Home Vita Pratica Decathlon è stato segnalato da un’associazione per la protezione degli animali!

Decathlon è stato segnalato da un’associazione per la protezione degli animali!

121
0

Il marchio francese Decathlon nel mirino di un’associazione animalista! Decathlon è nel mirino di un’associazione per la protezione degli animali. Il marchio francese è Il marchio francese è sospettato di un caso di maltrattamento di animali. Stopandgo vi racconta di più!

Decathlon, uno dei marchi preferiti dai francesi.

Era stata eletta compagnia preferita dai francesi. Decathlon è infatti uno dei marchi più popolari in Francia. E per una buona ragione, il marchio, che presto cambierà nome, è riuscito a trovare il Questo perché il marchio, che presto cambierà nome, ha trovato la ricetta perfetta per offrire prodotti di qualità a prezzi accessibili.
Che siate grandi atleti o semplici guerrieri del fine settimana, da Decathlon potete trovare ciò che vi serve. Inoltre, l’azienda offre una vasta gamma di prodotti per la pratica di tutti i tipi di sport.
Nel corso degli anni, il marchio è diventato il miglior alleato degli appassionati di sport francesi. Calcio, fitness, ciclismo, sci… potete trovare tutto ciò che serve. Per praticare la vostra attività preferita. Anche gli appassionati di pesca possono trovare qualcosa di adatto a loro!
Ma ultimamente il reparto pesca è sotto i riflettori. E per una buona ragione: ha attirato le ire di un’associazione di protezione degli animali.
Come potete immaginare, per pescare i dilettanti hanno bisogno di esche. Decathlon si rifornisce da un’azienda agricola di Maine-et-Loire. Ed è proprio quest’ultima ad essere presa di mira dalle associazioni per la protezione degli animali. Tra questi, Paris Animaux Zoopolis sospetta una forma di maltrattamento.
Decathlon è stato segnalato da un'associazione per la protezione degli animali!

Vedi anche:  La scarpiera TRONES di IKEA costa solo €25!

Il dipartimento di pesca nel mirino

Decathlon sarebbe quindi mirato dall’associazione Paris Animaux Zoopolis. Quest’ultima, il cui scopo principale è monitorare il benessere degli animali, sospetta l’azienda di maltrattamento degli animali.
È importante sapere che è l’allevamento ittico a essere preso di mira da questo sospetto. Ma Decathlon viene quindi messo nello stesso cesto. Da quando il marchio collabora con lui. Proprio così.
E per il marchio francese questa vicenda potrebbe costare cara! Secondo il rapporto di France 3, l’associazione accusa Decathlon di aver fatto affari con questa fattoria nel Maine-et-Loire che non rispetta le regole.
“In ogni fase, allevamento, vendita, cattività, pesca con il vivo, i pesci soffrono”. spiega il cofondatore dell’associazione. Sono quindi le condizioni di vita dei pesci nell’allevamento a causare problemi. Questi pesci maltrattati finiscono poi sugli scaffali dei negozi, tra cui Decathlon.
“Crediamo che Decathlon sia un leader nel mercato dello sport. È una questione di immagine, perché la responsabilità di un leader è quella di dare l’esempio”. l’associazione ha dichiarato nel rapporto di France 3.
Paris Animaux Zoopolis si chiede anche perché la pratica della pesca non sia ancora modernizzata. In effetti, è necessario sviluppare nuovi metodi di pesca. E questi non userebbero pesci da usare come esca viva. Un modo per porre fine a questa “pratica crudele e arcaica”, come descritto dai gruppi di protezione degli animali.
“Non vogliono fermarsi finché la concorrenza può continuare a vendere pesce vivo per la pesca con il vivo”. assos dice. Decathlon farà la prima mossa? E portare il cambiamento tanto atteso dalle associazioni? Lo terremo d’occhio con attenzione.

Articolo precedenteLidl svela l’oggetto perfetto per lavorare senza alzarsi dal letto!
Articolo successivoMcDonald’s invita i suoi clienti a disinfettare mani e telefoni!
Ho 25 anni e da 3 anni lavoro nel Digital, scrivo più veloce della luce! Sono appassionata di rugby e boxe ma mi piacciono anche l'arte e la letteratura!