Home Sport Classifiche Serie A Power: il Napoli resta indietro nella corsa al titolo,...

Classifiche Serie A Power: il Napoli resta indietro nella corsa al titolo, la Roma di Jose Mourinho chiude forte

49
0

Ci avviciniamo all’ultimo mese di questa incredibile stagione di Serie A e non sappiamo ancora chi vincerà lo scudetto, quali squadre giocheranno il calcio europeo la prossima stagione o quali tre squadre retrocedono in Serie B. Tutti le gare sono emozionanti ed è probabile che ci siano sorprese in serbo su e giù per la classifica nelle ultime settimane. Con cinque o sei partite alla fine tutto può ancora. Entriamo nelle classifiche per capire cosa è cambiato rispetto alla scorsa settimana.

contendenti al titolo di serie A

Le squadre che in questa stagione sono in corsa per vincere lo scudetto.

1. Inter (-): Dopo aver battuto la Juventus per mettere saldamente il loro brutto tiro nello specchietto retrovisore, l’Inter è a tre vittorie consecutive in Serie A grazie alle vittorie contro Hellas Verona e Spezia. Nel corso della settimana i nerazzurri hanno vinto anche la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro il Milan, ulteriore segno che questa è la squadra da battere inseguendo per la prima volta in oltre dodici anni uno scudetto back-to-back. La prossima settimana la squadra di Simone Inzaghi giocherà finalmente la partita contro il Bologna lasciando tutte le prime tre squadre con le stesse partite da giocare.

Partite rimanenti (6): Roma (H), Bologna (A), Udinese (A), Empoli (H), Cagliari (A), Samp (H),

2. Milan (-): Settimana difficile per il Milan anche se venerdì scorso ha vinto in casa contro il Genoa. Perdere il derby contro l’Inter in semifinale di Coppa Italia è un boccone amaro da ingoiare. Come accaduto a febbraio, anche questo match può avere delle ripercussioni nella corsa al titolo. All’epoca era l’Inter a risentire psicologicamente della sconfitta e questa volta potrebbe accadere il contrario. I rossoneri hanno davvero bisogno di una reazione nelle prossime partite e non sarà facile visto che andranno alla Lazio e poi ospiteranno la Fiorentina. La pressione ora è su di loro.

Partite rimanenti (5): Lazio (A), Fiorentina (D), Hellas Verona (A), Atalanta (D), Sassuolo (A).

3. Napoli (-):

Un deludente pareggio contro l’AS Roma di Jose Mourinho significa che il Napoli è ora probabilmente fuori dalla corsa al titolo, ma non dobbiamo sottovalutarlo considerando quanto bene ha fatto durante la stagione. L’attaccante nigeriano Victor Osimhen continua ad essere il giocatore più importante del club. Ha segnato cinque gol nelle ultime quattro partite, guida il Napoli e si classifica al 9° posto in Serie A con 12 gol in questa stagione, nonostante abbia segnato il secondo gol più atteso della squadra con 10,4. Lorenzo Insigne guida il Napoli con 13,9 xG, anche grazie agli otto rigori che ha tentato.

Partite rimanenti (5): Empoli (A), Sassuolo (H), Torino (A), Genova (H), Spezia (A).

Macchie europee

Club che lottano per giocare in Europa la prossima stagione.

4. Juventus (-): Grazie al pareggio casalingo nel finale contro il Bologna, la Juventus resta sulla buona strada per finire tra le prime quattro e qualificarsi per la prossima edizione della UEFA Champions League, il traguardo minimo per questa stagione. Intanto i bianconeri hanno vinto la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Fiorentina e giocheranno la finale contro l’Inter l’11 maggio. È l’unica possibilità che hanno quest’anno di vincere uno scudetto e Massimiliano Allegri non può perdere l’occasione soprattutto dopo aver perso nuovamente la Supercoppa lo scorso gennaio contro l’Inter.

5. Roma (-): La squadra di Jose Mourinho è stata davvero impressionante nel 2022 e non perde una partita di Serie A dal 9 gennaio. I giallorossi ora sono in lotta per il quinto posto che può essere un buon punto di partenza per la prossima stagione. La Roma è la squadra con la più lunga striscia di imbattibilità attuale in Serie A (12 partite – 7 vittorie, 5 pareggi), ed è la più lunga striscia di imbattibilità per i giallorossi in un singolo campionato da maggio 2016 (17 con Luciano Spalletti).

