Home Sport Finale Champions League 2022: Carlo Ancelotti mette a proprio agio lo spogliatoio...

Finale Champions League 2022: Carlo Ancelotti mette a proprio agio lo spogliatoio del Real Madrid in vista della sfida del Liverpool

74
0

PARIGI — Se lo spogliatoio del Real Madrid ha la reputazione di essere una tana di vipere anche nei momenti migliori, allora non ci possono essere dubbi sul fatto che Carlo Ancelotti sia il suo incantatore di serpenti.

Una squadra che si è rivolta a Jose Mourinho, che ha rapidamente rinunciato a Julen Lopetegui e sembrava concludere che Rafael Benitez non era in grado di fare molto nel giro di pochi giorni, non può fare a meno di lodare il loro attuale capo al più alto dei cieli. Marcelo, alla sua 16a e forse ultima stagione con il Real Madrid, potrebbe avere più motivi per essere scontento di un allenatore che si è rivolto a lui sempre più raramente. Non è che Ancelotti non abbia precedenti in tal senso.

Sarà la quinta finale di Champions League di Marcelo (tante quanto l’italiano in panchina a Madrid). Nella prima Ancelotti ha scelto di non scegliere il brasiliano, titolare invece Fabio Coentrao. In questa stagione, il 34enne ha giocato solo cinque presenze nella Liga, nessuna in Champions League. La sua presenza nella conferenza stampa pre-partita non sembrava proprio un suggerimento che le cose potessero cambiare sabato sera, ma era invece pensata per dargli quello che potrebbe essere un ultimo momento davanti alle telecamere.

Lo ha usato per elogiare un manager che continua a non sceglierlo. “Conosco il capo da non so da quanti anni”, ha detto Marcelo, “otto anni. Ho avuto la fortuna di essere allenato da lui.

“Capisce molto bene il gioco, sa come gestire lo spogliatoio. È normale che tutti noi vogliamo giocare. In questa stagione, dal mio punto di vista, non abbiamo avuto quasi nessun problema in tal senso. Dipende dall’allenatore. . Ci mantiene calmi, dice la verità. Tutti noi vogliamo essere importanti e siamo tutti importanti”.

Desideri ancora più copertura della finale di Champions League? Ascolta il nostro episodio di anteprima paraurti qui sotto e segui ¡Qué Golazo! Un podcast di calcio quotidiano della CBS dove ti portiamo oltre il campo e in giro per il mondo per commenti, anteprime, riepiloghi e altro ancora.

Era un ritornello ripreso da Thibaut Courtois. La convinzione, l’energia e la vivacità emanate dal Real Madrid che ha sbalordito prima il Paris Saint-Germain, poi il Chelsea e infine il Manchester City nel loro straordinario percorso verso Parigi? Ringraziamo Ancelotti e il suo staff.

Vedi anche:  Classifiche Power UEFA Champions League: il Manchester United lotta contro l'Atletico Madrid; Il Chelsea scavalca il Bayern

“La buona dinamica della squadra è dovuta allo staff tecnico, ci alleniamo molto bene e sappiamo che prendono le decisioni”, ha detto il numero uno del Real Madrid.

Questi due non sono soli. Quando è arrivato il momento di parlare ai suoi giocatori in allenamento allo Stade de France, il magnetismo di Ancelotti è stato evidente. Karim Benzema e Vinicius Junior, i due fuoriclasse di questa squadra, sono rimasti rapiti nella loro attenzione. Ti verrebbe da pensare che fosse il 62enne emiliano-romagnolo a essere vero Galattico.

L’uomo stesso, nel frattempo, indossa l’espressione disinvolta di un uomo che gioca con i soldi della casa. Un anno fa il posto di Ancelotti tra i vertici dei dirigenti di club sembrava essere finito. Non aveva ottenuto molto con l’Everton, anche se la decima posizione a cui li ha guidati nel 2020-21 sembra molto più impressionante date le loro lotte in questa stagione. Se stavi tracciando una traiettoria di carriera per lui, avrebbe potuto fermarsi al calcio internazionale, un incantesimo sfortunato in un gigante caduto (diciamo Manchester U. No, è troppo ovvio. M United), uno stipendio o due e poi la vigna.

Ora è tornato alla ribalta, l’allenatore perfetto per un gruppo di veterani ad alto funzionamento. Non vogliono molto coaching. Si fida di loro per gestire se stessi. Fa solo clic.

“Quest’anno sembra un lungo periodo”, ha detto di essere passato da centro classifica in Inghilterra a primo tavolo in Europa. “Lo sto trattando in modo naturale, arrivare a questa finale è un grande successo per noi. Sappiamo quanto sia esigente questo club e tutto sulla storia del club. È stata una grande impresa arrivare a questo punto, pensiamo di aver avuto un’ottima stagione e siamo molto vicini al raggiungimento di qualcosa di importante in questa stagione.

Vedi anche:  Valutazioni dei giocatori di Manchester City contro Liverpool: le stelle brillano mentre la resa dei conti della Premier League è all'altezza del clamore

“Siamo molto calmi nel campo. Sono qui per gestire una partita con i giocatori veterani che aiutano i più giovani ad avere una buona atmosfera intorno alla squadra con molta eccitazione e fiducia che attraversano i ranghi”.

Questa è la partita più importante che alcuni giocatori potrebbero giocare nella loro carriera, ma per Ancelotti questa è solo un’altra occasione, quella in cui può scherzare sul fatto che in realtà è davvero piuttosto triste e nominare come il suo preferito di cinque finali di Champions League quella che ha perso. proprio contro questo avversario sabato (il Liverpool ha recuperato da tre gol in meno nell’intervallo battendo il Milan ai rigori nel 2005). Il 62enne è assolutamente a suo agio… È la mia quindicesima finale e so di non pensare troppo a ciò che potrebbe accadere”, perché sa che proiettarlo sui suoi giocatori aiuterà solo a metterli nella stessa situazione.

“Mi è piaciuto molto quest’anno, mi sono divertito in questo club con questi giocatori”, ha detto Ancelotti. “Mi sto ancora divertendo, sono molto felice e tranquillo oggi, pieno di fiducia. Potrei essere un po’ preoccupato domani pomeriggio, ma contro queste preoccupazioni combatti attraverso i giocatori perché mi stanno riempiendo di fiducia”.

Come guardare e quote

Data: Sabato 28 maggio | Tempo: 15:00 ET
TV: CBS | Trasmissione in diretta: Paramount+ (Provalo gratis)
Posizione: Stade de France — Saint-Denis, Francia
Studio: Kate Abdo, Thierry Henry, Jamie Carragher e Micah Richards
Commentatori: Clive Tyldesley e Rob Green | Esperto di regole: Cristina Unkel
Sul posto: Peter Schmeichel, Jules Breach, Jenny Chiu e Guillem Balagué
Probabilità: Liverpool +104; Disegna +270; Madrid +245 (tramite Caesars Sportsbook)

Articolo precedenteLiverpool-Real Madrid: quando, dov’è la finale di UEFA Champions League del 2022? Ora di inizio, data, live streaming, TV
Articolo successivoCome guardare Liverpool vs. Real Madrid: informazioni in diretta sulla finale di Champions League, canale TV, ora, quote di gioco