Home Technologia Così sono Pixel 6 e Pixel 6 Pro di Google. Tutte...

Così sono Pixel 6 e Pixel 6 Pro di Google. Tutte le differenze e le somiglianze

92
0

Il Pixel 6 e Pixel 6 Pro sono totalmente squadre progettato da google caratterizzati dall’integrazione di a proprio processore, che ne garantisce un ottimo funzionamento con Android. Dopo una lunga attesa, questi terminali vengono messi in vendita (in modo limitato) nel nostro mercato in due versioni, di cui analizziamo a fondo le differenze e le caratteristiche.

L’azienda ha spiegato l’arrivo in ritardo sul mercato spagnolo nei seguenti termini: “A causa dell’elevata domanda di Pixel 6 e dei problemi logistici in tutto il mondo, forniremo una quantità limitata che prevediamo di vendere molto rapidamente”, dichiara. Michael van Eldikvicepresidente di dispositivi e servizi per l’EMEA.

Punti di interesse

I nuovi Pixel sono dotati di Tensor, il primo processore di Google, e di Android 12, quindi entrambi i dispositivi funzionano a una buona velocità, con notevole sicurezza e fornendo un alto livello di intelligenza e personalizzazione.

Una caratteristica degna di nota è il rapporto qualità prezzo ottimalela versione base, Pixel 6, ha un prezzo di partenza di 649€, e per l’utente che desidera funzionalità avanzate e finiture migliori, Pixel 6 Pro arriva con un prezzo a partire da 899€.

Il processore Tensor è stato progettato specificamente per le soluzioni di Intelligenza Artificiale di Google. Abilitando funzionalità completamente nuove per a smartphonequesto processore rende Pixel 6 e Pixel 6 Pro più funzionali e più personali.

chiavi di progettazione

Pixel presenta un design caratterizzato dal barra della fotocamerache conferisce al dispositivo un’estetica pulita e simmetrica in cui la fotocamera è protagonista.

Pixel 6 offre un design audace e supporti per Pixel 6 Pro materiali di qualità superiore, si ispira alle finiture della gioielleria e dell’orologeria di lusso. Il Pro è costruito da un unico pezzo di metallo spazzolato e vetro curvo le cui tonalità si abbinano alla struttura in metallo. Anteriormente troviamo un pannello curvo praticamente privo di cornici, nel cui margine superiore è traforata la fotocamera frontale.

Sistema operativo

Entrambi i dispositivi eseguono Android 12, con importanti novità per la sicurezza e la personalizzazione.

Tra le stranezze: quando scegli uno sfondo, l’interfaccia utente cambia per adattarsi allo sfondo selezionato. Tutto è più sensibile e fluido. la vista Guardache appare sulla schermata iniziale e di blocco, ha un aspetto nuovo e nuove funzionalità.

Quando si tratta di sicurezza, va detto che il Pixel è ancora una volta il telefono Più votati in questo aspetto. Incorpora la nuova generazione Titan M2TM, che funziona con il core di sicurezza Tensor per proteggere dati sensibili, PIN e password. Inoltre, l’utente avrà la protezione più recente perché è stata estesa a un minimo di cinque anni supporto per aggiornamenti critici.

sistema di telecamere

Pixel 6 e Pixel 6 Pro includono le fotocamere più avanzate realizzate da Google. Hanno un nuovo sensore principale da 1/1,3 pollici sul retro. Ora questo sensore cattura fino a a 150% di luce in più (rispetto alla fotocamera principale del Pixel 5), consentendo foto e video con più dettagli e colori ricchi. Hanno i rispettivi nuovissimi ultragrandangolari e sensori più grandi, così puoi scattare foto fantastiche con un campo visivo più ampio.

Pixel 6 Pro ha anche una versione migliorata di Super Res Zoom, che incorpora un teleobiettivo con zoom ottico 4x e un zoom fino a 20x. Ha anche una fotocamera frontale migliorata con un ultra grandangolo, in grado di registrare video 4K. Può essere utilizzato in una nuova funzione autoscatto nell’ultra grandangolo di Snapchat. Il brand ha annunciato che arriveranno nuovi miglioramenti con successivi aggiornamenti a Software.

La funzione deve essere menzionata. gomma magica ciò fa semplicemente scomparire gli elementi che rovinano le foto. Bastano pochi tocchi su Google Foto per rimuovere estranei e oggetti indesiderati.

