Home Economia Cina, causa principale dell’ascia Wedbush a Tesla: “Una nuova realtà”

Cina, causa principale dell’ascia Wedbush a Tesla: “Una nuova realtà”

77
0

Cina è diventato nel 2021 uno dei mercati più prolifici per Tesla. La compagnia di Elon Muschio non solo fabbricato più della metà dei 936.000 veicoli elettrici venduti nel 2021 nella sua gigafactory di Shanghaima ha registrato a Aumento del 108% rispetto al 2020 e ha raggiunto circa 13,8 miliardi di dollari di vendite. Da parte sua, le vendite di Tesla negli Stati Uniti sono rimbalzate del 58% nel 2021, mentre sono aumentate del 66% nel resto dei mercati.

“La Cina è leader mondiale nella digitalizzazione”, ha assicurato Musk lo scorso settembre, mentre annunciava ulteriori investimenti sul suolo cinese. In effetti, “Reuters” ha pubblicato informazioni che la società con sede in California eStarei pensando di aprire una seconda gigafactory in Cinaforse molto vicino a quello che hanno già a Shanghai.

Anche se è vero che in questi mesi questo grande polo produttivo ha dovuto realizzare fermate perché La politica cinese “zero Covid”.Tesla non ha visto come questo e altri fattori come le interruzioni nella catena di approvvigionamento o la guerra in Ucraina abbiano impedito loro di superare le previsioni nel primo trimestre dell’anno, esercizio che si è chiuso con 18.756 milioni di utile. “Il margine lordo aumentato al 32,9% dal 26,5% un anno fa, dopo che l’azienda aveva detto che doveva aumentare i prezzi per compensare i problemi della catena di approvvigionamento”, afferma Michael Hewson, capo analista di mercato di CMC Markets.

Tuttavia, secondo Tesla, non sarà più in grado di prevenire questi problemi matrimonio e credo che questi fattori lo siano “Un disastro epico” per i risultati del secondo trimestre, evidenziando il “chiaro impatto negativo” che ha avuto la chiusura della gigafactory di Shanghai e il suo “frenetico” ritorno all’attività. Per tutti questi motivi, l’azienda Angelina ha abbassato l’obiettivo di prezzo di Tesla da $ 1.400 a $ 1.000 per “riflettere le nostre stime ridotte e un multiplo inferiore”. “Prevediamo che le vendite in Cina saranno deboli in questo trimestre, con alcuni effetti a catena nel terzo trimestre”aggiungono.

Vedi anche:  L'Ibex 35 e l'Europa iniziano la settimana con calma, con il petrolio di nuovo in rialzo

UNA NUOVA REALTÀ PER TESLA

Nonostante le stime siano per una crescita più contenuta nel secondo trimestre e si preveda un livellamento delle consegne dei modelli prodotti in Cina, Wedbush spiega che, “nonostante il vento contrario in un contesto macroeconomico più instabile”, le previsioni rimangono rialziste nel lungo periodo per la casa di auto elettriche del colosso asiatico, anche se si trova di fronte a “una nuova realtà”.

Lo sottolineano questi analisti mantenere il rating “sovrappeso”. e nota che Tesla “comincerà a vedere dei mari più tranquilli” in Cina nella seconda metà dell’anno, evidenziando al contempo lo slancio verso il 2023.

Allo stesso modo, Wedbush ha tagliato le sue previsioni sui risultati per Tesla nel secondo trimestre dell’anno, così come per i risultati del 2022 e 2023 per “riflettere la debolezza della Cina e i problemi di approvvigionamento”. Nel trimestre di giugno, l’azienda statunitense lo stima le consegne totali saranno 277.000 veicolial di sotto della previsione originale di 297.000 unità, e quello le entrate raggiungeranno i 15,9 miliardi di dollarianche al di sotto della stima originaria di 16,9 miliardi di dollari.

Inoltre, la banca di investimento nordamericana lo stima l’utile per azione sarà di $ 2,10, una previsione tagliata da $ 2,80. “Per l’anno fiscale 22, prevediamo che le consegne totali saranno 1,43 milioni, con un fatturato totale di 81.000 milioni di dollari e un utile per azione di 11,46 dollari”, spiegano, notando che questa cifra è inferiore alle sue stime originali di 1,56 milioni di consegne , $ 87,1 miliardi di entrate e un utile per azione di $ 12,62.

TWITTER RIDUCE TESLA

Nelle ultime settimane, Elon Musk ha fatto notizia il tuo contratto di acquisto tramite Twitter che, al momento, sembra essere dentro ‘stand-by’. Dopo aver annunciato poco meno di un mese fa di aver raggiunto un accordo per acquisire il social network dell’uccello azzurro per 44 miliardi di dollarisostenuto da diversi investitori famosi Y sostenuto dalle azioni della stessa TeslaMusk ha annunciato che l’offerta pubblica di acquisto sarebbe stata paralizzata fino a quando non fosse stato chiarito il numero di account falsi su Twitter, polemica pubblica con l’amministratore delegato del social network attraverso.

Vedi anche:  Walmart sconvolge il mercato... condizionerà anche la decisione della Fed?

Anche se alcuni analisti lo hanno affermato Musk ne aveva abbastanza di Twitter e finirebbe per ritirare la sua offerta, altri hanno sottolineato che questa potrebbe essere una strategia del magnate sudafricano per sminuire l’acquisto del social network. Indipendentemente dal risultato, la verità è che l’intera ‘soap opera di Twitter’ è diventata una “spettacolo circense” per Wedbush, che ritiene che questa operazione sia stata dannosa per il produttore di auto elettriche.

Twitter è un livido sull’occhio per le azioni di Musk e Tesla e ha preso vita propria che ha gettato un’ombra oscura sul suo nome, allontanando molti investitori mentre questa soap opera continua”, condannano da Wedbush. Questi analisti ritengono che, mentre la situazione dei social network “non intacca la storia fondamentale di Tesla”, i rischi di distrazione che gli investitori percepiscono in Musk sono “difficili da ignorare in un momento in cui l’ecosistema Tesla ha bisogno del suo CEO più che mai la peggiore crisi della catena di approvvigionamento vista nella storia moderna”.

Finora quest’anno, le azioni del produttore di veicoli elettrici sono crollate oltre il 30% e accumulare a quasi il 40% di calo da quando è stato rivelato il coinvolgimento iniziale di Musk in Twitter lo scorso 4 aprile.

Articolo precedenteArsenal: Young Gunners sulla strada giusta con Mikel Arteta nonostante abbia perso posti in Champions League
Articolo successivoBitcoin continua a consolidarsi dopo la sua peggiore serie di sconfitte settimanali dal 2011