Home Economia Gazprom interromperà l’invio di gas in Europa attraverso il gasdotto polacco Yamal

Gazprom interromperà l’invio di gas in Europa attraverso il gasdotto polacco Yamal

35
0

La Russia continua a portare avanti le sue minacce per quanto riguarda le forniture di gas all’Europa. Gazprom ha annunciato questo giovedì che smetterà di utilizzare l’importante gasdotto Yamal-Europa che attraversa la Polonia per inviare gas nel Vecchio Continente.

Come spiegato dal colosso del gas russo, sanzioni comunitarieche interessano gli idrocarburi nel paese presieduto da Vladimir Putin, includono EuroPol Gazla società proprietaria della parte polacca del gasdotto Yamal-Europa.

“È stato stabilito un divieto di transazioni e pagamenti a favore di persone sanzionate, in particolare per Gazprom, ciò significa il divieto di utilizzare un gasdotto di proprietà di EuRoPol Gaz per trasportare gas russo attraverso la Polonia”, ha affermato un rappresentante dell’entità in alcune dichiarazioni raccolte dalla ‘CNN’.

Il gasdotto Yamal-Europa ha origine in Russia, attraversa la Bielorussia e termina in Polonia e Germania. Secondo l’analista energetico Bruegel, Yamal rappresenta una piccola parte dei flussi di gas russi verso l’Europae il suo uso è notevolmente diminuito dall’inizio della guerra.

Vedi anche:  Devastazione assoluta in Alibaba, che affonda del 75% dai massimi

Il regolatore energetico tedesco ha minimizzato l’impatto sulle sue forniture. Il Bundesnetzagentur ha detto a Reuters in una dichiarazione che l’interruzione dei flussi di gas attraverso Yamal non metterà a repentaglio le forniture tedesche perché “per settimane quasi nessun gas è passato attraverso questo gasdotto verso la Germania”.

Per quanto riguarda l’approvvigionamento energetico, nei giorni scorsi si è saputo L’opposizione dell’Ungheria a un embargo totale sul greggio russo, così come i tentativi di Ursula von der Leyen ed Emmanuel Macron di sbloccare questa situazione; d’altra parte, il L’OPEC+ ha accettato un modesto aumento della produzione a 432.000 barili al giorno negli ultimi giorni. Inoltre, il Il G-7 si è impegnato a vietare le importazioni di greggio russo Y Il Giappone ha fatto lo stesso. e ha annunciato che ridurrà gradualmente la sua dipendenza da esso.

Vedi anche:  Petrolio Brent, sempre sulla linea guida rialzista di breve termine

Articolo precedenteGiorgio Chiellini lascia la Juventus, quali club della MLS potrebbero essere la prossima tappa del mitico difensore?
Articolo successivoTorna Escápate Cerca per promuovere il turismo nazionale