Home Economia Gli Stati Uniti obbligano la Russia a pagare gli interessi sul debito...

Gli Stati Uniti obbligano la Russia a pagare gli interessi sul debito in rubli

39
0

Il Ministero delle Finanze russo lo ha segnalatoè stata “costretta” a pagare in rubli la cedola delle sue obbligazioni in valuta estera dovuto nel 2042 a causa di un blocco del Dipartimento del Tesoro degli Stati Unitiche ha impedito alle banche statunitensi di gestire i pagamenti in dollari russi, bloccando $ 649 milioni di interessi e capitale che erano dovuti lunedì scorso.

Secondo il “Financial Times”, JP Morganala banca preposta alla gestione della transazione, ha rifiutato di elaborare il denaro dopo aver chiesto consiglio alle autorità statunitensisecondo fonti del quotidiano nordamericano.

“A partire da oggi, il Tesoro degli Stati Uniti non consentirà il pagamento di debiti in dollari dai conti del governo russo presso le istituzioni finanziarie statunitensi. La Russia deve scegliere tra esaurire le preziose riserve di dollari rimanenti o realizzare nuove entrate o andare in default“, ha indicato un portavoce del Tesoro degli Stati Uniti nelle dichiarazioni raccolte questo martedì dal “Financial Times”.

Vedi anche:  Il premio per il rischio spagnolo supera i 100 punti per la prima volta da giugno 2020

“A causa delle azioni ostili del Tesoro degli Stati Uniti, il ministero delle finanze russo è stato costretto a coinvolgere un istituto finanziario russo per effettuare i pagamenti necessari”, ha affermato il ministero in una nota. Pertanto, i pagamenti saranno effettuati in conti denominati in rubli in Russia e le entrate potrebbero essere convertite in dollari dopo il “ripristino dell’accesso della Federazione Russa ai conti in valuta estera”.

Da parte sua, il portavoce del Cremlino, Dmitrij peskovha spiegato che il congelamento delle sue riserve valutarie dopo l’invasione dell’Ucraina costituisce un tentativo di spingere il paese a “un default artificiale” in valuta estera, il primo della Federazione dal 1918.

“La Russia ha tutte le risorse necessarie per far fronte ai propri debiti; in altre parole non c’è alcuna base per un vero e proprio ‘default’. Se continuano a congelare le nostre riserve e i trasferimenti da esse continuano a essere bloccati, ci occuperemo dei pagamenti in rubli”, ha aggiunto Peskov.

Vedi anche:  Il rimbalzo dei mercati azionari è finito? Ibex, Dax e l'S&P 500 sotto la lente d'ingrandimento delle classifiche

Articolo precedenteUfficio analisi tecniche: Santander, Iberdrola, Naturgy, Audax, Solaria, Almirall, Nvidia…
Articolo successivoChelsea vs Real Madrid: live streaming Champions League, canale TV, come guardare online, pronostico, quote, tempo