Home Technologia Elon Musk offre 43.000 milioni per l’acquisto di Twitter

Elon Musk offre 43.000 milioni per l’acquisto di Twitter

64
0

Terremoto nella Silicon Valley. Elon Musk ha lanciato un’offerta di $ 43 miliardi di cui prendere il pieno controllo Twitter. In una lettera agli investitori del rete sociale anticipato da ‘Bloomberg’, l’uomo più ricco del mondo ha proposto loro di acquistare la loro quota al prezzo di 54,20 dollari per azione, più del doppio di quanto valevano due settimane fa quando è stato annunciato che aveva comprato un 9 . 20% della piattaforma, che lo ha reso il suo maggiore azionista individuale.

“È la mia migliore e ultima offerta”, ha assicurato il magnate, co-fondatore di PayPal e aziende leader come Tesla o SpaceX. “Se non viene accettato, dovrei riconsiderare la mia posizione di azionista”. Con questa acquisizione ostile, Musk cerca di possedere la totalità di Twitter per guidare il cambiamento e “sbloccare” il suo “potenziale straordinario”.

Appena sei giorni dopo l’annuncio dell’ingresso di Musk nel consiglio di amministrazione di Twitter, l’uomo d’affari ha fatto marcia indietro e ha deciso di non farlo. Quel gesto ha aperto una finestra di speculazioni e possibilità, tra cui il lancio di un’offerta di acquisto per il piattaforma. Ed è che i membri del consiglio di amministrazione non possono acquistare più del 14,9% delle azioni della società. Dall’esterno, Musk non ha più le mani legate e quindi ha potuto lanciare questa offerta pubblica di acquisto ostile.

Vedi anche:  La tecnologia QLED prevale nelle nuove smart TV "premium" di Xiaomi

Inoltre, i soldi non sono un problema per lui. La sua fortuna ammonta a 260.000 milioni di dollari, il che lo rende l’uomo più ricco del pianeta, seguito dal proprietario di Amazon, Jeff Bezos. L’acquisizione delle azioni di Twitter avverrebbe in contanti. “Questa non è una minaccia, è solo che (Twitter) non è un buon investimento senza le modifiche che devono essere apportate”.

Il ritorno di Trump?

Se riesce nella sua offensiva, Musk cerca di “trasformare” il social network, uno dei più importanti al mondo nel plasmare l’opinione pubblica. “Ho investito in Twitter perché credo nel suo potenziale per essere la piattaforma per la libertà di espressione in tutto il mondo e credo che la libertà di espressione sia l’imperativo sociale per una democrazia funzionante”, ha sottolineato nella sua lettera agli azionisti.

Quel messaggio non è una sorpresa. Musk ha passato mesi a criticare le politiche di moderazione dei contenuti di Twitter promosse per limitare la proliferazione di incitamento all’odio e del disinformazione. L’eventuale acquisto della piattaforma da parte del tycoon preoccupa alcuni dei suoi lavoratori, poiché ritengono che con il suo arrivo si aprirebbero le porte a politiche più lassiste e al ritorno di Donald Trumpil cui account è stato chiuso per aver incoraggiato la violenta insurrezione contro il Campidoglio in cui alcuni dei suoi seguaci hanno cercato di fermare con la forza la certificazione della vittoria presidenziale del suo rivale, Joe Biden.

Vedi anche:  Robotica domestica, realtà su misura e iperconnettività

può fallire

La generosa offerta di Musk – che supera il prezzo per azione di quando ha acquisito quel 9,2% a febbraio – potrebbe non prosperare. Fonti di mercato affermano a “Bloomberg” che i $ 54,20 per azione potrebbero essere “troppo bassi” per essere accettati dagli azionisti o dal consiglio di amministrazione di Twitter. Meno di un anno fa hanno raggiunto i 70 dollari. Il valore attuale delle azioni della società è aumentato del 3% a $ 45,86.

Tuttavia, l’offerta pubblica di acquisto ostile annunciata questo giovedì dal controverso miliardario chiarisce che l’attuale CEO di Twitter, Parag Agrawal, gli offrì una posizione sul tabellone per cercare di prevenire questo attacco, una strategia fallita. “Non mi fido della gestione”, ha detto Musk.

Articolo precedenteDiplopia: qual è l’alterazione alla vista che subisce Marc Márquez
Articolo successivoAl gusto di fragola ed economiche: queste sono le nuove pillole per combattere l’AIDS nei bambini