Home Sport Classifiche Power UEFA Champions League: Liverpool e Manchester City in rotta di...

Classifiche Power UEFA Champions League: Liverpool e Manchester City in rotta di collisione per la finale di Parigi

53
0

Gli ultimi quattro club in Champions League sono scolpiti nella pietra.

Per molti versi, questo è un quartetto ideale come si potrebbe desiderare in qualsiasi semifinale di Champions League: le due migliori squadre d’Europa, il club più vincente di questa competizione e la piccola squadra che potrebbe, che hanno già mandato i giganti europei a cadere nella loro scia. Unai Emery e Carlo Ancelotti hanno guidato le rappresentative spagnole verso le semifinali nel modo più duro, indicando una profondità di acume tattico nella Liga che è sopravvissuta anche se le superstar hanno gravitato verso altri campionati.

Alcuni di questi sono stati eliminati quando il Real Madrid ha sconfitto il Paris Saint-Germain e poi il Chelsea, un palmares forse anche più impressionante di quello del Villarreal, anche se non c’è nulla da fiutare nel superare la Juventus e poi fermare il Colosso d’attacco del Bayern Monaco.

Questi risultati sono sufficienti per suggerire che nessuno dovrebbe dare per scontata una finale tutta inglese, ma sembra il risultato più probabile. Come hanno dimostrato domenica questi due, sono capaci di un livello che pochi hanno raggiunto prima di loro. Inizieranno come favoriti per le semifinali grazie al loro eccezionale talento, supportato da una sorta di profondità vertiginosa che consente a Jurgen Klopp di ruotare in massa per la sua gara di ritorno contro il Benfica. Forse, però, le richieste che questi due si stanno ponendo l’un l’altro in Inghilterra potrebbero rivelarsi sulla scena europea. Per ora, tuttavia, sembra improbabile.

Ecco come classifichiamo le squadre rimaste in Champions League:

1. Liverpool (–)

Alla fine, il Liverpool ha preso il primo posto sul City a causa di un pareggio in semifinale un po’ più favorevole, finora i superpoteri potrebbero essersi schiantati contro la roccia del Villarreal, ma gli Yellow Submarines non hanno visto un tale peso di opzioni come quelle di Klopp. Prendi la gara di ritorno contro il Benfica, dove Roberto Firmino ha segnato una doppietta mentre Luis Diaz ha tramato, Kostas Tsimikas ha segnato una serie di occasioni e Naby Keita ha portato dinamismo a centrocampo. Quel quartetto è degno di nota perché nessuno è probabile che sia titolare per la semifinale di andata, solo alcuni dei giocatori che potrebbero essere incaricati di cambiare le sorti se Mohamed Salah e Sadio Mane non riusciranno a portare a termine il lavoro.

Vedi anche:  Come guardare Newcastle vs. Crystal Palace: streaming in diretta, canale TV, orario di inizio della Premier League di mercoledì

I tre gol subiti a Darwin Nunez e compagnia probabilmente riflettono maggiormente il fatto che hanno tolto il piede dal gas con il pareggio vinto da tempo. Non importa quale fosse il punteggio, se Virgil van Dijk fosse partito, semplicemente non avrebbero permesso che accadessero comunque.

2. Manchester City (–)

Come accennato in precedenza, queste due squadre sono abbastanza avanti rispetto al resto del campo e si potrebbe fare un caso per il City che apre la strada sul retro del modo in cui hanno oscurato il loro ultimo incontro in Premier League. Se si dovesse arrivare a una finale tutta inglese, questa colonna potrebbe rendere la squadra di Pep Guardiola leggermente favorita a parità di tutti i fattori come forma fisica e forma.

Il City aveva sicuramente l’aspetto di potenziali campioni nella gara di ritorno contro l’Atletico Madrid. Anche quando è arrivata la pressione, e nel secondo tempo I Los Rojiblancos lo hanno consegnato con una ferocia degna del loro allenatore: la loro difesa ha ceduto senza rompersi. Per il tempo in cui è stato in campo, Kyle Walker sembrava un’arma vitale per reprimere qualsiasi irruzione alle spalle, mentre il tandem di John Stones e Aymeric Laporte è stato così bravo negli ultimi tempi che c’è un argomento che Ruben Dias dovrebbe combattere per vincere il suo posto indietro. Dopo anni in cui sembrava che il City scivolasse troppo facilmente ai rigori, ora si profilano come centrali difensive, l’unica squadra rimasta nella competizione a rinunciare a meno di un gol previsto (xG) a partita.

Vedi anche:  Con lo scontro incombente della Champions League, gli ultras del PSG sbattono la leadership del club nella vittoria finale sul Rennes in Ligue 1

Desideri una copertura ancora maggiore del gioco mondiale? Ascolta sotto e segui ¡Qué Golazo! Un podcast di calcio quotidiano della CBS dove ti portiamo oltre il campo e in giro per il mondo per commenti, anteprime, riepiloghi e altro ancora.

3. Real Madrid (+2)

Paris Saint-Germain e Chelsea potrebbero entrambi credere di essere stata la squadra migliore nel corso dei loro legami con il Real Madrid. Quello che nessuno dei due non aveva, però, è Luka Modric e Karim Benzema. Entrambi si sono rivelati rivoluzionari in pareggi che sembravano sfuggire alla portata di Ancelotti, con quest’ultimo in particolare che sembrava deciso a trascinare la sua squadra a Parigi.

Il Real Madrid ha segnato otto gol nelle fasi a eliminazione diretta, il suo numero 9 ne ha realizzati sette. Hanno totalizzato 5,25 xG, 2,95 dei quali sono andati a Benzema. In altre parole, il 56% della loro qualità di tiro è attraverso un uomo. Ci sono altri grandi giocatori in questa squadra, ma se qualcosa dovesse limitare l’efficacia del loro francese in semifinale, vincere la loro quattordicesima Coppa dei Campioni sarà davvero un compito difficile.

4. Villarreal (+3)

Questa colonna spesso fa di tutto per suonare la campana del destino delle piccole squadre il cui successo si è basato sulla difesa che non sembra sostenibile a lungo termine. Non questa volta. Va semplicemente detto che il Villarreal di Emery è un’unità difensiva eccezionale; se riescono a mantenere il Bayern Monaco a un gol in 180 minuti, saranno un osso estremamente difficile da rompere per il Liverpool.

TruMedia

Le prestazioni del Villarreal sulle due gambe non sono state un colpo di fortuna difensivo. Il Bayern nella prima metà della gara di ritorno, inseguendo la partita e dominando il possesso palla, ha segnato solo otto tiri per un totale di 0,4 xG. Nella partita di apertura, hanno tirato su tiri del valore di 1,59 xG poi 1,42 nella seconda. Questi numeri potrebbero essere impressionanti per una squadra media, si classificano nelle cinque peggiori partite offensive che i campioni della Bundesliga hanno avuto in Europa e in campionato in questa stagione. Il Bayern ha dovuto continuamente accontentarsi di pessimi tiri dalla distanza, come illustra la tabella dei tiri sopra.

È ancora una grande richiesta suggerire al Villarreal di ripetere il trucco anche in semifinale. Il Liverpool potrebbe essere l’unica squadra con una maggiore potenza di fuoco offensiva rispetto ai bavaresi, ma potrebbe aver bisogno di ogni grammo per stanare Il Submarino Amarillo.

Articolo precedenteManchester United vs Norwich City: streaming live della Premier League, canale TV, come guardare online, notizie, quote
Articolo successivoGli Stati Uniti danno il via libera a un nuovo test del respiro per rilevare il coronavirus