Home Economia Credit Suisse, “ottimista” con le banche spagnole: “Ci sono segnali di resilienza”

Credit Suisse, “ottimista” con le banche spagnole: “Ci sono segnali di resilienza”

66
0

è essere un buon anno per le banche spagnole. Finora nel 2022 i titoli di Banca Caixa è stata rivalutata del 43%, i diritti a Sabadell hanno guadagnato il 39% e le azioni di banchiere sono avanzati di circa il 30%, mentre Unibox In borsa è aumentato di circa il 9%. Sul lato negativo della scala ci sono Santander Y BBVAche sono diminuite rispettivamente del 6% e del 22% circa.

In questo senso, Credit Suisse ha preparato un rapporto sulle banche spagnole in cui i dati settoriali su l’evoluzione del patrimonio gestito sostenere la preferenza dell’azienda svizzera per gli asset spagnoli.

“I dati Inverco sugli asset spagnoli a maggio continuano a puntare la resistenza di nuovi flussi netti di monetanonostante un certo deterioramento dei saldi in essere globali dovuto alla recente sfavorevole volatilità del mercato”, sottolineano gli esperti della banca svizzera, sottolineando che CaixaBank ha registrato i maggiori flussi di asset in gestione nell’ultimo mese“raggiungendo una quota di mercato del 73% in ‘front book’ e del 24,7% in ‘back book’ (+2 punti base rispetto ad aprile)”.

“Gli afflussi accumulati in gestione da CaixaBank finora in questo trimestre rappresentano 2,6% dei saldi in essere, che conferisce alla banca una quota di mercato totale del 41,5% nel ‘front book’, la più alta rispetto ai suoi pari”, spiegano da Credit Suisse. Lo sottolineano anche I saldi in essere a maggio sono rimasti “resilienti, con una crescita dell’1% su base mensile”, a cui si contrappone un lieve calo del saldo totale del settore. “Il consenso prevede che il reddito da commissioni CaixaBank in Spagna diminuirà dell’1,6% nel secondo trimestre rispetto al primo trimestre del 2022”, aggiungono.

Vedi anche:  Le cadute si impongono sullo Ibex 35 nonostante le sponde e con Siemens Gamesa in coda

Lo sottolinea invece la banca svizzera Santander ha recuperato gli afflussi di asset in gestione lo scorso maggio, raggiungendo una quota di ‘front book’ del 5%, pur non compensando i deflussi accumulati finora in questo trimestre, che in totale rappresentano lo 0,8% dei saldi in essere. “Tuttavia, la banca mantiene una solida quota di mercato nel ‘back book’, del 15,7%, nonostante una contrazione dello 0,8% su base mensile del totale delle attività in circolazione”, aggiungono. Inoltre, sottolineano che le aspettative di consenso contemplano una riduzione del reddito da commissioni dalla banca di Patricia Botín in Spagna dell’1,3% trimestre su trimestre nel secondo trimestre del 22.

Quanto a BBVAil più colpito sul mercato azionario delle grandi banche spagnole, resta Credit Suisse “ottimista”. La ragione? Gli afflussi di patrimoni in gestione di BBVA a maggio hanno rappresentato una quota di mercato del 3,9% nel “front book”: “Sebbene questo mese siano stati più deboli, i flussi netti di nuova moneta hanno continuato ad aumentare finora in questo trimestre, rappresentando il 3,8% dei saldi in essere e raggiungendo una quota di mercato del 35,4% nel ‘front book’ accumulato”. Lo sottolineano anche la banca Biscayan mantiene una quota di mercato del 14,3% nel “back book”nonché la stima di consenso di un aumento del 2,4% del reddito da commissioni per BBVA in Spagna nel secondo trimestre del 2022.

Vedi anche:  Tubacex annuncia un programma di riacquisto di azioni fino a 5 milioni

Pertanto, Credit Suisse ribadisce il suo consiglio ‘Neutral’ su BBVA e target price di 5,6 euro, mentre per CaixaBank e Santander il suo consiglio è ‘Overweight’ con target price rispettivamente di 3,9 euro e 4 euro. .

Dall’azienda svizzera assicurano di continuare a vedere “prove di resistenza” nei mercati spagnoli “che sostenere la crescita delle commissioni attive sui prodotti di investimento delle banche spagnole”. Sebbene non prevediamo che i prossimi rialzi dei tassi da parte della BCE inneschino uno spostamento delle attività verso i depositi bancari, riteniamo che dinamiche di mercato relativamente più resilienti saranno un driver diretto della crescita degli utili.

Articolo precedenteCrash di bitcoin ed ethereum: supporto e resistenza per fare shopping
Articolo successivoUna delle 10 migliori viste al mondo è in Spagna