Vedi anche:  Valutazioni dei giocatori del Manchester City contro il Real Madrid: Kevin de Bruyne e Karim Benzema brillano nella classica dell'UCL

6. Fiorentina (-): Che stagione per i viola. Nonostante abbia perso la semifinale di Coppa Italia, la squadra di Vincenzo Italiano è probabilmente la squadra più sorprendente per il livello di gioco giocato durante l’anno. La Fiorentina ha vinto le ultime tre gare di campionato e da aprile 2018 non registra più vittorie consecutive (sei con Stefano Pioli). I viola potrebbero anche mantenere la porta inviolata in due gare consecutive di Serie A per la prima volta in questa stagione se lo faranno questo fine settimana contro l’umile Salernitana, dopo l’1-0 contro il Venezia.

7. Lazio (-): La squadra di Maurizio Sarri, dopo aver perso il derby contro l’AS Roma lo scorso marzo, sembra aver finalmente trovato il giusto equilibrio nonostante il pareggio contro il Torino lo scorso fine settimana. L’attaccante della Lazio Ciro Immobile, con sette gol in 14 gare di Serie A contro il Milan, potrebbe diventare il quarto giocatore nelle 5 Grandi Leghe Europee (dopo Robert Lewandowski, Lionel Messi e Cristiano Ronaldo) a segnare più di 25 gol in una sola stagione almeno tre volte dall’inizio del 2016/17 (la sua prima stagione alla Lazio).

8. Atalanta (-): Un’altra settimana molto deludente per l’Atalanta con la sconfitta contro l’Hellas Verona e le continue lotte dopo una solida prima parte dell’anno. La domanda ora riguarderà anche il futuro di coach Gasperini che potrebbe decidere di lasciare il club dopo un ciclo di grandi soddisfazioni che potrebbe finire. L’Atalanta ha subito nove sconfitte in questa stagione di Serie A, l’ultima volta che ha registrato più sconfitte in una singola stagione di campionato è stata nel 2017/18 – 10 (finendo 7a quella stagione).

Al centro del branco

Queste squadre rimarranno sicuramente in campionato ma non avranno alcuna possibilità di giocare nelle competizioni europee la prossima stagione.

9. Hellas Verona (+1): Grande vittoria contro l’Atalanta per la squadra allenata da Igor Tudor, che, sin dalla sua nomina, ha portato questo club ai limiti delle macchie europee. Il giocatore chiave Gianluca Caprari ha fornito sette assist in Serie A in questa stagione: solo due giocatori del Verona ne hanno forniti di più in una sola stagione di Serie A dal 2004/05 (9 Hallfredsson nel 2014/15 e 8 Rômulo nel 2013/14). \

10. Sassuolo (-1): Le gare del Sassuolo nella seconda parte di questa Serie A hanno visto il maggior numero di tiri tentati, 443 (233 tentati e 210 subiti) e il maggior numero di gol realizzati, 50 (28 segnati e 22 subiti). Il Sassuolo è invece, con il Venezia, le squadre che hanno perso la porta inviolata più a lungo in casa in Serie A. L’ultima porta inviolata in casa risale al 26 settembre contro la Salernitana, da allora ha subito 23 gol in 13. Giochi.

11. Torino (-): Un bel pareggio contro la Lazio lo scorso fine settimana ha mostrato, ancora una volta, quanto sia difficile battere la squadra di Ivan Juric in questa stagione. Il Torino ha il più alto tasso di contrasti di successo in Serie A in questa stagione con il 43%, tuttavia ha tentato il quarto minor numero di contrasti a partita a 14.

12. Bologna (-): Da quando l’allenatore Sinisa Mihajlovic è stato costretto ad allontanarsi dal campo per la cura del cancro, la sua squadra sembra aver trovato qualche motivazione per concludere la stagione alla grande. Il Bologna ha pareggiato nelle ultime settimane contro Milan e Juventus. Il Bologna è passato da 1,63 gol subiti in media a partita nel primo tempo di questa stagione (31 su 19 partite giocate) a 1,08 nel secondo tempo (14 su 13 partite giocate). Nel 2022 solo cinque squadre hanno subito meno gol dei rossoblù in Serie A.

