Home Economia Democratici e repubblicani aprono la porta per vietare l’importazione di petrolio russo

Democratici e repubblicani aprono la porta per vietare l’importazione di petrolio russo

93
0

I legislatori democratici e repubblicani alla Camera dei rappresentanti e al Senato degli Stati Uniti hanno raggiunto a accordo per approvare una legge per dare a Joe Biden, Presidente degli Stati Uniti, l’opportunità di punire ulteriormente la Russia attraverso nuove sanzioni, così come la possibilità di sospendere le importazioni di petrolio russo.

Secondo quanto riportato dalla ‘CNN’, l’accordo annunciato dal principale repubblicano alla Camera dei Rappresentanti, Kevin Brady, il suo presidente, Richard Neal; la massima finanza repubblicana del Senato, Mike Crapo; il presidente delle finanze, Ron Wyden; comprende i seguenti punti: concedere a Biden l’autorità di aumentare le tariffe sui prodotti russi e bielorussi; richiedere il espulsione dalla Russia dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC) e fermare l’adesione della Bielorussia; e dare al presidente degli Stati Uniti l’autorità di ripristinare le normali relazioni commerciali con la Russia e la Bielorussia a determinate condizioni e alla disapprovazione del Congresso.

Vedi anche:  Cosa pensano gli analisti dei risultati di Iberdrola nel primo trimestre?

D’altra parte, in una dichiarazione congiunta dei legislatori, hanno anticipato di aver concordato “un percorso legislativo da seguire per vietare l’importazione di prodotti energetici dalla Russia e sospendere le normali relazioni commerciali con Russia e Bielorussia”.

L’addetto stampa della Casa Bianca ha già parlato in questo senso, Jen Psaki, questo sabato. “Stiamo analizzando le opzioni che potremmo adottare in questo momento per ridurre il consumo statunitense di energia russa, ma siamo molto concentrati nel ridurre al minimo l’impatto sulle famiglie”, ha detto in una conferenza stampa, ammettendo che “se l’offerta è ridotta nel mercato globale , aumenterà i prezzi della benzina. Tuttavia, questo lunedì ha indicato che la Casa Bianca non ha ancora preso una decisione in merito.

Questa domenica, Anthony Blinken, Il Segretario di Stato degli Stati Uniti, ha affermato che “stiamo parlando con i nostri alleati europei e i nostri alleati per analizzare in modo coordinato la possibilità di vietare l’importazione di petrolio russo garantendo al contempo una fornitura sufficiente di petrolio sui mercati globali. I colloqui Sono molto attivi”.

Vedi anche:  L'Ibex 35 avanza posizioni in attesa di inflazione... con Siemens Gamesa licenziata

l’energia è uno dei pochi settori non colpiti da sanzioni dei paesi occidentali, in parte a causa delle pressioni di alcuni governi europei come la Germania, poiché le economie del Vecchio Continente sono fortemente dipendenti dal gas e dal petrolio russi.

Articolo precedenteIl Brent modera l’avanzata dopo aver toccato i 140 dollari e segnato i massimi dal 2008
Articolo successivoInformazioni sul live streaming di Tottenham Hotspur vs. Everton, canale TV: come guardare la Premier League in TV, streaming online