Home Sport Erling Haaland arriva in grande stile con una doppietta mentre il Manchester...

Erling Haaland arriva in grande stile con una doppietta mentre il Manchester City ha battuto il West Ham nell’apertura della Premier League

103
0

Con lo schiocco della rete del West Ham come musica d’ingresso, Erling Haaland ha annunciato il suo arrivo spavaldo e maestoso in Premier League. Nessun allentamento in questi climi stranieri, nessun sentimento per i suoi compagni di squadra, una partita competitiva nella sua carriera nel Manchester City e questo 22enne ha gi√† fatto ci√≤ per cui era stato firmato.

Anche per una squadra grande come quella di Pep Guardiola ci sarebbero state partite, forse non abbastanza per costare loro uno scudetto, ma forse cronometrate per rubargli una coppa, come questa si stava preparando ad essere. L’opposizione era organizzata e avversa al rischio. Gli scatti non scorrevano cos√¨ liberamente. I passaggi sul retro a volte andavano persino fuori strada. Negli anni passati questa potrebbe essere stata un’occasione per una consueta oscillazione della citt√†. Potrebbe essere ancora. Un gioco non √® sufficiente per dire che Haaland ha coperto le poche crepe sottili che ci sono in questo grande edificio.

Ma sta certamente offrendo loro qualcosa che non avevano prima. Perch√© quanti attaccanti ci sono stati in grado di unire la grandezza che Haaland offre con la raffica del velocista che gli √® valso i suoi due gol al London Stadium di oggi? Per gli standard di un giocatore del City, oggi il nuovo acquisto ha appena toccato la palla. Ha concluso la partita al 79¬į minuto con 32 tocchi quando il giocatore di campo pi√Ļ vicino a lui, Phil Foden, ne aveva quasi il doppio a 59. Ma poi mentre i suoi compagni di squadra si accontentano di fare la strada pi√Ļ lunga verso la porta, Haaland pilota un pallone da demolizione attraverso le difese che sono state logorate da un passaggio dopo l’altro. Ha funzionato alla perfezione.

Uno dei pochi punti interrogativi significativi sull’adattamento del norvegese in Premier League sarebbe se avrebbe trovato lo spazio in cui ha prosperato per il Dortmund. La corsa davanti a un difensore centrale e dietro il suo compagno di squadra era stata una specie di specialit√† di Haaland nella Bundesliga di fascia alta e pressante. Tali gol sarebbero possibili quando gli avversari tendono a cadere fino al limite della propria area di rigore?

Vedi anche:  Trasferimenti PSG: Idrissa Gueye, Keylor Navas, Ander Herrera, Leandro Paredes potrebbero seguire Thilo Kehrer

Se il passaggio √® giusto – e ci si pu√≤ aspettare che artisti del calibro di Ilkay Gundogan li forniscano in modo relativamente coerente – la risposta sembrerebbe affermativa. Haaland era caduto in profondit√† nelle aree centrali, trascinando con s√© il terzino riproposto Johnson per creare una sala da corsa. Quando quella cucitura √® emersa, il giovane norvegese √® volato in avanti a tutto gas. Nessuno ha avuto la possibilit√† di catturarlo. Alphonse Areola, introdotto poco prima dopo l’infortunio di Lukasz Fabianski, √® riuscito a prendere la caviglia dell’attaccante solo con un guanto disperato.

Non c’erano dubbi su chi si sarebbe fatto avanti per prendere il calcio di rigore, n√© tantomeno la sensazione che Haaland l’avrebbe mancato. Questo di per s√© vale una buona parte dei 60 milioni di euro pagati dal City per il nuovo numero 9. Negli ultimi cinque anni solo il Manchester United ha vinto pi√Ļ rigori in Premier League dei 41 guadagnati dalla squadra di Pep Guardiola, ma i 27 ne hanno convertito in goal li lascia con un tasso di conversione migliore solo di Fulham e Stoke City. La compostezza con cui il norvegese ha tirato la palla nell’angolo in basso a sinistra suggerisce che i giorni in cui c’era un serio dibattito sull’opportunit√† di effettuare i tiri dal dischetto di Ederson sono davvero finiti.

Se non fosse stato per l’irruzione di Haaland dietro, c’era la tentazione di chiedersi da quanto tempo il City avrebbe potuto cercare quell’apertura. Un cross di Phil Foden gli aveva semplicemente tagliato i capelli biondi, un paio di tentativi di Kevin De Bruyne non hanno messo alla prova Lukasz Fabianski. Anche dopo l’apertura, abbattere una difesa di David Moyes, indebolita per quanto possa essere stata con tre terzini centrali senior infortunati, si √® rivelata una bella sfida.

Vedi anche:  Streaming live di Barcellona contro Viktoria Plzen: come guardare la Champions League mentre Jules Kounde mira a brillare

Tuttavia, avevano in gran parte il West Ham a debita distanza. Dopo che il primo colpo di testa di Michail Antonio ha superato la traversa, un pubblico numeroso di football in questo stadio ha dovuto aspettare 50 minuti per un altro tiro in porta della propria squadra, Declan Rice che ha sfrecciato sopra la traversa dopo un raro momento di sciatteria di Gundogan. Sebbene i padroni di casa abbiano difeso virilmente, semplicemente non sono riusciti a mettere le scarpe sulla palla per un periodo prolungato all’inizio.

Ma mentre il gioco andava avanti hanno iniziato a sperare, spingendo i numeri in avanti, gettando nella mischia l’esordiente Gianluca Scamacca e Said Benrahma. Quella linea difensiva √® arrivata a poco a poco sul campo mentre il West Ham ha tentato di combattere il fuoco con il fuoco. E poi, proprio quando la linea di fondo √® andata fuori forma, Kurt Zouma e Johnson hanno lasciato la luce del giorno tra di loro. Ora Haaland stava facendo Quello correre in oltre 20 iarde di spazio. Ovviamente, De Bruyne l’avrebbe trovato con un lasciapassare che gli si sarebbe intrufolato. Non ha nemmeno bisogno di un tocco, aprendo invece il suo corpo per far rotolare la palla oltre Areola.

Una tripletta sembrava inevitabile fino a quando Guardiola non ha concluso che erano stati fatti abbastanza danni. Il City potrebbe quindi scivolare nella sua solita modalità, limitando la gara con pazienza e possesso palla. Il colpo da ko era stato sferrato da tempo.

Articolo precedenteSocial network | Gli utenti potranno lasciare i gruppi WhatsApp “tranquillamente”
Articolo successivoTwitter registra un calo in tutto il mondo