incrementi nelle linee di business ad eccezione del ‘Personal Care’, per il quale prevede una riduzione compresa tra il 5% e il 3%.

Articolo precedenteCome scaricare i rulli di Instagram
Articolo successivoL’Ibex chiude una settimana di alta volatilità con perdite accumulate dell’1%