Home Moda e bellezza Corri su borse Chanel due volte più costose

Corri su borse Chanel due volte più costose

115
0

Shutterstock

Gli aumenti di prezzo e la scarsità di azioni sembrano essere una buona cosa per i marchi di lusso esclusivi. O almeno così sembra dopo ChanelI forti dati annuali della maison: lo scorso anno la maison ha realizzato un aumento del 50% del fatturato e quasi triplicato l’utile.

Gli americani affollano il lusso

Più restrizioni, più piace ai consumatori di lusso. Così sembra, visto che Chanel ha avuto un ottimo anno nel 2021: il fatturato è cresciuto di ben il 50% a 15,6 miliardi di dollari (14,6 miliardi di euro), mentre il risultato operativo è salito di oltre il 170% a 5,5 miliardi di dollari (5,2 miliardi di euro). Nonostante la crisi Covid ancora in corso, anche le vendite sono aumentate del 27% rispetto al 2019. Anche i profitti hanno registrato un aumento del 57,5% rispetto a prima della pandemia.

Vedi anche:  Primark costretta ad aumentare i prezzi nonostante l'enorme crescita

Le vendite europee non si sono ancora completamente riprese dal Covid, ma in Asia-Pacifico Chanel vendeva già il 50% in più rispetto al 2019. Ma come menzionato in precedenza anche da altri marchi, il consumatore americano in particolare è tornato. Le vendite nelle Americhe sono aumentate del 52% lo scorso anno rispetto ai livelli pre-Covid.

Solo due borse all’anno

Eppure, Chanel è particolarmente dura con i clienti. Durante la pandemia, il marchio ha alzato i prezzi numerose volte e anche a luglio sono in programma nuovi aumenti di prezzo. La casa di lusso ha persino posto dei limiti alla sua iconica borsa ‘classic flap’: negli Stati Uniti, ad esempio, i consumatori possono acquistare solo due pezzi all’anno della borsa, che possono costare fino a 10.000 dollari.

Vedi anche:  Il prodotto Mercadona per pulire l'esterno delle persiane e farle sembrare come nuove

Alle uscite in Corea del Sud, le persone fanno la fila prima dell’alba per mettere le mani su uno. Secondo MarketScreener, i rivenditori pagano centinaia di dollari alle persone per mettersi in fila per loro. Anche se la pochette firmata ora costa il doppio rispetto al 2019.

Restrizioni simili potrebbero essere introdotte in più paesi, afferma il CEO Philippe Blondiaux, al fine di combattere la rivendita online su larga scala. Presumibilmente per questo motivo, Chanel vuole anche armonizzare i prezzi in tutto il mondo. Fatta eccezione per la Russia: come sanzione, i russi possono acquistare dal marchio solo per 300 euro, anche all’estero, con molte proteste di alcune fashioniste russe.

Articolo precedenteLa perdita raddoppiata di About You è “migliore del previsto”
Articolo successivoH&M Group aggiorna i negozi con una tecnologia intelligente