Home Economia Gli analisti restano cauti all’Aena di fronte a un possibile aumento delle...

Gli analisti restano cauti all’Aena di fronte a un possibile aumento delle previsioni

54
0

Aena Sta studiando una revisione al rialzo delle sue previsioni di traffico per il 2022, secondo il quotidiano “Cinco Días”. Anche se prima di recensirli, sta studiando se la forte accelerazione della ripresa del settore aereo quest’estate sia dovuta a un effetto temporaneo.

Lo studio viene dopo ACI Europa hanno migliorato le loro previsioni. Questo organismo ora prevede il recupero del 78% dei livelli di traffico pre-virus in media in Europa, rispetto al 68% in precedenza. Queste le previsioni su cui si è basata Aena per presentare la propria proposta regolatoria (DORA II) e ipotizzare una previsione di traffico di 187,3 milioni di passeggeri nel 2022

Per gli esperti di Bankinter, “l’importante è che il numero dei passeggeri recuperi più velocemente del previsto. Riteniamo che le attuali previsioni di Aena siano molto prudenti, anche se si tratta di una cosa consueta, soprattutto nell’ottica di proporre il quadro normativo”.

Vedi anche:  Álvarez-Pallete chiede di conoscere "il valore dei nostri dati": "Se no, è vassallaggio digitale"

La tua stima del traffico Aena per il 2022 è 236,4 milioni di passeggeri, il 26% in più rispetto a quello della compagnia stessa e che significherebbe il recupero dell’85% dei livelli pre-Covid. Nonostante ciò, mantengono la loro raccomandazione “neutrale”.

Inoltre, commentano che “il Il quadro tariffario lascia Aena in una posizione di certa vulnerabilità di fronte all’elevata inflazione. Le tariffe non aumenteranno almeno fino al 2026, mentre l’inflazione comporterà un aumento significativo dei costi. Di conseguenza, prevediamo che il margine EBITDA si ridurrà di -7 punti percentuali entro il 2026 rispetto al 2019″.

Articolo precedenteLe cinque notizie più importanti della giornata per gli investitori spagnoli
Articolo successivoJP Morgan approvazione del prezzo del bitcoin: rialzi del 28% e “asset alternativo” preferito