Home Sport Come la triste sconfitta del PSG contro il Monaco sottolinei la necessità...

Come la triste sconfitta del PSG contro il Monaco sottolinei la necessità della Francia che entrambi i club migliorino

62
0

L’AS Monaco contro il Paris Saint-Germain nel principato è stata una delle partite più prestigiose della Ligue 1 negli ultimi anni con I monegaschi uno dei pochi club in grado di negare la gloria nazionale a Les Parisiens, cosa che hanno fatto nel 2016-17.

Tuttavia, l’incontro di domenica tra i due è stata l’iterazione più scarsa della loro rivalità relativamente recente, dato che il PSG aveva 15 punti di vantaggio al vertice di Championnat e il Monaco era fuori dalle posizioni europee.

Il Monaco di Philippe Clement ha vinto facilmente 3-0 contro la squadra caotica di Mauricio Pochettino e il risultato dà nuova vita alle speranze continentali che hanno già messo a rischio il tattico belga allo Stade Louis II pochi mesi dopo aver sostituito Niko Kovac.

I gol di Wissam Ben Yedder in entrambi i tempi e il gol di Kevin Volland nel secondo tempo hanno assicurato punti ai padroni di casa, ma il principale argomento di discussione non è il risultato né il chiaro disinteresse dei visitatori per la loro stagione dopo la capitolazione della UEFA Champions League.

Il vero argomento di discussione dal punto di vista della Ligue 1 è come due dei suoi club più grandi e importanti (con 17 titoli in palio) abbiano entrambi un disperato bisogno di riparazione dopo le imbarazzanti uscite dalle fasi europee nelle ultime settimane.

Le speranze del PSG in Champions League sono esplose in modo spettacolare nell’arco di 30 minuti contro il Real Madrid al Santiago Bernabeu nemmeno quindici giorni fa, mentre il pareggio per 1-1 di giovedì in casa contro l’SC Braga ha confermato una sconfitta complessiva per 3-1 in Europa League per il Monaco.

L’attenzione risoluta del club della capitale sostenuto dal Qatar sul primo premio del calcio continentale è evidente da anni ormai, mentre il Monaco, di proprietà russa, ha brevemente flirtato con l’idea di combattere il fuoco finanziario con il fuoco prima che la realtà economica colpisse a casa.

Vedi anche:  Scelte d'angolo: migliori scommesse, quote, pronostici per Atletico Madrid-Real Madrid, Liverpool-Tottenham, altro

Che l’ASM sia caduto dall’Europa League nello stesso momento in cui il PSG ha fatto la Champions League è potenzialmente altrettanto dannoso per il calcio francese, dato che l’Olympique Lyonnais è stato lasciato da solo e dovrà superare il West Ham United e potenzialmente il Barcellona per raggiungere la finale di Europa League.

Anche l’Olympique de Marseille era in Europa League, ma si è ritirato dopo la fase a gironi e ora ha buone possibilità di successo in Europa Conference League, che non sarebbe senza merito per un paese posizionato precariamente nei coefficienti come la Francia mentre le riforme della UEFA incombono .

Il PSG quasi sicuramente ripulirà i ponti e ricomincerà con un nuovo allenatore e direttore sportivo, ma il Monaco avrebbe preso in considerazione l’idea di fare lo stesso nonostante il recente arrivo di Clement. È altrettanto fondamentale che facciano bene la loro prossima mossa.

Il calcio francese richiede un PSG sano e un Monaco per rimanere competitivi nel continente e, sebbene questo risultato dia all’ASM la possibilità di farlo, hanno comunque bisogno di ottenere la qualificazione oltre il limite con una forte concorrenza di artisti del calibro di OGC Nice, RC Strasbourg Alsace e Obiettivo RC.

Stade Rennais, Lille OSC e Lione possono essere aggiunti a questo dibattito dato che tutti hanno iniziato la campagna in Europa, ma l’OL rimane nella caccia all’Europa League e il LOSC è uscito dal proprio girone di Champions League mentre il Rennes ha superato il proprio girone di Europa Conference League.

Vedi anche:  Hellas Verona vs Milan: Serie A in diretta streaming, canale TV, pronostico, come guardare online, notizie, quote

Chiunque rappresenti i francesi nelle competizioni UEFA la prossima stagione, devono essere sufficientemente attrezzati per ottenere qualcosa e non limitarsi a bombardare nella fase a gironi come ha fatto il Marsiglia in Champions League la scorsa stagione, soprattutto considerando la manna finanziaria una tantum dovuta quest’estate .

La French Professional League (LFP) è sul punto di dare vita a una filiale commerciale che mirerà a portare somme più redditizie alla lega attraverso i diritti TV e altri mezzi a lungo termine, spazzando via il COVID-19 e l’indotto da Mediapro debito nei prossimi mesi.

Questa è un’opportunità che club come il Monaco devono cogliere con entrambe le mani perché il rischio connesso a una mossa del genere può ripagare solo se i club francesi riusciranno abbastanza in Europa da rimanere tra i primi cinque in termini di coefficienti per quando le riforme entreranno in vigore.

Se i rivali interni del PSG dovessero rimanere più indietro rispetto a quelli continentali, il gioco francese potrebbe essere irrevocabilmente consegnato a un ruolo periferico che ostacolerebbe persino la posizione dei giganti della capitale in Europa.

In un mondo ideale, Lione e Marsiglia limiteranno i danni vincendo l’Europa League e l’Europa Conference League nei prossimi mesi, ma le possibilità che accadano entrambe non sono favorevoli dato il percorso di OL verso la finale di Siviglia: l’OM è la Francia migliore speranza di gloria a Tirana.

Quindi, mentre si parla molto del malessere post-Madrid del PSG, il fatto che il Monaco si trovi nella sua attuale situazione è altrettanto schiacciante e deve essere rettificato da qui alla fine di questa campagna come il momento in cui il calcio francese deve assolutamente compiere passi importanti è quasi arrivato.

Articolo precedenteQualificazioni Mondiali UEFA: perché l’Italia fatica ad arrivare in Qatar dopo aver vinto Euro 2020
Articolo successivoWall Street registra vendite eccezionali dopo il suo ultimo rally con l’impennata del petrolio