Home Economia Credit Suisse, su CaixaBank: “Il business plan è una via diretta verso...

Credit Suisse, su CaixaBank: “Il business plan è una via diretta verso la redditività”

102
0

“Il business plan di Banca Caixa descrive un percorso diretto verso la redditività”. È l’opinione degli analisti di Credit Suisseche ribadiscono il loro rating ‘sovrappeso’ e mantengono il loro target price a 3,9 euro per azione dopo che l’entità ha presentato Piano Strategico 2022-2024.

Come spiega Credit Suisse in un rapporto, “le leve sono chiare”. Da un lato, c’è un equilibrio molto orientato all’aumento dei tassi di interesse, dall’altro, la continua crescita dei proventi da risparmio e protezione a lungo termine e, infine, il miglioramento dell’efficienza. “Il risultato è incoraggiante”dicono, ritenendo che la creazione di capitale avverrà per finanziare la distribuzione degli azionisti.

“Nel mezzo delle attuali tensioni geopolitiche e dell’incertezza macro, riteniamo che il piano di CaixaBank sia conservativo e dipenda da l’esposizione geografica più salutare dell’Europa meridionale, Iberia. Vediamo un ritorno totale sulla distribuzione del capitale del 14% nell’anno 2022, inclusi dividendi in contanti e riacquisti, e un RoTE che raggiunge il 12,8% nell’anno 2024″, aggiungono.

Vedi anche:  Matt Wallace cancellerà il suo canale YouTube se il doge non supererà il dollaro entro la fine dell'anno

Vedono una maggiore leva operativa che guida la redditività. Gli economisti di Credit Suisse ora si aspettano aumenti dei tassi d’interesse dal Banca centrale europea (BCE) a partire da luglio, a cui si aggiunge un Euribor a 12 mesi già in territorio positivo. “Il graduale e ritardato riprezzamento del portafoglio prestiti e il reinvestimento del portafoglio titoli in obbligazioni ad alto rendimento aggiungono l’8% alle nostre stime NII nel 2023 e nel 2024”.

Inoltre, le loro previsioni incorporano una continua crescita delle commissioni e dei ricavi assicurativi, minori contributi al Fondo di risoluzione unico e al Fondo di garanzia dei depositi nel 2024. Nel complesso, aumentare le stime dell’utile netto del 2% e del 3% rispettivamente per gli anni 2023 e 2024.

Per quanto riguarda i piani di distribuzione del capitale, evidenziano che è iniziato il riacquisto di 1.800 milioni di euro e che continua ad accumularsi il dividendo in contanti imputato all’utile 2022. “Vediamo un ritorno totale sulla distribuzione quest’anno del 14%supportato da una visibilità relativamente migliore delle prospettive macroeconomiche rispetto ai concorrenti dell’Europa meridionale.”

Vedi anche:  Divergenze rialziste di LVMH: preludio a un attacco ai massimi storici?

“Con una forte adeguatezza patrimoniale, vediamo CaixaBank allocare tutto il capitale in eccesso al di sopra dell’obiettivo del 12% per l’esercizio 2024, mescolando contanti e riacquistie adempiendo all’impegno accumulato di 9.000 milioni di euro per il 2022-2024″, affermano.

Articolo precedenteLo scatto fatto con la lingua con cui i cani scappano
Articolo successivo“Siemens Energy pagherà 19 euro per azione per escludere Siemens Gamesa”