Home Sport Classifiche di potenza della Premier League: il Manchester City è in testa...

Classifiche di potenza della Premier League: il Manchester City è in testa mentre Erling Haaland si inserisce perfettamente

95
0

La Premier League è in corso, ma per il momento la sua tabella non dipinge esattamente un quadro preciso della gerarchia calcistica inglese… anche se se lo fa siamo davvero qui per di Bournemouth aspirare a diventare campioni del 2023. Quindi, mentre la massima serie prende forma, ecco la nostra valutazione delle principali contendenti alla vittoria del titolo, quei club che combatteranno contro la retrocessione e tutti quelli che si trovano nel mezzo.

Il livello superiore

Le squadre che sono in corsa per vincere la Premier League in questa stagione.

1. Manchester City

Primi dubbi superati Erling Haaland sembra che stiano per essere rapidamente dissipati con la firma estiva che ha segnato due volte nel tipo di scontro contro il West Ham che avrebbe potuto essere del tutto più impegnativo senza una presenza magnetica in attacco. In tanti modi sembra offrire qualcosa di nuovo ai piani di Pep Guardiola, in particolare domenica, una spinta diretta che crea un intrigante contrappeso alla morte da mille tagli dell’interazione passeggera del City. Sembrerebbe che i campioni abbiano ancora un altro modo per battere il resto.

2. Liverpool

Un punto lontano da Fulham era tutto ciò che Jurgen Klopp si sentiva di meritare dopo una “performance [that] sembrava una sconfitta”, sicuramente è stato quello in cui il positivo che è stato un impressionante cameo dalla panchina di Darwin Nunez è stato messo in ombra da un altro infortunio in sala macchine di centrocampo. C’è una lunga, lunga, lungo strada da percorrere prima che chiunque ad Anfield abbia bisogno di sentirsi nel panico per le prospettive del Liverpool di competere con il City, ma da qualche parte nella regione di un mese senza Thiago è motivo di preoccupazione quando gli infortuni stavano già aumentando in quella posizione. Quando gli standard saranno alti quanto quelli stabiliti dalle prime due della Premier League, i punti persi nelle prime settimane della stagione potrebbero ancora incombere in primavera.

contendenti alla Champions League

Questi sono i club che più probabilmente si contenderanno un posto tra i primi quattro.

3. Tottenham

Era solo un Southampton squadra che sembra un po ‘fuori par, ma il modo in cui gli Spurs li ha messi a fil di spada è davvero di buon auspicio per la loro prima stagione completa sotto Antonio Conte. Il più notevole di tutti è stato il fatto che il Tottenham è riuscito a segnare quattro gol oltre l’avversario senza Figlio Heung Min o Harry Kane segnare. Entrambi sembravano efficaci e il primo ha ottenuto un assist, ma lo è stato Dejan Kulusevskij che ha brillato di più, in particolare con il suo magnifico assist per Ryan Sessegnon. Dall’arrivo dello svedese solo a febbraio Harvey Barnes ha una media di più assist ogni 90 minuti in Premier League; Gli Spurs potrebbero finalmente aver trasformato il loro tandem in cima in tre grandi.

4. Chelsea

È stata, come ha riconosciuto Thomas Tuchel, una sorta di vittoria del Chelsea archetipica, una porta inviolata da un lato e un rigore di Jorginho dall’altro. Anche se sono stati alcuni momenti difficili per i Blues a Goodison Park, hanno avuto un buon valore per la loro vittoria, ma se vogliono aprire squadre migliori di Everton avranno bisogno di più da Kai Havertz e Mason Mount, quest’ultimo, per una volta, a corto di forma all’inizio di una nuova stagione. Tra di loro, quei due si sono combinati per soli 0,13 assist previsti (xA) e un deludente 0,37 goal previsti (xG).

5. Arsenale

Niente paura del venerdì sera per l’Arsenal questa volta, e in effetti ci sono stati molti segnali incoraggianti su come sono sopravvissuti a un duro esame da parte di un impressionante Palazzo di cristallo lato. Se riescono a replicare i loro momenti migliori dalla prima mezz’ora nel corso di 90 minuti, saranno una partita per qualsiasi squadra del campionato, ma più o meno la stessa cosa è stata detta la scorsa stagione. Allo stesso modo, i Gunners saranno in grado di rispondere alle battute d’arresto nei giochi a venire? Insieme a Emile Smith Rowe e Fabio Vieira infortunato la loro panchina sembrava leggera sulle opzioni di cambio di gioco.

contendenti europei

Un posto in Europa League potrebbe essere il massimo che queste squadre possono sperare.

6. Newcastle United

La vittoria più completa del weekend di apertura è andata al Newcastle, il tipo di esibizione dominante che anche contro avversari più deboli è il segno di un’ottima squadra della Premier League. I loro 23 colpi sul Foresta di Nottingham l’obiettivo era la maggior parte della prima settimana. Hanno anche comodamente i più alti obiettivi previsti senza rigori. Tutto questo, e c’è la prospettiva che la loro linea d’attacco venga rafforzata nelle prossime settimane.

