Home Moda e bellezza controllare le menzioni e abbandonare le conversazioni

controllare le menzioni e abbandonare le conversazioni

82
0

Twitter ha messo a disposizione degli utenti a nuovo pulsante che ti permette di controllare i thread delle conversazioni in cui sei stato menzionato da altri contatti e di detaggarti da essi, opzione già disponibile per tutti i dispositivi.

All’inizio di aprile, l’azienda ha annunciato che stava implementando uno strumento chiamato ‘senza menzione‘ (non menzione), che ha permesso di bloccare le menzioni indesiderate.

In linea di principio, questo pulsante sarebbe destinato alla versione web di questo servizio, dove ha iniziato a visualizzare un pulsante nel file Opzioni di pubblicazioni, rappresentato con tre punti orizzontali.

Quindi, il social network ha specificato che il fatto di lascia una conversazione Non implicava che gli utenti non potessero più accedervi o visualizzarlo, ma piuttosto che il servizio sarebbe stato mantenuto.

Ora l’azienda ha annunciato tramite il suo account Sicurezza di Twitter che ha introdotto questo pulsante in tutti gli account del social network ed è stato implementato in tutti i dispositivi.

Vedi anche:  Questo è l'hotel con la valutazione peggiore di tutta Barcellona: "Abbiamo dormito tra gli insetti"

Per accedere a questa opzione, gli utenti devono premere il tasto tre punti orizzontali della pubblicazione in cui sono stati citati e scegliere l’opzione ‘esci da questa conversazione‘.

Quindi, Twitter visualizzerà a finestra pop-up in cui li informerai delle conseguenze dell’abbandono della conversazione in cui sono stati menzionati.

In primo luogo, lo indica deselezionare nome utente, rimarrà nel post, ma verrà rimosso dal tweet originale e dalle eventuali risposte che riceverà.

Inoltre, una volta rimosso il tag da questa conversazione, le conversazioni future si interromperanno. menzioni in esso e le notifiche non verranno ricevute nel caso in cui altri utenti interagiscano in questo thread di Twitter.

Articolo precedenteIl messaggio di Washington all’Opec: può prendere “più misure” sulla produzione
Articolo successivoLa parità dell’euro rispetto al dollaro è già un dato di fatto per la prima volta in 20 anni