Home Technologia Cosa fare se il tuo account Twitter viene violato

Cosa fare se il tuo account Twitter viene violato

44
0

Il parola d’ordine non funziona per te, tu profilo ha cambiato l’immagine e pubblica strani messaggi. Se questo è successo a te non ci sono dubbi, il tuo account Twitter è stato “hackerato”. Cosa puoi fare per riaverlo? Abbiamo parlato con il rete sociale e, seguendo i loro consigli, ecco alcuni suggerimenti per risolvere questo problema.

Il furto di un account Twitter non è banale. Oltre a mettere in pericolo il tuo privacyEssere vittima di un attacco può equivalere a perdere anni di lavoro. Soprattutto per gli utenti che hanno costruito una community di follower sulla piattaforma con cui interagiscono. Per molti, come giornalisti, accademici o divulgatori vari, la loro attività su Twitter è una parte vitale della loro professione, un canale attraverso il quale amplificare i propri contenuti. In alcuni paesi, rivelare l’identità di utenti anonimi può avere conseguenze disastrose.

Ecco perché Twitter chiede ai suoi utenti di informarsi per sapere come proteggere i tuoi account prima possibile attacchi informatici. Un metodo comune sono gli account che impersonano Twitter per chiedere la tua password o inviarti link dannosi esterni che facilitano la penetrazione nel tuo sistema. Per questo motivo è importante verificare che sia gli account che i link corrispondano sempre ad un profilo reale. “La prima cosa che devi tenere a mente è che Twitter non ti chiederà mai la password tramite messaggio diretto o e-mail”, cosa che possono fare solo via e-mail nel caso in cui il tuo account sia stato violato.

Vedi anche:  Genesis e i suoi topi leggerissimi per i giocatori

L’azienda consiglia di seguire i suoi account di sicurezza ufficiali @TwitterSecure Y @TwitterSicurezzain cui vengono dati consigli per migliorare la sicurezza e non cadere nelle trappole degli aggressori.

attività sospetta

Se ne noti o ne vieni informato attività sospette sul tuo account, Twitter consiglia di modificare la password (non ripetere quelle che hai su altri siti), di assicurarti che l’indirizzo email associato all’account sia sicuro e di revocare l’accesso alle app di cui non ti fidi. Gli aggressori potrebbero usare un bug sicurezza lì per rubare i tuoi dati e accedere al tuo profilo.

Per evitare potenziali problemi, Twitter consiglia anche di utilizzare il autenticazione a due fattori. Pertanto, per accedere al tuo account, oltre alla password, avrai bisogno anche di un codice che verrà inviato al tuo cellulare o e-mail, rafforzando così la sicurezza.

Sia gli sviluppatori di applicazioni che le aziende sicurezza informatica insistere sul fatto che gli utenti abbiano dei sistemi antivirus e che aggiornino regolarmente il loro sistema operativo e le loro app, perché in ogni aggiornamento vengono solitamente corretti lacune sicurezza e aggiungere patch che proteggano gli utenti.

Account hackerato

Se non hai seguito questi suggerimenti in anticipo, il tuo account potrebbe è già stato esposto. Se non riesci a inserirlo, Twitter consiglia di richiedere a modulo per reimpostare la password e quindi prova a riprendere il controllo del tuo account. Nel caso in cui non funzioni, l’azienda ti chiede di inviare a richiesta di supporto dal tuo indirizzo email in modo che possano aiutarti.

Vedi anche:  Questi sono gli incantesimi e gli incantesimi di Harry Potter che Siri può fare

Anche così, è possibile che l’attacco informatico di cui sei stato vittima non solo abbia rubato la tua password di Twitter, ma anche quella di altri servizi come la posta elettronica, il che ti renderebbe impossibile contattare il team di supporto della piattaforma. In tal caso, dovrai risolvere il problema con il provider di posta stesso. Gli aggressori spesso compromettono più di un account delle loro vittime, sapendo che ciò non solo dà loro accesso a più dati, ma rende anche difficile per la vittima recuperarli.

Fonti di Twitter assicurano a EL PERIÓDICO che stanno “evolvendo i loro sforzi” riducendo i tempi di revisione degli account potenzialmente compromessi, limitando le azioni che possono intraprendere e migliorando i sistemi di rilevamento di attività sospette. Hanno anche aggiunto avvisi di collegamento non sicuro per aiutare gli utenti a non cadere nella trappola.

L’ex chief security officer di Twitter, Peiter “Mudge” Zatko, ha citato in giudizio la società, accusando la dirigenza di “mentire” e di ingannare i regolatori, gli utenti e il consiglio di amministrazione nascondendo “carenze estreme” ed eclatanti del suo sistema di sicurezza.

Articolo precedenteRoberto De Zerbi si unisce a Brighton e Hove Albion: cosa sapere sul nuovo manager dei Seagulls
Articolo successivola colazione nutriente alla moda che viene preparata la sera