Vedi anche:  Huawei lancia una nuova edizione del suo tablet MatePad 10.4

Il Modalità movimento ha opzioni come Ripresa d’azione e lunga esposizione, che aggiungono dinamismo alla scena. Con Action Shot puoi scattare foto facendole risaltare su uno sfondo sfocato, mentre Long Exposure permette di creare istantanee in grado di catturare il movimento del soggetto, ad esempio una cascata o il trambusto della città.

Un’altra anteprima di Pixel e Google Foto è tono veroper catturare la bellezza sia della pelle chiara che dei toni più scuri.

In entrambi i modelli offre la fotocamera principale 50 megapixel con stabilizzazione OIS e apertura f/1.85. Entrambi includono un obiettivo grandangolare da 12 megapixel con apertura f/2.2. Il modello Pro aggiunge una terza fotocamera destinata al teleobiettivo48 megapixel (e apertura f/2.2).

Davanti a Pixel 6 equipaggia una fotocamera frontale da 8 megapixel; con 11,1 megapixel per il fratello maggiore, il Pixel 6 Pro.

Valori aggiunti

Pixel 6 e Pixel 6 Pro aggiungono modelli migliorati di riconoscimento vocale e comprensione della lingua, semplificando le attività quotidiane. La funzione di Traduzione istantanea permette di scambiare messaggi in diverse lingue (inglese, francese, tedesco, spagnolo, italiano e giapponese). Rileva se un messaggio nelle applicazioni di chat, come WhatsApp o Snapchat, è scritto in una lingua diversa dalla nostra e, in tal caso, offre automaticamente la sua traduzione. Sia il rilevamento che l’elaborazione dei messaggi vengono eseguiti interamente sul dispositivo, sul Private Compute Core, quindi nessun dato lascia il dispositivo.

Caratteristiche del processore

Il grande protagonista dei nuovi Pixel è il processore Tensor, che funziona (modello Pro) con 12 GB di RAM, fino a 512 GB di storage interno e una batteria da 5.000 mAh compatibile con la ricarica rapida e wireless. Il modello da 128 GB arriva in Spagna.

Tensor fornisce l’80% in più di potenza rispetto alla CPU Pixel 5 e il 370% in più se parliamo della GPU dello stesso modello. In pratica, questo si traduce in a notevole risparmio energetico.

Tensor promette anche un’elevata sicurezza, grazie a un core dedicato e al chip Titan M2, mantenendo protette le informazioni sensibili.

Versioni e prezzi

Pixel 6 e Pixel 6 Pro hanno un prezzo 649€ e 899€, rispettivamente. Entrambi sono disponibili nel nostro mercato nelle versioni color antracite e 128 GB. È inoltre disponibile una collezione di custodie appositamente studiate per i modelli.

Valutazione

Tensor è un processore octa-core che, nell’uso quotidiano, alimenta i dispositivi offrendo prestazioni ottimali, connettività 5G e grafica di qualità. La memoria RAM con rispettivamente 8 e 12 GB copre a sufficienza le esigenze dell’utente.

Lo schermo AMOLED con tecnologia LTPO offre un refresh rate elevato: 90 Hz su Pixel 6 e 120 Hz su Pixel 6 Pro, cifre che garantiscono una buona visibilità nei diversi utilizzi.

Google offre batterie per a buona autonomia: 4.600 mAh nel Pixel 6 e 5.000 mAh nel Pro. In entrambi i casi sono incluse la ricarica rapida da 30 W e la ricarica wireless da 21 W, che conferisce flessibilità al prodotto.

I due cellulari offrono la loro consueta elaborazione delle immagini con notevole miglioramenti del fotoritocco: Google aggiunge una gomma di elementi indesiderati, i ritratti sono molto nitidi e migliora la rappresentazione di diverse tonalità della pelle, tra le altre funzionalità.

Contribuire resistenza ad acqua e polvere e altre buone caratteristiche sono la compatibilità con le reti mobili 5G, triplo microfono, pannello sempre acceso, connettività NFC, WiFi 6E e Bluetooth 5.2; Porta di ricarica USB-C e strato di protezione Gorilla Glass.

Vedi anche:  Il Mobile World Congress prevede di riportare la normalità a Barcellona

Un’altra novità per quanto riguarda il Software: Google garantisce che Pixel 6 riceverà tre anni di importanti aggiornamenti di sistema e cinque anni di aggiornamenti di sicurezza.

