Home Economia Enagás ridisegna la sua struttura per lanciare un nuovo Piano Strategico

Enagás ridisegna la sua struttura per lanciare un nuovo Piano Strategico

49
0

Il Consiglio di Amministrazione di Enagassotto la presidenza di Antonio Llardenha approvato in data odierna, su proposta del suo Amministratore Delegato, Arturo Gonzalouna nuova struttura organizzativa per lo sviluppo del Piano strategico che l’azienda presenterà a breve

La nuova organizzazione risponde all’obiettivo di concentrarsi sulla transizione energetica e sulla sicurezza dell’approvvigionamento energetico in Spagna e in Europa, promuovendo l’innovazione per contribuire al processo di decarbonizzazione. A tal fine, l’idrogeno rinnovabile giocherà un ruolo chiave.

Da questa nuova struttura nasce un Comitato Esecutivo che prepara l’azienda ad affrontare le sfide di business derivate dal nuovo paradigma europeo segnato da REpowerEU e dal programma Fit for 55.

Secondo l’amministratore delegato, Arturo Gonzalo, «la nuova struttura esecutiva risponde ad a modello più agile per facilitare la trasformazione e di concentrarsi sulle nuove sfide che l’azienda deve affrontare nel contesto attuale, con un chiaro impegno per la decarbonizzazione”.

Nella nuova organizzazione, entra a far parte dell’azienda Natalia Latorre come Direttore Generale della Transizione Energetica. Questa nuova Direzione Generale comprenderà le aree di Sostenibilità e Azione per il Clima, Strategia e Pianificazione, Politica e Organizzazioni Internazionali e Affari Regolatori e Remunerazione.

Lo assumerà la Direzione Generale della Gestione Tecnica del Sistema Susanna de Pablo, finora Direttore del Centro di Controllo Principale. Nell’area finanziaria, Luigi Romero -che era Director of International Business-, sarà il Chief Financial Officer della società.

Entra inoltre a far parte del Comitato Esecutivo in qualità di Direttore Generale dei Servizi Legali e Affari Societari, Diego Trillofinora Direttore Legale e Regolatorio.

Il Segretario del Consiglio di Amministrazione continuerà sotto la responsabilità di Rafael Piqueras.

La direzione generale dello sviluppo aziendale e delle società partecipate, guidata da Gesù Saldanasarà responsabile dell’identificazione di tutte le opportunità di crescita per Enagás, nonché della gestione delle partecipate.

Vedi anche:  JP Morgan guadagna 8.282 milioni nel primo trimestre (-42%) e non supera le previsioni

La Direzione Generale delle Infrastrutture, che dirige Claudio Rodriguezoltre alla gestione, manutenzione e sviluppo di tutte le infrastrutture del gas per contribuire alla sicurezza dell’approvvigionamento, includerà nelle sue funzioni l’analisi e lo sviluppo delle infrastrutture necessarie per lo sviluppo dell’idrogeno rinnovabile.

La Direzione Generale della Comunicazione, Istituzionali e Relazioni con gli Investitori, guidata da Felisa Martinocoordinerà la comunicazione con tutti gli stakeholder della Società e sarà anche responsabile della Direzione Investor Relations, nonché dell’Ufficio del Presidente.

La Direzione Generale delle Persone e della Trasformazione, diretta da Javier Pererasi concentrerà su queste aree, in quanto leve chiave per garantire l’attuazione della Strategia.

Il Direttore di Enagás Renewable and Services, Anton Martinez, lascia il Comitato Esecutivo della società con l’obiettivo di preservare l’indipendenza di Enagás nella sua qualità di TSO e Direttore Tecnico del Sistema. Antón Martínez dirigerà la controllata Enagás Renovable dopo l’ingresso del fondo HY24 nella sua partecipazione, che dovrebbe avvenire nelle prossime settimane.

Arturo Gonzalo ha evidenziato che “la cosa più importante per affrontare questa nuova fase sono le persone. Dobbiamo avere un’organizzazione agile, trasversale e flessibile e scommettere sulla diversità e anche sulla promozione interna per sfruttare tutta la conoscenza e l’esperienza delle diverse aree della società. Le nuove sfide richiedono anche l’incorporazione di profili di alto livello che forniscano una visione innovativa e trasformativa.“.

L’azienda ha riconosciuto lo straordinario lavoro sinora svolto dal Direttore Generale della Gestione Tecnica del Sistema, Diego Candelail Vice Direttore Generale, Juan Andrés Diez di Ulzurrun e il CFO, Borja Garcia-Alarconche lasciano l’azienda dopo una lunga carriera.

Vedi anche:  Goldman Sachs o quando alla base del canale rialzista devi provare

Con le nuove nomine, il Comitato Esecutivo di Enagasguidato dall’Amministratore Delegato, Arturo Gonzalo, è ridotto da 11 a 9 membri e risulta essere formato dalla seguente squadra:

Arturo Gonzalo, Amministratore Delegato (CEO)

Natalia Latorre, Direttore Generale della Transizione Energetica

Susana de Pablo, Direttore Generale della Gestione Tecnica del Sistema

Claudio Rodríguez, Direttore Generale delle Infrastrutture

Diego Trillo, Direttore Generale Servizi Legali e Affari Societari

Luis Romero, Direttore finanziario (CFO)

Jesús Saldaña, Direttore generale dello sviluppo aziendale e delle società partecipate

Felisa Martín, Direttore Generale Comunicazione, Relazioni Istituzionali e Investitori

Javier Perera, Direttore Generale delle Persone e della Trasformazione

LA VALUTAZIONE DEGLI ANALISTI

“Le modifiche più rilevanti sono il la sostituzione del direttore finanziario e l’ingaggio di Natalia Latorrefino ad ora Presidente di Shell in Spagna. Latorre sarà direttore di Energy Transition, un’area che non c’era e che ricoprirà un ampio spettro di funzioni. Il comitato di gestione sarà rinominato comitato esecutivo e da undici membri a nove”, sottolineano gli esperti di Bankinter, ribadendo il loro parere “neutrale” sul valore, con un prezzo obiettivo di 21,50 euro per azione.

I cambiamenti nella strategia di Enagás stanno arrivando dopo la riorganizzazione della struttura manageriale. Il nuovo amministratore delegato ha dichiarato di avere una priorità per il gruppo concentrarsi sulla transizione energetica nel mercato internolimitando notevolmente l’espansione internazionale, che fino ad ora era stata l’obiettivo principale di espansione dell’azienda”, aggiungono.

E ricordano che “Enagas ha un capitale investito di 2.900 milioni di euro in filiali estere (51% negli Usa, 33% in America Latina e 16% in Europa)”. Infine, sottolineano che “la nuova dirigenza del management presenterà nelle prossime settimane un nuovo Piano Strategico per il gruppo”.

Articolo precedenteIl Nikkei avanza del 2% e guida i rialzi in Asia
Articolo successivoLe criptovalute mantengono il rimbalzo, “ma non fidatevi: il ‘cripto-inverno’ ha ancora un po’”