Home Sport Classifiche Serie A Power: il Milan è in testa alla classifica, ma...

Classifiche Serie A Power: il Milan è in testa alla classifica, ma l’Inter mantiene la prima posizione

92
0

Il Milan torna al primo posto nella classifica di Serie A dopo il pareggio dell’Inter sabato scorso allo Stadio Maradona contro il Napoli. Continua la lotta di Juventus e Atalanta per l’ultimo posto in Champions League. Lazio e Roma ancora troppo inconsistenti per contendersi il quarto posto mentre Fiorentina torna in pista con una bella vittoria in casa dello Spezia. Altrove il Cagliari si sta rivelando una squadra diversa dopo il mercato di gennaio e la Salernitana ha deciso di esonerare il tecnico e provare qualcosa di nuovo, sperando che questa decisione li aiuti a evitare la retrocessione. E ora, in classifica.

1 – Inter (-)

Anche se l’Inter ha abbandonato il primo posto in classifica questa settimana, la consideriamo ancora come le principali candidate a vincere il titolo a fine stagione per due motivi. Innanzitutto, la squadra di Simone Inzaghi ha ancora una partita da giocare (contro il Bologna in trasferta), quindi in termini di punti a partita è ancora capolista. Ma, soprattutto, l’Inter ha giocato tante partite difficili nell’ultimo mese, tra cui il derby di Milano, il Napoli in trasferta, l’Atalanta in trasferta e la Lazio in casa. Per questi motivi, le prossime settimane dovrebbero avere un aspetto migliore man mano che il programma si allenterà e più punti saranno in arrivo se le cose andranno bene.

2 – Milan (-)

E’ stata una settimana fantastica per il Milan, con una vittoria decisiva contro l’Inter, una facile vittoria in Coppa Italia contro la Lazio in casa e terminata con un 1-0 in casa contro la Sampdoria dell’ex tecnico rossonero Marco Giampaolo. È un risultato che fa tornare i tifosi milanisti in vetta alla classifica dopo quasi tre mesi. Il gol di Rafael Leao ha fatto la differenza ed è stato assistito dal portiere Mike Maignan, che quest’anno si sta rivelando uno dei migliori in Italia, dopo aver sostituito Gianluigi Donnarumma, uscito dal club alla fine della scorsa stagione. Maignan è secondo solo a Samir Handonovic dell’Inter per come è stato carente rispetto ai gol subiti attesi, facendo segnare 1,45 in meno di un portiere medio dati i tiri che ha affrontato, e ora si unisce a Pepe Reina della Lazio come unici portieri in Italia con assist.

3 – Napoli (-)

Il Napoli aveva bisogno di un buon risultato contro l’Inter per dimostrare di essere parte della conversazione sul titolo in questa stagione. Il pareggio contro la squadra di Simone Inzaghi (1-1) ha regalato ai tifosi un po’ di rammarico. Il Napoli è ancora decisamente in corsa visto che ha solo due punti in meno sul Milan, ma allo stesso tempo una vittoria potrebbe dare loro più speranze e una spinta soprattutto dal punto di vista psicologico in termini di ambizioni e consapevolezza. Allo stesso tempo, sembrano essere sicuri di ottenere un posto in Champions League per la prossima stagione.

4 – Juventus (-)

Un gol nel finale di Danilo ha impedito alla squadra di Massimiliano Allegri di perdere una partita decisiva nella gara di Champions League contro l’Atalanta. Ottenere un punto è un bel risultato della partita considerando che l’Atalanta ha vinto la battaglia xG 2.13-0.81. Tuttavia, i bianconeri sono una squadra diversa dopo il trasferimento di gennaio, e questo ha portato a un nuovo clima, con molta più fiducia, soprattutto grazie all’acquisto dell’attaccante serbo Dusan Vlahović. Con una vittoria a Bergamo, Allegri sperava di puntare anche a essere parte della conversazione per la corsa al titolo, ma allo stato attuale delle cose sembra improbabile.

Vedi anche:  Chris Paul dimostra di poter ancora prendere il controllo di una partita, oltre a un miracolo del Real Madrid

5 – Atalanta BC (-)

Immagine speculare della Juventus, l’Atalanta ha subito un gol all’ultimo minuto contro la squadra di Allegri e questo lascia con rammarico tecnico e tifosi. Una vittoria contro la Juventus potrebbe dare una spinta all’Atalanta per la corsa di Champions ed è stato anche un segnale per le rivali, ed è una pillola particolarmente amara da ingoiare visto come hanno dominato la partita.

6 – Lazio (-)

Contro il Bologna Maurizio Sarri ha trovato in Mattia Zaccagni il giocatore giusto per fare la differenza in una squadra, troppo incoerente di settimana in settimana. Ha segnato su entrambi i suoi tiri e aveva 0,69 gol previsti a sostegno del gol dell’attaccante Ciro Immobile su cinque tiri e 1,39 xG Tuttavia, la domanda su questa squadra rimane, possono farlo ogni settimana?

7 – Fiorentina (+1)

Dopo una brutta sconfitta in casa contro la Lazio, la Fiorentina di Vincenzo Italiano è tornata in pista vincendo lunedì sera allo Spezia. Un risultato importante per la Fiorentina che affronta la vita dopo Vlahovic. Ciò che è stato incoraggiante non è solo il primo gol di Piatek in Serie A con la Fiorentina, ma anche il fatto che abbia segnato cinque tiri e 1,54 xG, prestazione dominante dell’attaccante.

