Home Salute Halsey è andato al galà dei Grammy pochi giorni dopo l’intervento chirurgico...

Halsey è andato al galà dei Grammy pochi giorni dopo l’intervento chirurgico all’endometriosi

73
0

La cantante americana Halsey è ricomparso sul tappeto rosso dei Grammy dopo diversi anni di assenza grazie alla sua nomination nella categoria dei miglior album di musica alternativa per il suo lavoro “Se non posso avere amore, voglio potere”. Il premio a cui aspirava, invece, è stato ritirato dall’artista san vincenzo e la sua “casa di papà”.

La sua sfortuna con le raffinatezze

Il rapporto di Halsey con i famosi premi musicali non è stato facile per la cantante, dal momento che, come lei stessa ha rivelato sui suoi social, ogni volta che assiste a una delle sue cerimonie lo fa con cattive condizioni di salute.

“Per ragioni di fortuna, domani andrò di nuovo al gala per la prima volta dopo anni e Sono stato operato di nuovo tre giorni fa” ha sottolineato l’artista nominato. Halsey ha poi voluto scherzare sull’argomento e ha detto che “Pubblico questo solo per dire che se mi vedi, sii gentile, sono fragile. Fragile ma eccitato”.

Cos’è l’endometriosi?

L’artista 27enne ci ha provato rendere visibile la malattia che soffre attraverso i suoi profili sui social network e le sue apparizioni sui media. Nonostante la poca diffusione che c’è sull’argomento, i dati mostrano che l’endometriosi è una patologia abbastanza frequente, dal momento che È sofferto dal 10% delle donne in età riproduttivasecondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Secondo le spiegazioni dell’esperta dottore in fertilità Fulvia Mancini, l’endometrio è lo strato interno dell’utero, che viene espulso ogni mese se non c’è gravidanza. L’endometriosi si verifica quando alcuni pezzi di questo strato, invece di uscire vaginalmente, sono posti in diverse parti del corpo, causando sanguinamento e lesioni durante le mestruazioni.

Articolo precedenteClassifiche Serie A Power: la Fiorentina rovina la festa del Napoli mentre il Milan continua a lottare
Articolo successivoScoperta la chiave per migliorare la radioterapia nelle metastasi cerebrali