Home Economia Foxxcon, uno dei maggiori produttori di iPhone, interrompe la produzione a Shenzhen

Foxxcon, uno dei maggiori produttori di iPhone, interrompe la produzione a Shenzhen

89
0

Foxxconuno dei principali assemblatori di iPhone di Apple, lo ha detto lunedì ha sospeso le operazioni presso la sua sede cinese a Shenzhenuno dei suoi maggiori stabilimenti manifatturieri, per l’aumento dei casi che ha costretto la città a chiudere nuovamente.

“L’attività di Foxconn a Shenzhen in Cina è stata sospesa dal 14 marzo in conformità con la nuova politica COVID-19 del governo locale”, ha spiegato la società a ‘CNBC’ in una nota scritta, “La data di ripresa della fabbrica sarà comunicata dal governo locale”. “Grazie ai nostri centri diversificati in Cina, abbiamo adattato la produzione per ridurre al minimo l’impatto potenziale“, hanno aggiunto.

La notizia si è riflessa sui mercati: Apple registra cali di oltre l’1% questo lunedì. L’azienda Apple aveva annunciato pochi giorni fa i nuovi prodotti che lancerà in vendita questo 2022tra cui spiccava la nuova gamma SE, l’iPhone più economico del brand.

Vedi anche:  Bankinter alza Telefónica per comprare e alza il prezzo obiettivo a 5,30 euro

Foxxcon produce alcuni dei modelli Apple di telefoni, tablet (iPad) e computer (Mac), anche se, secondo la Bank of America lunedì, quasi la metà degli iPhone viene prodotta in una fabbrica nella provincia di Henan, a più di 1.500 chilometri dall’ormai isolata Shenzhen. Pertanto, si prevede che Apple comincerà ad aumentare la produzione nei centri di questa provincia per recuperare alcune delle perdite causate dalla temporanea cessazione delle attività a Shenzhen.

Articolo precedenteBruschi cali del petrolio, che continua a correggere dopo gli ultimi massimi
Articolo successivoCi siamo: Liverpool e Mohamed Salah all’impasse della trattativa contrattuale, cosa viene dopo?