Vedi anche:  Pronostico Lazio-Atalanta, quote, come guardarlo, live streaming: 22 gennaio 2022 Scelte degli esperti della Serie A italiana

13. Udinese (-): Anche se l’Udinese ha perso la partita contro la Salernitana a metà settimana, ora è in una buona posizione. Gerard Deulofeu guida l’Udinese con 161 tocchi nell’area avversaria, 66 occasioni create e 5,5 assist attesi. Ha segnato 11 gol in Serie A in questa stagione, il maggior numero di gol in squadra con il Beto.

14. Spezia (-): L’attesa sconfitta contro l’Inter non cambia davvero il buon lavoro che Thiago Motta sta facendo in questa seconda parte di stagione e ora sono in una posizione molto buona per giocare di nuovo a calcio di Serie A il prossimo anno. M’Bala Nzola è alla sua più lunga striscia senza gol in Serie A (11 presenze), dalla doppietta contro l’Atalanta lo scorso novembre.

15. Empoli (-): Momento difficile per la squadra di Aurelio Andreazzoli che sta affrontando la più lunga striscia di vittorie consecutive in Serie A (16 partite senza vittorie, 8 pareggi, 8 sconfitte): si tratta della striscia più lunga attuale del genere nelle Big-5 European League nel 2021/22 mentre il toscano la squadra rimane l’unica squadra a non vincere da metà dicembre. L’Empoli è senza vittorie nel secondo tempo di questa stagione di Serie A (P7 S7): nessuna squadra nella storia della Serie A ha evitato la retrocessione senza vincere una partita nel secondo tempo di campionato (l’ultima squadra a non registrare vittorie è stata il Pescara nel 2012/13).

Zona retrocessione

Queste squadre stanno lottando e stanno lottando per mantenere il loro posto in Serie A per la prossima stagione.

16. Cagliari (+1): La vittoria decisiva del Cagliari contro il Sassuolo permette alla squadra di Walter Mazzarri di respirare un po’ di più, ma la prossima partita contro il Genoa sarà fondamentale per il corso dell’ultimo mese di stagione. Il Cagliari ha raggiunto quota 18 punti in questa seconda parte di campionato (V5 P3 S6): considerando i punti conquistati solo nel 2022, sarebbe in 11° posizione (9 punti sopra la zona retrocessione). Hanno fatto un lavoro ammirevole nell’invertire la loro stagione, ma sarà abbastanza.

17. Sampdoria (-1): Un’altra settimana deludente per la squadra di Marco Giampaolo che ora è davvero a rischio e deve fare qualche punto prima che sia troppo tardi. La Samp ha infatti perso 20 partite in Serie A in questa stagione, eguagliando già il peggior record del genere in una singola stagione di Serie A, 20 nel 2019/20. Non hanno mai registrato di più in un’intera stagione nella massima serie.

18. Genova (-): Nonostante tre sconfitte nelle ultime tre giornate, Alexander Blessin è l’allenatore del Genoa che in questo campionato ha mantenuto la media più alta dei punti a partita (0,91 a partita, con 10 punti in 11 partite). Da quando è nel Grifone, ben sei squadre di Serie A hanno raccolto meno punti dei Liguri. Potrebbe comunque non bastare, a meno che Cagliari e Samp non facciano fatica nell’ultima manciata di partite.

19. Salernitana (+1): Per la prima volta abbiamo la Salernitana in una posizione diversa nella nostra classifica, grazie alla vittoria a metà settimana contro l’Udinese. Probabilmente è ancora troppo tardi per loro, ma ora hanno un po’ più di possibilità di fare un miracolo rispetto alle ultime settimane. La Salernitana non vince in casa in Serie A dal 2 ottobre (1-0 contro il Genoa). Nel complesso, quella rimane la loro unica vittoria casalinga in Serie A in questa stagione, il peggior record congiunto nelle Big-5 European League, insieme a Genoa e Metz.

20. Venezia (-1): Ora è probabile che finiscano per ultimi. Il Venezia ha perso le ultime sette partite di Serie A, solo una volta ha registrato otto sconfitte consecutive in una sola stagione in questa competizione, tra settembre e ottobre 1949.

Articolo precedenteCi siamo: all’interno dell’appuntamento di Erik ten Hag del Manchester United mentre si imbarcano in una ricostruzione
Articolo successivoErik ten Hag al Manchester United: 3 giocatori la mossa beneficia compreso Jadon Sancho, e 3 fa male