Vedi anche:  Streaming live di Everton vs Chelsea: pronostico Premier League, canale TV, come guardare online, tempo, notizie, quote

7. Manchester United

Può sembrare prematuro espellere questa partita nell’élite della Premier League tra le prime sei a causa di una sconfitta contro il Brighton. Erik ten Hag potrebbe ispirare una rapida inversione di tendenza. Eppure, ciò che era così notevole all’Old Trafford era che non sembrava particolarmente che lo United fosse la squadra migliore sulla carta, per non parlare del campo. Con Cristiano Ronaldo in esilio, il loro attacco sembra logoro, le loro opzioni di centrocampo profonde sono estremamente ordinarie a parte Fred mentre in difesa c’è quantità ma non molta qualità. La ricostruzione potrebbe essere un compito più difficile di quanto tutti, tranne i più pessimisti, avessero immaginato.

8. Brighton e Hove Albion

Il Brighton è stato magnifico domenica, tatticamente fantasioso nello schieramento di tre terzini, forte nelle sfide e clinico sotto porta. Durante il regno di Graham Potter, l’ultimo pezzo del puzzle è sembrato il più difficile da affrontare ed è ancora lecito chiedersi se Danny Welbeck può essere uno dei migliori attaccanti della Premier League per 38 partite della stagione. Di certo sembrava lo scorso fine settimana però. Il talento c’è. Se la sua forma fisica può reggere, i cari dell’analisi Brighton potrebbero iniziare a vedere le loro metriche sottostanti tradursi in punti.

9. West Ham

Forse più di qualsiasi altra squadra, il West Ham ha diritto a un pass gratuito per il primo fine settimana. Forse tutto ciò che può essere preso dalla sconfitta per 2-0 contro il City è che una difesa logora che era corta di tre difensori centrali si è comportata in modo abbastanza ragionevole contro l’assalto di pressione proveniente dai loro avversari con la palla dominante. In effetti, c’è stato anche un incantesimo all’inizio del secondo tempo quando sembrava che la squadra di David Moyes potesse strappare qualcosa.

Al centro del branco

La retrocessione non dovrebbe riguardare eccessivamente queste squadre, ma sono obiettivi lontani per la qualificazione europea.

10. Palazzo di Cristallo

Un’altra squadra che è emersa con molto merito dalla sconfitta: l’esordiente Cheick Doucoure ha fatto un ottimo inizio a centrocampo, mentre la distanza di passaggio di Joachim Andersen ha attirato ancora una volta l’attenzione. Forse manca loro un punto focale convincente per il loro attacco e ci vorrà del tempo per infondere Eberechi Eze (o chiunque altro) con le peculiarità che Conor Gallagher portato all’XI dello scorso anno, ma Palace non sembra molto lontano dall’essere una squadra di metà campo davvero efficace.

11. Leicester City

Perdere due gol in casa Brentford è stata una falsa partenza frustrante per i Foxes, che devono essere ansiosi di raggiungere semplicemente il 1 settembre mentre gli avvoltoi volteggiano in alto, cercando di intrappolare Wesley Fofana, Giacomo Maddison e Tuo Tielemans. Non c’è motivo di preoccuparsi che questa stagione possa portare qualcosa di particolarmente difficile per il Leicester, ma sulla carta potrebbe essere solo un anno di transizione.

12. Aston Villa

Un’altra squadra che non dovrebbe avere preoccupazioni immediate per la retrocessione ma che ha appena iniziato la stagione nel migliore dei modi. La leggenda del club Paul McGrath è stata estremamente critica nei confronti della decisione di Steven Gerrard di abbandonare Tyrone Mingsex capitano del club, ed è stato appena dipinto nella migliore luce dopo un deludente debutto da Diego Carlos nella sconfitta contro Bournemouth. C’è qualità nella rosa di Villa, ma non è immediatamente evidente come si confluirà in un equilibrato XI titolare.

Abitanti del fondo

Queste squadre non possono dare nulla per scontato in questa stagione e potrebbero trovarsi nella battaglia per la retrocessione.

13. Leeds

Un’esuberante vittoria per 2-1 sui Wolves era solo l’inizio della nuova campagna di cui avevano bisogno, una vittoria in cui i nuovi acquisti eccellevano ma c’erano molti segnali che il playbook del Leeds fosse stato effettivamente affinato da Jesse Marsch. Nessuna squadra ha recuperato il possesso nel terzo offensivo più frequentemente dei Bianchi, guidati dagli eccezionali Jack Harrison, che potrebbe farsi strada nella contesa in Inghilterra se continua come ha iniziato sabato. Sette occasioni create, un assist del suo lavoro difensivo e quattro terzi recuperi finali: è stata la dimostrazione per eccellenza di un attaccante del Leeds.

