Home Sport Coppa Italia: Roma-Inter in diretta streaming, come vedere Jose Mourinho al ritorno...

Coppa Italia: Roma-Inter in diretta streaming, come vedere Jose Mourinho al ritorno a San Siro

118
0

Jose Mourinho affronterà la “sua” Inter per la prima volta in oltre 12 anni martedì mentre l’allenatore guida la Roma a San Siro per i quarti di finale di Coppa Italia su Paramount+. Nel 2010 l’allenatore portoghese ha vinto tutto quello che poteva vincere con l’Inter e i tifosi ricordano ancora quello che ha realizzato. Mourinho è tornato più volte in Italia negli ultimi anni, ma non ha mai affrontato l’Inter a Milano da quando ha lasciato i nerazzurri nel 2010. Le cose cambiano martedì sera.

Resta da vedere se sarà accolto o meno a braccia aperte dagli ultras dell’Inter, ma diamo un’occhiata a ciò che ha realizzato durante le sue giornate al club.

Visualizzazione delle informazioni

Data: martedì 8 febbraio | Volta: 15:00 ET
Posizione: San Siro — Milano, Italia
TV e live streaming: Sommo+
Probabilità: Inter -165; Disegna +305; Roma +430 (tramite Caesars Sportsbook)

Mourinho è passato all’Inter nell’estate del 2008 dopo che il club ha avuto una separazione reciproca con Roberto Mancini, che ha portato i nerazzurri a tre scudetti consecutivi. È arrivato con l’obiettivo dichiarato di vincere la Champions League, trofeo che mancava da oltre 40 anni e che è diventato una vera e propria ossessione per l’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti.

Mourinho ha lavorato dal Day 1 per raggiungere questo obiettivo ed è diventato subito un idolo tra i tifosi per il suo comportamento e stile, infrangendo le regole e battendo gli avversari. Le sue conferenze stampa sono state leggendarie e alcune delle sue citazioni rimangono parte del folklore calcistico italiano fino ad oggi. Mourinho ha vinto la Supercoppa Italiana e lo scudetto nella sua prima stagione, ma è mancato nei quarti di finale di Champions League, perdendo contro il Manchester United all’Old Trafford.

Vedi anche:  Manchester City vs Liverpool: come guardare lo streaming live, il canale TV, l'ora di inizio della Premier League

Quella è stata la notte che ha cambiato completamente la sua storia al club. Si è seduto con Moratti e gli ha chiesto alcuni acquisti importanti per raggiungere l’obiettivo di vincere l’UCL. Zlatan Ibrahimovic ha lasciato il club ed è stato coinvolto in un incredibile affare con l’attaccante del Barcellona Samuel Eto’o, che ha appena vinto il triplete con Pep Guardiola. L’Inter ha firmato Lucio e Wesley Sneijder dal Real Madrid e, soprattutto, Thiago Motta e Diego Milito dal Genoa.

Questi acquisti hanno dato un nuovo volto a una squadra già imbattibile in Italia. La seconda e ultima stagione di Mourinho in Italia è stata incredibile. L’Inter ha vinto la tripletta: il quinto scudetto consecutivo, la Coppa Italia contro l’AS Roma e, soprattutto, la Champions League dopo un’incredibile serie in cui la squadra è riuscita a battere Chelsea, CSKA Mosca, Barcellona e Bayer Monaco. L’Inter di Mourinho è ancora salutata come l’unico club italiano a vincere la tripletta.

Mourinho è tornato alcune volte in Italia dopo aver lasciato l’Inter per il Real Madrid nel 2010. Prima di una partita della fase a gironi di Champions League contro il Milan nel 2010, Mourinho ha alzato la mano verso i tifosi che gli stavano fischiando, alzando tre dita in aria per rappresentano il numero di titoli vinti con l’Inter. Nel 2018 Mourinho è tornato come allenatore del Manchester United a Torino contro la Juventus. Al fischio finale dopo una vittoria, Mourinho non ha saputo resistere e si è avvicinato una mano all’orecchio dopo essere stato fischiato per tutta la partita dai tifosi bianconeri.

Vedi anche:  Il fallimento della qualificazione ai Mondiali dell'Italia significa che il tempo di Roberto Mancini è probabilmente scaduto, nonostante il successo a Euro

Tuttavia, qualcosa è cambiato di recente. Da quando l’allenatore è subentrato all’AS Roma la scorsa estate, ha avuto un tono diverso rispetto alla sua ex squadra. Per rispetto dei suoi attuali fan, ma anche perché è successo qualcosa che probabilmente non si aspettava. Prima dell’estate 2019 era in corsa per tornare sulla panchina dell’Inter, ma il direttivo ha deciso di nominare il rivale Antonio Conte. Col senno di poi, quella scelta si è rivelata perfetta visto che l’Inter ha vinto lo scudetto per la prima volta da quando Mourinho era in carica nel 2009-10, ma Mourinho sperava davvero in quel momento di tornare.

Martedì avrà tutte le ragioni per dimostrare alla sua ex squadra di essere ancora lo Special One, almeno per i tifosi dell’Inter che non hanno dimenticato quello che ha fatto per loro.

Articolo precedenteIl vaccino Novavax sarà utilizzato per le persone non vaccinate che sono allergiche ad altri vaccini
Articolo successivoIndagine sul video del gatto di Kurt Zouma: la polizia indaga sull’incidente dopo che il difensore del West Ham ha fotografato un animale domestico che prende a calci