Home Economia Guadagni moderati su Wall Street con focus sul mercato del debito e...

Guadagni moderati su Wall Street con focus sul mercato del debito e sull’inflazione

167
0

Wall Street ha chiuso la giornata di martedì con guadagni moderati (Dow Jones: +0,80%; S&P 500: +0,95%; Nasdaq: +0,94%)tenendo d’occhio il mercato del debito, dal momento che il rendimento del Obbligazione statunitense di 10 anni È intorno al livello del 3% e mette sotto pressione le valutazioni del mercato azionario, che hanno causato la chiusura degli indici di New York lunedì lontano dai suoi massimi intraday.

“I dati positivi sull’occupazione di maggio, che allontanano per il momento la possibilità che la Federal Reserve (Fed) faccia uno ‘stop lungo la strada’ nel suo processo di aumento dei tassi è stato il motivo principale che ha portato gli investitori a vendere reddito fisso”, spiegano da Link Securities.

“Siamo in a ambiente ancora troppo vicino a un possibile ‘Bear Market’ e non sembra che nel breve termine vedremo catalizzatori che cambieranno la tendenza. In tale contesto, la cosa più prudente è continuare a mantenere un profilo difensivo/conservatore“, afferma da Bankinter.

“Il l’inflazione è l’unica metrica di cui la Fed si preoccupa in questo momentoed è probabile che la tensione degli investitori rimanga alta prima del rilascio dell’IPC statunitense di venerdì”, aggiunge l’analista di Swissquote Ipek Ozkardeskaya.

“La lettura del mese scorso è stata migliore rispetto al mese precedente, ma non all’altezza delle previsioni di mercato. Una delusione di questo mese potrebbe tenere i falchi della Fed all’erta e rovinare il rally registrato da Wall Street nella seconda metà di maggio“, aggiunge questo esperto.

Vedi anche:  Guadagni diffusi in Asia, con focus sull'indebolimento dello yen

In tale contesto, Janet Yellensegretario del Tesoro negli Stati Uniti, ha assicurato questo martedì davanti alla commissione finanziaria del Senato che il livello di inflazione nel Paese è “inaccettabile” e ha proposto di combatterlo misure sul mercato energetico e medicinali che integrano le azioni della Federal Reserve (Fed) senza compromettere l’economia.

D’altra parte, il Tracker PILNow della Federal Reserve di Atlantaun indicatore della Fed ampiamente seguito, indica che lL’economia statunitense potrebbe essere sull’orlo della recessione. Nel suo ultimo aggiornamento, pubblicato questo martedì, il tracker indica a guadagno di solo 0,9% per il secondo trimestre. I dati, combinati con altri rilasci recenti, hanno portato il modello a ridurre la stima di crescita dell’1,3% di quattro punti percentuali allo 0,9%.

PETROLIO E GUERRA

Un altro fattore che continua a influenzare i mercati è il prezzo del petrolio. La botte Texas occidentale è avanzato dell’1,27% ($ 118,20) e il Brent è in aumento dell’1,29% ($ 121,06). Se il prezzo del greggio continua a salire, complicherà ulteriormente il compito delle banche centrali nella lotta all’inflazione.

In questo senso, la guerra in Ucraina, il principale fattore che sta mettendo sotto pressione i prezzi dell’energia a livello mondiale, è tutt’altro che finita, da allora La Russia continua a raddoppiare la sua offensiva sul Donbas e le forze ucraine continuano a opporre una forte resistenza. In questo momento, un cessate il fuoco non è in vista a breve termine.

Vedi anche:  La decisione sui tassi e i risultati della Fed dovrebbero segnare la prossima settimana

AZIENDE E ALTRI MERCATI

Manzana continua con la sua WWDC22 World Developers Conference dove ha presentato nuove funzionalità per l’applicazione Wallet, come il servizio Apple Pay Later, acquista ora e paga dopo, o il lancio di un nuovo sistema di pagamento che ti permetterà di pagare qualcuno toccando il tuo iPhone contro il tuo. Le azioni della società sono aumentate dell’1,76%.

D’altro canto, moderno ha annunciato di aver iniziato a somministrare dosi del candidato vaccino contro l’influenza stagionale mRNA-1010 ai primi partecipanti allo studio, che è in fase 3, e che dovrebbe includere circa 6.000 adulti provenienti dai paesi dell’emisfero meridionale. Le sue azioni sono aumentate del 3,81%.

In altri mercati, il Euro si è apprezzato dello 0,08% ($ 1.070). Oltre al oncia d’oro è in aumento dello 0,68% ($ 1.856); e la redditività di Obbligazione statunitense di 10 anni è sceso al 2,97%. Infine, il bitcoin è in calo dello 0,54% ($ 31.186).

Articolo precedenteiPhone X e iPhone 8 potranno essere aggiornati a iOS 16
Articolo successivo“Danneggia la tua vita sociale, familiare, lavorativa e sessuale”