Home Salute Diarrea, l’ennesimo effetto collaterale del covid

Diarrea, l’ennesimo effetto collaterale del covid

86
0

Ogni giorno ci sono novità sintomi del covid. Questo perché è un virus che muta a seconda dell’ospite in cui vive e dei vaccini e delle difese di cui dispone.

In effetti, gli esperti dicono che ciascuno 11 minuticirca, c’è a nuova mutazione del coronavirussebbene non tutti acquisiscano un’entità sufficiente per essere considerati una variante.

Mutazione per non uccidere

Il coronavirus, infatti, muta anche in non uccidere l’ospite in cui rimane, perché ciò significa che porrebbe fine anche alla sua stessa esistenza.

In breve, il il quadro dei sintomi è più ampio nelle nuove varianti rispetto alle vecchie, ma anche più mite.

Oltre al solito -e più comune- febbre, tosse, congestione nasale, prurito alla gola o perdita dell’olfatto e/o del gustocovid può anche causare eruzioni cutanee, orticaria o eczema, così come Fuoco di Sant’Antonio o cambiamenti della pelle.

Vedi anche:  La Spagna ha consumato 50 milioni di antidepressivi l'anno scorso

Reazioni gastrointestinali

Anche il coronavirus può causare disturbi gastrointestinali che a volte si verificano prima della febbre e dei sintomi respiratori. Nausea, vomito o diarrea Possono comparire singolarmente o insieme ad altri sintomi di covid.

La diarrea è uno dei sintomi meno comune del coronavirus, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ma è anche una delle più fastidiose: secondo uno studio pubblicato sul BMJ, la rivista medica pubblicata settimanalmente dalla British Medical Association, la diarrea da covid può durare quattro settimane.

Secondo la Società spagnola di medici di base (Semergen), la diarrea di solito non si presenta come l’unico sintomo di covid-19, quindi se la diarrea persiste dopo 30 giorni, è necessario consultare un medico, perché potrebbe essere uno studio più esaustivo è necessario.

sintomo covid persistente

Tuttavia, ci sono pazienti che possono soffrire di diarrea a tempo indeterminato come a sintomo covid persistente. Secondo i risultati dell’indagine covid persistente condotta dalla Società Spagnola di Medici Generali e di Famiglia (SEMG) in collaborazione con Long Covid Acts Spagna, il 70,83% dei pazienti mantiene questo sintomo dopo i soliti 30 giorni. Ma uno studio pubblicato su JAMA nega questi dati e afferma che l’88% dei pazienti infetti da coronavirus è guarito dalla diarrea entro quattro settimane.

Vedi anche:  Muore Marthe Gautier, la scopritrice silenziata dell'origine della sindrome di Down

Articolo precedenteLo Ibex chiude la seduta con timidi rialzi, ma accumula perdite dell’1% in settimana
Articolo successivoCosmetici da Oscar