Home Economia Decalogo AIE per non dipendere dal petrolio: telelavoro e non guida la...

Decalogo AIE per non dipendere dal petrolio: telelavoro e non guida la domenica

67
0

Il Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA) ha pubblicato un decalogo con raccomandazioni per ridurre la dipendenza dal petrolio in termini di energia, data l’instabilità causata da L’invasione russa dell’Ucraina. L’agenzia assicura che, se eseguita nella sua interezza, La domanda di greggio verrebbe ridotta di 2,7 milioni di barili al giorno in quattro mesi, “equivalente alla domanda di petrolio di tutte le auto in Cina”.

“Questi sforzi ridurrebbero il dolore dei prezzi che i consumatori di tutto il mondo stanno provando, diminuirebbero il danno economico, ridurrebbero le entrate degli idrocarburi della Russia e contribuirebbe a spostare la domanda di petrolio su un percorso più sostenibile“, spiegano nel comunicato, pur sottolineando che “le possibili tensioni in un momento in cui una grande quantità di forniture russe potrebbe non raggiungere il mercato” sarebbero ridotte. “Le misure avrebbero un effetto ancora maggiore se fossero adottate in tutto o in parte anche nelle economie emergenti”, aggiungono.

Le dieci azioni proposte includono l’adozione del telelavoro per almeno tre giorni una settimana, non usare l’auto la domenica nelle città o riduzioni di prezzo nel trasporto pubblico, oltre a incoraggiare la micromobilità. Le misure suggerite e il loro impatto stimato sono i seguenti:

  1. Ridurre i limiti di velocità sulle autostradealmeno circa 10 chilometri all’ora. Ciò significherebbe un risparmio di 290.000 barili al giorno nel caso delle auto e di circa 140.000 barili al giorno nel caso dei camion.
  2. Adozione del telelavoro per tre giorni alla settimana quando possibile. L’Aie stima che in un giorno di telelavoro non si spenderebbero circa 170.000 barili, mentre lavorare tre giorni da casa farebbe risparmiare 500.000 barili di greggio.
  3. Non utilizzare l’auto nelle città la domenica. Calcolano che il rispetto di questa misura di domenica comporterebbe una riduzione di 95.000 barili, mentre il risparmio ammonterebbe a 380.000 in un mese.
  4. Abbassare i prezzi dei trasporti pubblici e incoraggiare la micromobilità, così come camminare e andare in bicicletta. L’Agenzia stima che significherebbe un risparmio di 330.000 barili al giorno.
  5. Accesso alternativo con auto private alle autostrade nelle grandi città. La riduzione del consumo di petrolio ammonterebbe a 210.000 barili al giorno.
  6. Carpooling e adozione di pratiche che riducono il consumo di carburante. Il risparmio raggiungerebbe i 470.000 barili al giorno.
  7. Promuovere la guida efficiente dei camion merci e la consegna delle merciil che implicherebbe non utilizzare 320.000 barili al giorno.
  8. Usa i treni ad alta velocità e notturni invece degli aerei quando è possibile. Il risparmio ammonterebbe a 40.000 barili al giorno.
  9. Evita i viaggi d’affari in aereo quando ci sono opzioni alternative, qualcosa che implicherebbe una riduzione di 260.000 barili al giorno.
  10. Rafforzare l’adozione del veicolo elettrico e migliorarne l’efficienza. Il risparmio ammonterebbe a 100.000 barili al giorno.
Vedi anche:  Henkel affonda in borsa dopo aver annunciato la fusione di due delle sue linee di business

“La maggior parte delle azioni proposte nel ‘Piano in 10 punti’ richiederebbe cambiamenti nel comportamento dei consumatorisupportato da provvedimenti governativi. Il modo in cui queste azioni vengono applicate, e se vengono applicate, è soggetto alle circostanze specifiche di ciascun Paese, in termini di mercati energetici, infrastrutture di trasporto, dinamiche sociali e politiche e altri aspetti”, sottolineano dall’AIE.

“La Francia e tutti i Paesi europei devono uscire quanto prima dalla loro dipendenza dai combustibili fossili, in particolare dai combustibili fossili russi”, spiega il ministro francese per la Transizione ecologica, Barbara Pompili. «È una necessità assoluta per il clima, ma anche per la nostra sovranità energetica. Il piano proposto dall’Aie offre alcuni spunti interessanti, alcuni dei quali coincidono con le nostre stesse idee per ridurre la nostra dipendenza dal petrolio”, ha aggiunto.

Vedi anche:  ACS tenta di frenare i cali al supporto in calo

Articolo precedenteL’Australia fa causa a Facebook per aver tratto profitto da truffe sulle criptovalute
Articolo successivoL’Ibex 35 e l’Europa optano per il rosso in una sessione di “quadrupla ora delle streghe”.