Differenze tra le versioni

1.- Prezzo

Pixel 6 costa 649 euro rispetto agli 899 del Pro.

2.- Progettazione

Pixel 6: 158,6 x 74,8 x 8,9 mm, 207 g.

Pixel 6 Pro: 163,9 x 75,9 x 8,9 mm, 210 g.

Entrambi sono caratterizzati da una prominente linea orizzontale della telecamera che percorre l’intera larghezza della parte posteriore. Il Pixel 6 integra una doppia fotocamera, mentre il 6 Pro ha una tripla fotocamera. modulo veloce si trova a destra delle lenti all’interno dell’alloggiamento.

Entrambi integrano un’anima in lega che incornicia la barra della fotocamera, lucida sul 6 Pro e opaca sul Pixel 6. Il retro è rifinito in vetro, sul Pixel 6 Gorilla Glass 6, mentre il Pixel 6 Pro è Gorilla Glass Victus.

Il Pixel 6 ha uno schermo piatto, mentre il 6 Pro ha una leggera curva sul pannello.

3.- Schermo

Pixel 6: 6,4 polliciFullHD+, OLED, 90 Hz

Pixel 6Pro: 6,7 polliciQuad HD+, LTPO OLED, 120 Hz (variabile)

Google Pixel 6 è dotato di uno schermo OLED piatto da 6,4 pollici. Ha una risoluzione Full HD+ a 2400 x 1080 pixel, offrendo una densità di pixel di 411ppi e una frequenza di aggiornamento di 90Hz.

Pixel 6 Pro è dotato di un display OLED LTPO curvo da 6,7 ​​pollici. Ha una risoluzione Quad HD+ a 3120 x 1440 pixel e una densità di pixel di 512ppi, con una frequenza di aggiornamento compresa tra 10Hz e 120Hz.

Offrono supporto HDR e sono dotati di una modalità ad alta luminosità.

4. Specifiche

Pixel 6: chip Google Tensor, 8 GB di RAM, 128 GB di spazio di archiviazione (al momento altre opzioni di capacità non arrivano in Spagna), batteria da 4.614 mAh.

Pixel 6 Pro: chip Google Tensor, 12 GB di RAM, 128 GB di spazio di archiviazione (al momento non arrivano altre opzioni di capacità in Spagna), batteria da 5.003 mAh.

5. Fotocamere

Pixel 6: doppia fotocamera (50MP + 12MP), frontale da 8MP

Pixel 6 Pro: tripla fotocamera (50MP + 48MP + 12MP), frontale da 11,1MP

Il Pixel 6 integra una doppia fotocamera con un obiettivo principale da 50 megapixel, un’apertura di f/1,85 e 1,2 µm pixel e un sensore ultra grandangolare da 12 megapixel, con un’apertura di f/2,2 e 1,25 µm. pixel. La fotocamera principale ha un campo visivo di 82 gradi, mentre il sensore ultra-wide ha un campo visivo di 114 gradi.

Il Pixel 6 Pro ha una tripla fotocamera posteriore, con un sensore principale da 50 megapixel e un sensore ultra grandangolare da 12 megapixel, inoltre aggiunge un teleobiettivo da 48 megapixel caratterizzato da uno zoom ottico 4x e un sensore digitale zoom di 20x e presenta pixel da 0,8 µm e un’apertura f/3,5.

Il Pixel 6 offre fino a 7x Super Res Zoom (digitale) sulla fotocamera principale, mentre il modello Pro ha 4x ottico e fino a 20x Super Res Zoom. qui il la differenza è evidente.

Sulle fotocamere anteriori, il Pixel 6 ha un sensore da 8 megapixel con apertura f/2.0 e pixel da 1,12 µm con un campo visivo di 84 gradi. Pixel 6 Pro ha un sensore da 11,1 megapixel con apertura f/2,2, pixel da 1,22 µm e un campo visivo di 94 gradi.

Solo il 6 Pro supporta il Registrazione video 4K sulla fotocamera frontale.

Articolo precedenteUn Lagarde minimamente ‘falco’ “ha il potenziale per rilanciare l’euro”
Articolo successivoSenza fare molto rumore Unicaja continua a muoversi all’interno del canale rialzista