Home Economia García Egea: “Apriamo una pratica su Ayuso perché i suoi attacchi sono...

García Egea: “Apriamo una pratica su Ayuso perché i suoi attacchi sono intollerabili”

108
0

Teodoro Garcia Egeasegretario generale del Partito popolareha commentato che “non abbiamo indagato su Isabel Díaz Ayuso, ma non abbiamo ricevuto alcun chiarimento sulle presunte irregolarità“associato a possibili commissioni illegali (si parla di alcune 280.000€) accusato dal fratello del presidente della Comunità di Madrid in un contratto legato a un ordine di mascherine nei momenti peggiori della pandemia.

“Visto che le abbiamo chiesto chiarimenti su questo argomento, l’unica cosa che abbiamo ricevuto sono gli attacchi, che sono intollerabili“, ha aggiunto il segretario generale del Partito popolare in una conferenza stampa seguita con grande interesse, dopo il attacchi lanciati da Ayuso questa mattina contro Paolo Sposato e la direzione generale del partito.

“Ci riserviamo le azioni appropriate. Non tollererò una sola accusa in più sulla mia onorabilità. Non avrei mai potuto immaginare che sarebbe stato attaccato in un modo così crudele e ingiusto alla dirigenza nazionale di un partito che gli ha dato tutto”, ha condannato.

Vedi anche:  Gli investitori al dettaglio preferiscono l'Ibex o il Nasdaq al FTSE, secondo Spectrum Markets

Apriremo un fascicolo informativo per studiare se queste affermazioni possono essere criminali“, ha concluso García Egea, che ha evitato di dire se questo fascicolo potesse implicare l’espulsione di Ayuso dal partito.

La presidente di Madrid ha dato fuoco al consiglio politico popolare commentando questa mattina che “non avrei mai potuto immaginare che la dirigenza del mio partito avrebbe agito in modo così crudele”, ha detto, aggiungendo che “le dichiarazioni che provengono dall’ambiente di Casado e che lui non smentisce sono le peggiori che ci si aspetta dai politici. E lo fanno in modo anonimo.

Per tutto questo giovedì pomeriggio, Angelo Carromer, ha rassegnato le dimissioni il coordinatore generale dell’ufficio del sindaco del Comune di Madrid. Il suo era uno dei nomi legati al presunto spionaggio compiuto nei confronti del presidente della Comunità di Madrid per ottenere informazioni che potessero essere utilizzate nei suoi confronti.

Vedi anche:  Repsol non si arrende: attacca ancora e ancora la principale linea guida ribassista

Lo spionaggio verrebbe dalle mani di un dipendente della Municipal Housing and Land Company della capitale, secondo “El Mundo” e “El Confidentcial”.

Articolo precedenteAudax Renovables fa il tipo: troppo flirtare con il supporto di 1,20 euro
Articolo successivoCos’è la salmonellosi? Principali sintomi