Home Economia Cresce in Asia, tra decisione RBA, PMI servizi e call Yellen-Liu

Cresce in Asia, tra decisione RBA, PMI servizi e call Yellen-Liu

82
0

Le azioni della regione Asia-Pacifico hanno lasciato aumenti questo martedì, in a sessione ricca di riferimenti macroeconomicipoiché la Reserve Bank of Australia ha aumentato i tassi di interesse in linea con le aspettative e sono stati pubblicati i sondaggi PMI sui servizi in Cina e Giappone.

Il Kospi della Corea del Sud è salito dell’1,13% e il Kosdaq del 2,96%. SK Hynix è salito del 3,25% e Naver del 3,19%. Il giapponese Nikkei 225 ha guadagnato lo 0,67%, mentre l’indice Topix è salito dello 0,2%. Il L’attività di servizi in Giappone è cresciuta al ritmo più veloce da ottobre 2013, secondo l’indice finale au Jibun Bank Japan Purchasing Managers’ Index. L’indice è salito a 54, da 52,6 di maggio.

Il anche l’attività nel settore dei servizi in Cina è cresciuta, secondo il Caixin Services Purchasing Managers Index. L’indice è salito a 54,5 a giugno, da 41,4 di maggio, grazie all’allentamento delle misure Covid. Tuttavia, i mercati della Cina continentale sono in controtendenza. Lo Shanghai Composite è sceso dello 0,19% e la Shenzhen Component dello 0,7%.

Vedi anche:  Neoenergia, la filiale brasiliana di Iberdrola, entra in Latibex il 7 giugno

Questa mattina è stata anche notizia che il segretario al Tesoro Usa, Janet Yellen e il vicepremier cinese Liu He hanno tenuto una chiamata virtuale martedì per discutere di questioni macroeconomiche.

L’indice Hang Seng di Hong Kong ha ridotto i guadagni precedenti ed è salito dello 0,57%. In Australia, l’S&P/ASX 200 è salito dello 0,41%.

La Reserve Bank of Australia ha alzato oggi i tassi di interesse di 50 punti base., fino all’1,35%, come previsto. Il dollaro australiano è sceso dopo l’annuncio della decisione della RBA, scambiato l’ultima volta a 0,6857$.

Articolo precedenteRimbalzo nelle ‘cryptos’ delle balene che portano bitcoin ed ethereum a livelli psicologici
Articolo successivoCarrefour e Louis Delhaize pongono fine alla loro alleanza di acquisto