Home Salute Come evitare che le zanzare ti pungano di notte

Come evitare che le zanzare ti pungano di notte

98
0

Ogni estate si ripete. Arriva il caldo, aumenta la presenza di insetti nelle nostre città e arrivano le fastidiose punture di zanzara. Questi piccoli animali proliferano con il alte temperature e, in un modo o nell’altro, finiscono per colpire la maggior parte delle persone.

Il più delle volte è qualcosa di poco rilevante per la salute, ma nonostante ciò, i morsi sono scomodi e fastidiosie portaci a passare qualche giorno a grattare l’area interessata. Pertanto, è normale cercare di trovare misure per evitare che ciò accada.

Uno dei momenti in cui le zanzare ci pungono di più è la notte, poiché al momento del sonno non siamo attenti prurito o ronzio e non possiamo reagire o cercare di evitare la puntura.

Nel caso in cui tu sia una di quelle persone più colpite dal problema, nelle righe seguenti ne proponiamo diverse Consigli per cercare di evitare le punture di zanzara notturne.

1- Installare le zanzariere

Se sei uno di quelli che preferisce dormire con la finestra aperta, cosa abbastanza comune nei mesi estivi, apprezzerai di avere questi barriere di protezione costituito da una maglia abbastanza fine da impedire l’ingresso anche degli insetti più minuscoli.

Vedi anche:  La Catalogna abilita una linea contro il suicidio entro lo 061

2- Usa repellenti

Esistono molti tipi di prodotti che cercano di impedire agli insetti di avvicinarsi a una persona. Dovrebbe essere chiarito il repellente non uccide la zanzara, ma cerca di evitare che si avvicini all’area di applicazione.

I repellenti possono essere cutanei, sotto forma di spray, salviette, lozioni o ‘roll-on’, a forma di braccialetto alla citronella, o specifico per l’abbigliamento.

3- Scegli con cura il tuo pigiama

Forse in estate non è il massimo, ma dormire in pigiama manica lunga Fornirà una barriera extra che impedirà la maggior parte dei morsi. Se non sei soddisfatto di questa opzione, scegli Colori chiari, poiché respingono più luce e quindi respingono gli insetti.

4- Non usare odori dolci

Se ti fai la doccia, metti delle creme o ti profuma prima di andare a letto, cerca di evitare questo tipo di odore shampoo, saponi, lozioni o colonie, in quanto sono più attraenti per le zanzare.

Vedi anche:  Il CSIC dubita che la quarta dose di covid-19 sia già necessaria

5- Utilizzare tappi per vaporizzatore

Esistono vari prodotti che, inseriti in a Tappo della stanza, perdendo gradualmente sostanze che agiscono come repellenti degli insetti. Si possono acquistare in qualsiasi supermercato, sono facili da usare e consumano pochissimo energia.

Cosa fare se il morso è già avvenuto

Quando le misure di protezione non hanno avuto effetto e le zanzare hanno già lasciato i loro morsi sulla nostra pelle, possiamo tenere conto di una serie di considerazioni che aiuteranno ad alleviare il prurito il più rapidamente possibile e a far sparire i fastidiosi ‘orticaria’ il prima possibile.

  • Non graffiarti: Farai solo prudere sempre di più la piccola lesione e puoi persino farti male.

  • Lavare l’area interessata con acqua e sapone.

  • applicare freddo se è necessario ridurre l’infiammazione prodotta.

  • Nei casi in cui l’infiammazione è importante, applicare creme a base di corticosteroidi può aiutare la tua guarigione.

Articolo precedenteLa menopausa, una fase vitale con lo stigma
Articolo successivoCome prendere una pillola in modo che funzioni più velocemente? la scienza ha la risposta