Home Economia Dancausa (Bankinter): “Forse i 9 euro sono sfuggiti di mano, ma li...

Dancausa (Bankinter): “Forse i 9 euro sono sfuggiti di mano, ma li tengo”

97
0

Non abbiamo intenzione di acquistare nulla.. Abbiamo dei bei progetti di crescita e la capacità di continuare a crescere. La nostra intenzione è di continuare da soli”. Queste le dichiarazioni del CEO di Bankinter, María Dolores Dancausa.

Per quanto riguarda il Portogallo, ha sottolineato che “abbiamo una grande capacità di crescita organica, ma non stiamo valutando l’acquisizione di alcuna entità né alcun portafoglio di attività”.

Per la sua parte, Giacobbe Diaz, direttore finanziario, ha precisato che “le condizioni del conto buste paga restano invariate. Non verranno toccati e continueranno ad essere i protagonisti della nostra attività commerciale“.

Diaz ha aggiunto che “prevediamo che i tassi di interesse nella zona euro rimarranno negativi nel 2022“, nonostante le pressioni inflazionistiche che l’economia europea sta affrontando.

Vedi anche:  Inditex aumenta i prezzi del 2% in Spagna e del 5% nel mondo a causa dell'inflazione

Dancausa ha precisato che “il nostro piano industriale è stato redatto senza prevedere rialzi dei tassi. Se i tassi d’interesse aumentassero, sarebbe molto meglio per noi, ma non ce lo aspettiamo“.

“POTREBBE USCIRE DI MANO”

Sull’evoluzione del titolo della banca, ha riconosciuto che “è possibile che io abbia esagerato anticipando i 9 euro per azione, ma continuo a mantenerlo perché ho fiducia nel potenziale della panchina e spero di vederlo”.

Da parte sua, Díaz ha precisato che “il nostro valore contabile teorico è superiore a quello del 2018. Quello che succede è che il mercato non lo sta valutando. È una questione di condizioni di mercato e siamo convinti che questa opzione sia realistica“.

Interrogato su una possibile offerta di criptovalute ai propri clienti, Dancausa ha commentato che “oggi non lo consideriamo, perché ci sembra un mercato speculativo. Lo seguiamo da vicino, ma in questo momento non lo contempliamo per il rischio normativo”.

Vedi anche:  Molto male va data alla Repsol per non aggredire i massimi storici

Infine, Dancausa ha sottolineato che “Non credo che stiamo assistendo a una bolla immobiliare in SpagnaPer quanto riguarda le commissioni, ha sottolineato che “il nostro obiettivo è quello di addebitare servizi in cui creiamo valore, come fondi di investimento o gestioni patrimoniali”.

Articolo precedenteModerato rimbalzo su Wall Street dopo la correzione degli ultimi giorni
Articolo successivoChiusura al rialzo per lo Ibex, guidato da Iberdrola e Cellnex e appesantito da Repsol