Home Economia Credit Suisse aumenta la sua esposizione al mercato azionario nonostante la guerra...

Credit Suisse aumenta la sua esposizione al mercato azionario nonostante la guerra grazie al suo “potenziale di rialzo”

83
0

Credit Suisse ha deciso aumentare la tua esposizione alle azioni. Sebbene la banca svizzera abbia deciso a fine dicembre di passare da un’allocazione ‘sovrappesa’ a un’allocazione ‘neutrale’, ora ha deciso di scommettere nuovamente pesantemente sul mercato azionario nonostante l’incertezza causata dal guerra ucraina. La ragione? Come dice, “diversi eventi degli ultimi giorni lo suggeriscono le azioni potrebbero avere un maggiore potenziale di rialzo nel breve termine“.

Ora la posizione del Credit Suisse sui mercati azionari è quella di a “sovrappeso tattico nei portafogli”. L’Investment Committee della banca svizzera ha aggiornato il suo punto di vista sul mercato azionario per diversi motivi. Innanzitutto, spiega in una nota, perché al suo ultimo incontro il Comitato federale del mercato aperto (FOMC) “Ha esposto in modo trasparente le sue prospettive economiche e politiche riviste, che riteniamo realistiche e coerenti con le aspettative generali del mercato”.

Puoi consultare qui la trasmissione speciale in diretta di ‘Bolsamanía’ sulla guerra.

“Il reazione positiva del mercato alle deliberazioni del FOMC suggerisce che i mercati hanno avuto abbastanza tempo per assimilare il cambiamento delle prospettive economiche”, sottolineano gli esperti del Credit Suisse per giustificare la loro posizione. Ma fanno riferimento anche a un altro fatto, ovvero che, sebbene permanga ancora una “elevata incertezza riguardo al eventi in Ucraina”, fanno notare che “ci sono stati barlumi di speranza” per le ultime anticipazioni nelle trattative per un cessate il fuoco.

Vedi anche:  Bitcoin resta concentrato sui 40.000, supportato da MicroStrategy, Bukele e India

Che senza dimenticare un altro “segno positivo”. Secondo Credit Suisse, il fatto che i prezzi del petrolio, e anche i prezzi agricoli, hanno iniziato a diminuire “Ha aumentato le possibilità che lo shock da stagflazione dovuto alle sanzioni alla Russia possa rimanere contenuto, consentendo all’economia mondiale, compresa l’Europa, di rimanere su un solido percorso di crescita”.

CONSIGLIATO PER CONFRONTARE BORSA USA E CINESE

In questo senso, affermano gli strateghi della banca, nell’ambito del reddito variabile dei mercati sviluppati hanno deciso di applicare il consiglio del ‘sovrappeso’, e quindi aumentare la propria esposizione, il Azioni statunitensiche “dovrebbe essere più resiliente nello scenario di rischio di un’escalation degli eventi in Russia”.

Per quanto riguarda le azioni dei mercati emergenti, ha scelto di ‘sovrapesare’ le azioni cinesi. “Negli ultimi mesi siamo stati cauti nei confronti della Cina, avvertendo che il settore immobiliare e i rischi normativi rimangono un ostacolo chiave per una buona performance”, affermano. Ma il recente”impegno dei responsabili politici cinesi a sostegno dell’economiainclusa una pausa nell’ambito e nella portata dell’azione normativa contro le società Internet basate su piattaforma, ha innescato una risposta positiva del mercato”.

“Riteniamo che le azioni cinesi offrano a potenziale di rialzo attraentecon valutazioni ancora depresse”, fanno notare dal Credit Suisse. Dal loro punto di vista, “è probabile che il sforzi per contenere l’attuale focolaio di Covid-19 avere un impatto più limitato rispetto al 2020 e al 2021che consentirà all’economia di mostrare la propria resilienza grazie a politiche economiche e normative più favorevoli”.

Vedi anche:  Ufficio analisi tecniche: Santander, Grifols, Boeing, HelloFresh, Zoom, Alibaba...

Michael Strobaek, Global CIO di Credit Suisse, ha spiegato che “dopo il calo del mercato delle ultime settimane, il sentimento degli investitori sembra essere a un punto di svolta. Cogliamo questa opportunità per applicare una decisione di investimento contrarian, sovrappesando le azioni dei mercati emergenti e sviluppati nei nostri portafogli”.

Come dice, “finché il conflitto militare in Ucraina continua, gli investitori dovranno continuare a fare i conti con un’elevata volatilità. In tale contesto, la diversificazione tra asset class e regioni è più importante che maiE rimarca che, a grandi linee, “è probabile che il nuovo ordine mondiale che si sta delineando davanti ai nostri occhi sia meno globalizzato. Ciò ha sostanziali implicazioni di investimento in quanto gli investitori dovranno essere più sfumati, agili e strategicamente concentrati nella loro asset allocation”.

DEBITO PUBBLICO SOTTOPESO

Credit Suisse rileva invece che, dopo una certa stabilizzazione, “i titoli di Stato sono stati nuovamente sotto pressione poiché l’inflazione elevata e la prospettiva di tassi di interesse più elevati hanno iniziato a prevalere sulle considerazioni di rifugio sicuro.

“Ci aspettiamo che i rendimenti a lungo termine continuino a crescere in linea con la prospettiva di un aumento dei tassi di interesse a breve termine, quindi manteniamo i titoli di Stato sottopeso“, concludono gli esperti della banca.

Articolo precedenteCome differenziarlo dal covid o dal freddo
Articolo successivoL’incertezza sulla proprietà del Chelsea e le sanzioni dell’UE oscurano la grande serata di Pulisic in Champions League contro il Lille OSC