14. Brentford

Se stai cercando di dimostrare che il Brentford non verrà risucchiato nella battaglia per la retrocessione, non devi guardare oltre la loro risposta allo scivolamento di due gol sul Leicester, una rimonta decisa coronata da un pareggio brillante ed “emotivo” per Josh Da Silva. “Questo gruppo di giocatori ha così tanta determinazione e la loro mentalità è pazza nel modo in cui sono tornati in gioco”, ha detto Thomas Frank dopo la partita. Per l’allenatore dei Bees è stato ancora più speciale che Da Silva, fermo per 18 mesi prima di tornare a febbraio, sia stato quello di ottenere il pareggio. Anche se faranno fatica a sostituire Christian Eriksen, il dinamismo di Da Silva potrebbe lenire il dolore della sua assenza.

Vedi anche:  Pronostici audaci della Champions League: Pep Guardiola mantiene le cose semplici per il Man City; Il Liverpool si fa carico del pareggio

15. Fulham

Indubbiamente la prestazione eccezionale del weekend di apertura è stata l’incredibile pareggio del Fulham contro il Liverpool. Aleksandar Mitrovic ha vinto i titoli dei giornali per la sua doppietta e Trento Alexander-Arnold potrebbe presto scoprire di essere solo il primo di molti terzini vittime di bullismo sul secondo palo dal gigante serbo. Forse ancora più impressionante del marcatore dei Cottagers è stato il modo in cui la squadra nel suo insieme ha scosso l’avversario con una stampa feroce. Se riescono a farlo al Liverpool, potrebbero turbare molti altri avversari della Premier League.

16. Everton

Per una squadra il cui centrocampo non vedeva da anni i talenti della prima età, l’ingresso di Amadou Onana dal Lille promette di essere un bel colpo per Franco Lampardo. Se Conor Coady e James Tarkowski può rafforzare la difesa – il primo è un punto fermo ideale per i tre terzini – quindi ci si può almeno aspettare che l’Everton rimanga in gioco, ma la sconfitta di sabato contro il Chelsea non è stata necessaria per raccontare al club i problemi all’altra estremità della intonazione. Anche se Dominic Calvert-Lewin non era stato escluso per sei settimane, era chiaro che era necessario un rapido rafforzamento in attacco. Se le aggiunte non vengono fatte, e rapidamente, il tavolo potrebbe sembrare davvero preoccupante dopo una dura serie di partite a settembre.

17. Lupi

La loro sconfitta nel fine settimana di apertura aveva alcuni dei tratti distintivi di come i Wolves avevano iniziato la scorsa stagione prima che Bruno Lage li trasformasse in una turgida e vagamente efficace macchina per segnare punti. Gli ospiti hanno avuto un sacco di tiri e possesso palla a Elland Road, ma non hanno avuto il vantaggio di sfruttare più possibilità dopo quello di Daniel Podence obiettivo iniziale. Non è una grande sorpresa quando le loro opzioni al centravanti ammontano a Hwang Hee-Chan. L’aggiunta di Goncalo Guedes, fresco di una stagione di grandi sovraperformance di xG, potrebbe non essere sufficiente per i Lupi.

18. Bournemouth

Scott Parker è stato il primo a predicare cautela dopo la vittoria della sua squadra sull’Aston Villa, ma un aspetto particolarmente intrigante di quel gioco è stata l’efficacia di Kieffer Moore come opzione aerea. Quando le palle lunghe di Bournemouth fino all’omone hanno funzionato, hanno offerto un bel mal di testa ai loro visitatori e, circondando il loro bersaglio con corridori come Marco Tavernier e Dominic SolankeBrentford è stato in grado di mettere insieme uno stile di costruzione a cui non è così facile rispondere per i difensori centrali della Premier League come una volta.

19. Southampton

Con cinque giocatori di età pari o inferiore a 23 anni presenti per il Southampton nella giornata di apertura, forse c’è da aspettarselo che sembrassero un po’ troppo insensibili al Tottenham Hotspur Stadio, troppo facilmente spaventato quando i padroni di casa si sono mossi attraverso le marce in risposta di James Ward-Prowse apertura. Ma questa sembra essere una squadra a cui mancano alcune delle abilità di gioco per frenare il pressing quando è chiaro che la loro difesa è esposta, che lotta per influenzare seriamente il ritmo di una gara.

20. Foresta di Nottingham

Nella loro corsa attraverso l’Europa per trovare una mezza squadra fresca, Forest deve aver saputo che ci sarebbe voluto del tempo prima che si adattassero al loro ritmo, perché Steve Cooper vagliasse le sue opzioni vecchie e nuove e le forgiasse in un XI consolidato. Ma anche con le aspettative mitigate, deve essere un po’ preoccupante che la squadra neopromossa abbia concluso la prima settimana con il minor numero di tiri e il più basso xG al loro nome, consentendo al Newcastle il massimo di entrambi. Potrebbe volerci ancora un po’ prima di vedere il meglio di questa squadra.

Articolo precedenteLecce-Inter in diretta streaming: pronostico Serie A, canale TV, come guardare online, notizie, quote
Articolo successivoAC Milan vs Udinese: diretta streaming della partita di apertura della Serie A, canale TV, come guardare online, notizie, quote