Home Economia Endesa: Renta 4 ribadisce la sua visione positiva, ma avverte del flusso...

Endesa: Renta 4 ribadisce la sua visione positiva, ma avverte del flusso di cassa negativo

40
0

Gli analisti di Affitto 4 hanno ribadito il loro consiglio ‘sovrappeso’ su Endesacon un prezzo obiettivo di 24,96 € per azionedopo che la compagnia elettrica ha pubblicato il suo risultati del primo trimestre. Tuttavia, hanno avvertito dell’evoluzione negativa del flusso di cassa.

“evidenzia il flusso di cassa operativo registrato negativo (-476 milioni di euro)temporaneamente condizionato dall’evoluzione del prezzo delle materie prime e principalmente dal deterioramento del capitale circolante.

Tale effetto, unitamente ai maggiori investimenti e al pagamento del dividendo, aumentare l’indebitamento netto al di sopra delle nostre previsionidel 17% rispetto al 2021, che porta la leva finanziaria a 2,5 volte il debito netto/EBITDA”, sottolineano questi esperti.

“Sebbene si registra una diminuzione dell’EBITDA del 10%.in linea con le nostre previsioni, leggermente peggiore del consenso, se si escludono gli effetti straordinari (186 milioni per aggiustamenti di CO2), un miglioramento vicino al 10% grazie al miglioramento del business della generazione convenzionale, favorito dai prezzi elevati”, aggiungono.

Vedi anche:  Repsol: Marcos Fraga assume l'Ufficio Comunicazione e l'Ufficio del Presidente

“Il resto delle attività in calo, rinnovabili -7% a causa della minore produzione nel trimestre, i clienti hanno registrato perdite significative a causa dell’aumento dei prezzi Nonostante il forte trasferimento della clientela regolamentata verso la liberalizzazione, extrapeninsulare registra anche perdite risente dell’aumento del prezzo del carburante e le reti sono diminuite di quasi il 9% a causa dei reinsediamento degli anni precedenti (senza questo effetto sarebbe stabile)”, spiegano.

“Con un risultato finanziario leggermente inferiore alle nostre previsioni e meno partecipazioni di minoranza, l’utile netto scende del 31% ed è al di sotto delle aspettative (senza partite straordinarie nel primo trimestre sarebbe cresciuto del 14%)”, valutano.

Non escludiamo che il deterioramento del capitale circolante possa riflettersi negativamente sul prezzo, anche se l’azienda ha ribadito i suoi obiettivi per il 2022, con il 90% dell’obiettivo delle rinnovabili già raggiunto. Ribadiamo la visione positiva nel valore”, concludono.

Vedi anche:  Finché l'S&P 500 rispetterà i minimi di febbraio, c'è spazio per la speranza

FATTORI POSITIVI E NEGATIVI

Esperti di Bankinter, che consigliano ‘mantenere’ il di valorecon una valutazione di 22,40 € per azionecommentano come fattori positivi che “il margine unitario di generazione e commercializzazione rimane stabile (30 euro/MWh) in un contesto molto volatile nel settore energetico”.

Evidenziano anche il “stabilità del business regolato delle reti di distribuzione e il forte riduzione del costo del debito (1,0% contro 1,55% nel primo trimestre del 2021).”

Sul lato negativo, sottolineano il “minori vendite di energia elettrica (-3% mercato liberalizzato), il aumento dei costi operativi (+6%) e il deterioramento del capitale circolante“.

Secondo voi, “il calo dei risultati rende il titolo meno appetibile“, anche se “gli aspetti positivi sono i progressi nella decarbonizzazione (80% della produzione esente da emissioni), una solida posizione finanziaria e un rendimento da dividendi interessante (6,2% nel 2022).”

Articolo precedenteBlackRock abbandona la sua posizione rialzista sulla Cina e riduce la sua esposizione
Articolo successivoLe cinque notizie più importanti della giornata per gli investitori spagnoli