Home Technologia Disinformazione digitale e attacchi informatici, tra le maggiori “minacce” per i paesi...

Disinformazione digitale e attacchi informatici, tra le maggiori “minacce” per i paesi sviluppati

205
0

Il disinformazione in rete e attacchi informatici sono due delle tre maggiori “minacce” percepite dai cittadini di un massimo di 19 paesi sviluppati, inclusa la Spagna. Un’indagine globale del Pew Research Center rivela che la proliferazione di bufale in Internet Preoccupa il 70% degli intervistati, mentre gli attacchi informatici da altri paesi preoccupano il 67%. solo il cambiamento climatico è visto come un problema ancora più grande, suscitando il timore del 75% degli intervistati.

La sonda fornisce conclusioni interessanti. La diffusione digitale di bugie e false informazioni è vista come la più grande minaccia attuale per i cittadini in Germania, Canada e Malesia, mentre gli attacchi informatici sono la principale preoccupazione in Giappone, Corea del Sud e Stati Uniti. Pertanto, questi due fenomeni sono per la prima volta in anticipo rispetto alla situazione del Economia globale e la diffusione di malattie infettive Come la covid-19, lontano dalla sua fase più aggressiva. Entrambi sono visti come grandi minacce per una media del 61%, sebbene un maggiore impatto sociale del inflazione potrebbe cambiare nei prossimi mesi tale ordine.

Vedi anche:  Elon Musk e Twitter, in procinto di accettare di acquistare la piattaforma per 40.000 milioni

Dove l’ordine di preoccupazione è già diverso è in Spagna. La più grande minaccia percepita dai cittadini spagnoli è il cambiamento climatico (78%), seguito da turbolenze economiche (76%) e contagio infettivo (72%), mentre la disinformazione (70%) e gli attacchi informatici (66%) sono un po’ più indietro.

Nella stragrande maggioranza dei paesi, la paura degli attacchi informatici dall’estero è salita alle stelle a livelli record, cosa che potrebbe essere dovuta alle tensioni informatiche suscitate dopo l’invasione di Russia Su Ucraina. Ed è che diverse democrazie occidentali hanno rilevato un aumento degli attacchi informatici da Mosca che potrebbe essere una risposta del Cremlino alle sanzioni imposte al regime per la guerra. Negli ultimi cinque anni, la paura degli attacchi informatici è salita alle stelle oltre il 10% in undici paesi, con Israele, Svezia e Italia in prima linea. In Spagna non è cambiato molto.

Vedi anche:  Let's EBAU: questa è l'app di Selectivity 2022

Il cambiamento climatico, la più grande minaccia globale

L’indagine del Pew Research Center rileva che il cambiamento climatico continua ad essere percepito come la più grande minaccia globale. Questa preoccupazione è particolarmente evidente negli undici paesi europei che hanno partecipato all’indagine e in nazioni come il Giappone o l’Australia. Tuttavia, è un problema molto più ignorato in paesi come la Malesia, Singapore e gli Stati Uniti, dove solo il 54% dei propri cittadini guarda il il riscaldamento globale come una minaccia.

Articolo precedentePronostici Atalanta vs. Torino, pronostici, come guardare, live streaming: 1 settembre 2022 Pronostici Serie A italiana, scommesse
Articolo successivoTwitter inizia a testare il tanto atteso pulsante per modificare i tweet