8 – Roma (-1)

I problemi alla Roma restano gli stessi. Jose Mourinho sta ancora affrontando lo stesso problema, l’incoerenza. Contro il Sassuolo, alla Roma è servito un pareggio ai tempi di recupero di Bryan Cristante per salvare un punto nonostante la vittoria della battaglia xG da 2,58 a 1,19. Le statistiche potrebbero essere buone, ma se i risultati non seguiranno sarà difficile vedere quest’anno come un successo.

9 – Hellas Verona (+1)

Bella vittoria per la squadra di Igor Tudor, che vinta in casa contro l’Udinese ne fa una delle squadre da tenere d’occhio per i prossimi mesi. La loro sorprendente stagione è stata ben guadagnata finora. Siedono al nono posto in classifica. Hanno anche il nono totale xG più alto della lega. E il loro xG contro il totale? Anche nono.

10 – Torino (-1)

Un finale deludente per la partita contro il Venezia con Andrea Belotti che ha avuto il gol annullato dal VAR, arrivato nel momento peggiore per il tecnico Ivan Juric. Una grande partita contro la Juventus questo fine settimana può aiutarli a cambiare immediatamente il loro umore.

11 – Sassuolo (+1)

Nonostante il pareggio contro la Roma, l’allenatore Dionisi è rimasto deluso a fine partita, perché i Neroverdi avrebbero potuto prendere tutti e tre i punti ma per il gol nel finale hanno subito. Il Sassuolo galleggia in mezzo alla classifica ed è qui che andrà a finire a fine stagione.

12 – Empoli (+2)

Anche se l’ultima vittoria dell’Empoli è stata il 12 dicembre contro il Napoli, la squadra di Andreazzoli si sta dimostrando una squadra forte e solida nelle ultime settimane con alcuni pareggi chiave contro le dirette rivali e anche alcune occasioni sprecate per segnare punti ancora più meritati (dal 1° gennaio hanno l’11° miglior xG per partita in Serie A). Allo stesso tempo hanno sicuramente bisogno di alcune vittorie. La loro progressione in questa classifica è dovuta ai pessimi risultati delle rivali, come il Bologna.

Vedi anche:  Champions League: Sadio Mané del Liverpool spiega i giochi mentali di Mo Salah dopo la finale dell'AFCON, parla dell'Inter

13 – Bologna (-2)

Il Bologna è in una brutta posizione dopo un buon inizio di stagione. e non sono riusciti a vincere una sola partita nel nuovo anno. Durante quel periodo di xG hanno avuto la terza peggior difesa del campionato e il quinto peggior attacco. Sinisa Mihajlovic ha bisogno di cambiare qualcosa al più presto se vuole evitare di essere licenziato (e alcune indiscrezioni sono già partite).

14 – Sampdoria (+1)

Nonostante la sconfitta a San Siro, la squadra di Marco Giampaolo si presenta completamente diversa dopo la rimonta dell’ex tecnico rossonero, che ha dato alla squadra una ventata di freschezza e nuove idee. Wladimiro Falcone, che ha preso il posto di Audero in porta negli undici titolari sotto Giampaolo, ha avuto un match mostruoso salvando 14 tiri su 15.

15 – Udinese (-2)

\Perdere 4-0 contro l’Hellas Verona è un risultato miserabile, uno schiaffo in faccia a coach Cioffi e alla squadra che ora ha davvero bisogno di reagire nelle prossime partite se vuole evitare di essere trascinata nella battaglia per la retrocessione.

16 – Cagliari (-)

Il Cagliari sta dimostrando sempre di più di aver cambiato mentalità dopo la pausa natalizia. Questa squadra ha giocato come una prima metà del club da tavolo nell’ultimo mese e mezzo. Soprattutto in fase difensiva dove subiscono solo un gol a partita e 1,1 xG a partita, buoni rispettivamente per il quinto e il sesto miglior risultato in Serie A. Questa è una squadra che allo stato attuale merita di restare in Serie A.

17 – Spezia (-)

La sconfitta contro la Fiorentina era un po’ prevedibile, anche se la squadra di Thiago Motta ha mostrato molti miglioramenti nelle ultime settimane, con tre vittorie nelle ultime cinque partite. La corsa per evitare la retrocessione sarà lunga, ma hanno la possibilità di sopravvivere alla stagione.

18 – Venezia (+1)

Vincere in trasferta contro il Torino è stato un sollievo visto che il Venezia non vinceva una partita dallo scorso 21 novembre contro il Bologna. Quasi tre mesi dopo, Paolo Zanetti ora può sperare di tornare in pista, felice di non solo avere di nuovo una vittoria alle spalle, ma di avere alle spalle una parte difficile del programma.

19 – Genova (-1)

Tre pareggi di fila e ancora nessuna vittoria sotto il nuovo allenatore Blessin che fatica a migliorare la sua squadra nonostante l’importante attività di trasferimento di gennaio. Il Genoa ha vinto solo una partita in tutta la stagione di Serie A, . Cagliari il 12 settembre e che ovviamente non basterà a farcela se vogliono sopravvivere.

20 – Salernitana (-)

Dopo il pareggio contro il Genoa e con il club ancora in fondo alla classifica, il ds Walter Sabatini ha deciso di esonerare l’allenatore Colantuono per nominare l’ex allenatore di Crotone e Torino Davide Nicola, considerato uno dei migliori quando si parla di “miracoli” ed evitare le retrocessioni. È ancora improbabile che ce la faranno, ma mai dire mai.

Articolo precedenteVirgil van Dijk torna al suo meglio mentre il Liverpool tiene a distanza l’Inter nella vittoria della Champions League
Articolo successivoPronostici d’angolo: pronostici, quote, migliori scommesse per Manchester City-Tottenham, Fiorentina-Atalanta e altro ancora