Home Economia Due date da segnare sul calendario borsistico mentre il “disagio” sale

Due date da segnare sul calendario borsistico mentre il “disagio” sale

49
0

Il mercato azionario sta tornando storto. Il mese di aprile, che sembrava in ripresa dopo un primo trimestre molto complicato a causa della guerra in Ucraina, si avvia verso le sue ultime fasi minacciando un equilibrio di numeri rossi nei principali indici. Insieme al contenzioso, si sommano le incertezze sui piani delle banche centrali e la situazione che la Cina sta vivendo con il Covid una realtà che tiene gli investitori stressati.

Nel mercato c’è un “disagio crescente”come riconosciuto dagli esperti di Bankinter, i quali ricordano che la scorsa settimana è stata la terza settimana consecutiva che ha comportato battute d’arresto per l’S&P (-2,8%, -2,1% e -1,3%) e per l’EuroStoxx50 (-0,2%, -0,3% e -1,5%, dopo i bruschi tagli di venerdì).

Anche questa settimana è iniziata in maniera molto negativa, con forti ribassi lunedì proprio a causa dell’aumento dei casi Covid a Pechino e dell’annuncio di misure più restrittive da parte delle autorità cinesi, cosa che preoccupa molto di come possa finire per incidere sulla crescita.

“Qualcosa cambia e il mercato non gli è estraneo”dicono da Bankinter, e aggiungono che siamo di fronte”un bagno di realtà” che dovrebbe essere rivelato. Di cui parlano questi analisti “eccessiva fiducia in se stessi” nelle borse ed evidenziare il rallentamento economico, in combinazione con un’inflazione eccessivamente alta, cosa che è già un fatto “inconfutabile”.

Questa settimana gli investitori assisteranno a una valanga di risultati di business e, nel contesto attuale, sarà fondamentale consultare le guide delle società per i prossimi trimestri. Giovedì c’è il PIL del primo trimestre negli Stati Uniti che, sottolineano Bankinter, potrebbe fare “danni”, con una previsione di crescita dell’1%.

Vedi anche:  Il rublo precipita ai minimi storici e la Borsa di Mosca crolla del 40% dopo l'attacco di Putin

“Ora la strategia più difensiva che abbiamo adottato tra il 31 gennaio e il 7 marzo inizia a funzionare”, affermano questi analisti, spiegando che, sebbene si aspettino un rallentamento economico, questo non è la stessa cosa di una recessione. “Questo dovrebbe essere chiaro. Stimiamo un deficit di stimolo, un rallentamento, ma niente di più grave”, sottolineano.

DUE DATE CHIAVE

In mezzo a questo panorama complicato, e senza ignorare la valanga di referenze di questa settimana, Bankinter sta già guardando le prossime e chiede di annotare due date sul calendario.

Da una parte, 4 maggio, quando saranno note le conclusioni della riunione di due giorni della Federal Reserve (Fed). Quel giorno “sapremo quanto sarà aggressiva la Fed”, sottolineano questi analisti. L’altra data sarà 9 maggiol’anniversario della sconfitta della Germania nazista e in cui Vladimir Putin dovrebbe mostrare “una vittoria estetica nella parata annuale sulla Piazza Rossa”.

“Il loro obiettivo è abbastanza chiaro: spingere le forze ucraine oltre le regioni di Donetsk e Lugansk e mantenere il corridoio di terra verso la Crimea occupata”, ha detto il portavoce della difesa ucraina Alexander Motuzyanyk.

Vedi anche:  Il prezzo del bitcoin torna a salire ma "non ha terminato la sua fase correttiva"

Questa è la vittoria di Putin “cercherò di vendere la tua azienda”, ha aggiunto, dopo aver fallito nel suo “piano A”, che secondo Kiev era l’invasione dell’intero Paese. Tuttavia, avverte il portavoce, la Russia non sarà soddisfatta di questo, ma cercherà di estendere la sua offensiva ad altre regioni, come Kherson.

L’EQUILIBRIO E’ VIZIATO

Tuttavia, il saldo dello stambecco finora in aprile è stato notevolmente danneggiato da giovedì scorso. Poi è aumentato del 5% nel mese. Tuttavia, dopo le cadute di venerdì e lunedì, il selettivo ha appena rivalutato il 2%.

“L’indice spagnolo è partito la scorsa settimana molto ottimista, superando la resistenza di 8.640 punti, la parte alta della banda laterale in cui si era mosso nelle ultime settimane. L’indice selettivo è riuscito a salire sopra la media delle 200 sessioni, ma ha affrontato una resistenza chiave a 8.912“, spiega César Nuez, analista di Bolsamanía e capo di Trader Watch.

Non appena si è avvicinato a questo prezzo, l’indice ha corretto, il che Lo ha portato nuovamente a muoversi nella fascia laterale che ha tra gli 8.400 e gli 8.600 punti. “Se fosse trattenuto da questi prezzi, il suo aspetto non sarebbe rovinato. Anche se è ancora molto importante che riesca a lasciare 8.912 dietro, il che ci farebbe pensare a un cambio di tendenza”, afferma Nuez.

n250422stambecco
Grafico giornaliero dello stambecco.
Articolo precedenteCome guardare Manchester City vs. Real Madrid: streaming in diretta, canale TV, ora di inizio per la partita di Champions League
Articolo successivoIl CEO di Twitter ammette l’incertezza dopo l’acquisto di Musk