Home Economia Fluidra taglia il suo beneficio del 4,5% tra gennaio e giugno e...

Fluidra taglia il suo beneficio del 4,5% tra gennaio e giugno e sale alle stelle in borsa

103
0

Fluidra lo ha segnalato la prima metà del 2022 è stato chiuso con riduzione dell’utile netto di quasi 10 milioni di euro. Così, l’azienda dedicata al settore delle piscine e del ‘benessere’ ha visto come i suoi profitti sono stati ridotti del 4,5% a 166,5 milioni rispetto ai 174,2 milioni ottenuti tra gennaio e giugno dell’anno precedente.

Dopo aver conosciuto queste cifre, i diritti di Fluidra avanzano oltre il 9,5% sul mercato. Finora quest’anno, il calo accumulato è quasi la metà del valore dell’azione.

Con tutto, i ricavi della società sono rimbalzati del 21,8% negli ultimi sei mesi. Le vendite sono così salite a 1.445,4 milioni di euro, mentre nello stesso periodo del 2021 erano state di 1.186,7 milioni di euro.

Per business unit, Piscina e ‘Wellness’ hanno migliorato le vendite del 22% a 1.413 milioni di euro dai 1.158 milioni raggiunti tra gennaio e giugno 2021; le vendite in questo segmento rappresentano il 98% del totale. Dal canto suo, l’unità Irrigazione, Industriale e Altro ha raggiunto negli ultimi sei mesi ricavi per 32 milioni di euro rispetto ai 29 milioni realizzati nel primo semestre 2021.

Allo stesso modo, Il risultato operativo lordo (EBITDA) di Fluidra è stato di 360,7 milioni negli ultimi sei mesi, 9,3% in piùattestandosi a 360,7 milioni di euro rispetto ai 330,1 milioni di fine giugno dello scorso anno.

Vedi anche:  L'euro allunga i minimi di quasi due anni e scende sotto 1,10 dollari

Il Flusso di cassa gratuito Migliora anche in questo semestre, sebbene sia ancora in territorio negativo: è passato da -166,6 milioni nei primi sei mesi del 2021 a -113 milioni in quest’ultimo periodo. “Il leverage ratio è salito a 2,1x per via dell’attività di M&A nella seconda metà del 2021 e per un maggiore investimento in scorte”, spiegano da Fluidra

D’altra parte, il indebitamento netto del gruppo è aumentato di 463,9 milioni a 1.244,6 milioni, mentre l’indebitamento finanziario netto si attesta a 1.052,9 milioni, 406,6 in più rispetto a un anno fa.

La società anche ha aggiornato la sua “guida” per l’esercizio finanziario in corso 2022. Fluidra prevede ora un aumento dei ricavi tra il 14 e il 19%, nella fascia di 2.500-2.600 milioni; Inizialmente, la società prevedeva una crescita dei ricavi compresa tra il 12% e il 17%.

Tuttavia, hanno tagliato la previsione per l’EBITDA di 20 milioni dai 625-652 milioni stimati nella guida originale ai 600-630 milioni di questo aggiornamento. Anche l’utile per azione è leggermente diminuito, da 1,9-2 euro per diritto a 1,77-1,9 euro ora previsti.

“Man mano che la catena di approvvigionamento si normalizza, il settore sta tornando a un modello di ordini più normalizzato, generando una correzione temporanea delle scorte che assume un volume inferiore, con un impatto sul nostro ‘sell-in’ nella seconda metà”, sottolineano. “I nostri obiettivi a medio termine hanno sempre rispecchiato le nostre aspettative di ‘normalizzazione’ ad un certo punto. La nostra pianificazione e posizionamento ci preparano bene per il futuro”, aggiungono da Fluidra.

Vedi anche:  Sabadell ribadisce il suo impegno nei confronti di Ferrovial e alza il prezzo obiettivo a 30 euro

Allo stesso modo, Fluidra ha annunciato a nuovo programma di riacquisto di azioni al fine di ridurre il capitale sociale della società mediante l’ammortamento delle proprie azioni. Il numero massimo di azioni acquistabili è fissato in 3,5 milioniche rappresenta l’1,79% del capitale sociale di Fluidra, con a importo massimo monetario di 80 milioni di euro.

Il programma inizierà il 1 agosto 2022 e avrà una validità di cinque mesi, ovvero fino al 31 dicembre 2022. Per quanto riguarda il volume degli scambi, Fluidra non acquisterà più del 25% del volume medio giornaliero di azioni della società nel sede di negoziazione in cui viene effettuato l’acquisto. Fluidra si riserva il diritto di terminare il programma di riacquisto qualora, prima della scadenza, sia stato acquistato il numero massimo di azioni, sia stato raggiunto l’importo monetario massimo o si verifichi qualsiasi altra circostanza che lo consigli o lo richieda.

Articolo precedenteDanone, Coca-Cola e Mondelez fanno pagare ai rivenditori previsioni più alte
Articolo successivoSacyr guadagna 42 milioni di euro da gennaio a giugno, il 4% in più